Il giorno tanto atteso è arrivato. Da oggi, l’ultimo adattamento cinematografico, Harry Potter e i Doni della Morte, Parte 2 esce nei cinema italiani. Buona visione e grazie a voi per tutti questi anni in cui avete atteso con noi. Grazie di cuore per la vostra compagnia ma ricordate… Portus will always be here to welcome you home.

Postate qui di seguito le vostre recensioni. Saranno pubblicate sul sito in una apposita sezione!

A proposito dell'autore

laureata in Beni Culturali a Milano dove ha studiato cinema, arte e teatro di cui è appassionata; dopo un anno di Master in Illustrazione e Art Direction a Roma lavora occasionalmente come illustratrice freelance. Da fedele seguace e allieva di Remus Lupin distribuisce cioccolata a tutta la redazione nei periodi in cui i dissennatori si fanno vivi, ah, e… non chiamatela Angelica (cit. Tonks), Angie va più che bene.

Post correlati

102 Risposte

  1. Valeria

    è arrivato!! il giorno che tutti attendevamo con ansia e gioia è arrivato! grazie portus! :)

    Rispondi
  2. michela

    siete i migliori!!! grazie di cuore
    è stato fortissimo, divertente e sempre più emozionante aspettare questo film in vostra compagnia

    buon film!!!

    Rispondi
  3. anto

    be ragazzi ormai il giorno tanto atteso è alle porte, harry ci aspetta per il gran finale, ma noi tutti sappiamo che non sarà mai veramente la fine perchè una parte del nostro cuore ormai appartiene a lui e a zia Jo. Grazie tante portus, anche se vi ho scoperti l’altro anno, mi avete accompagnata in questo stupendo viaggio. So che tutti piangeremo quando il film volgerà alla fine, ma voglio dire un ultima cosa, ricordate che harry rimarrà sempre e comunque una parte della nostra vita, non ci abbandonerà mai. GRAZIE

    Rispondi
    • anto97

      scusate ho cambiato il mio nome perchè qualcun’altro ne aveva uno uguale al mio, solo che ho dimenticato di scriverlo prima di pubblicare il commento, allora lo scrivo adesso. Quindi il messaggio scritto da Anto è stato scritto da me, Anto97

      Rispondi
  4. ShiningStar

    E adesso piango però. Lo giuro su chi volete che mi mancheranno i film di Harry Potter. Grazie a zia Jo che ha creato un universo dove ci si specchia senza problemi e che mi ha fatto emozionare e continuerà a farlo. Grazie a Daniel, Emma, Rupet, Bonnie, Tom, Ralph, Helena e Alan per aver portato i personaggi descritti nel libro sul grande schermo e per averli interpretati da Dio. Grazie a Columbus, Cuaron, Newell e Yates per aver fatto continuare la saga per noi fan e per averla portata sul grande schermo, con risultati più o meno buoni. Grazie a Portus, che ci ha dato mille informazioni possibili e ci ha accompagnato fino a questo giorno. Grazie a voi fan di Harry Potter che mi sopportate…
    Grazie a tutti, di tutto.

    Rispondi
  5. PeppePotter93

    in tutti questi anni ,harry potter mi ha accompagnato in tutta la mia adolescenza.Rimmarra sempre una parte di tutti noi è vero.Ricordo l’attesa, l’ansia per ogni film insieme a voi….ora siamo giunti al finale e vedrò di godermelo al massimo stasera!

    Rispondi
  6. Fokat

    che dire ragazzi…questo giorno doveva arrivare ed è arrivato…grazie a tutti per avermi fatto compagnia; grazie portus per averci fornito news in tempo “reale”; grazie a tutti coloro che hanno lavorato ai film di tutta la saga; grazie Jo per aver dato vita ad un nuovo mondo, dove chiunque voglia può rifugiarsi.
    GRAZIE!!!

    Rispondi
  7. dada

    Harry potter rimarrà sempre nel mio cuore, perchè ha fatto parte di tutti questi anni, anche se potrò sempre prendere in manoi libri per leggerli o i film per vederli. Ringrazio la rowling perchè senza di lei tutto questo non ci sarebbe stato, lei che ha creato un mondo dove ci si può sentire a casa, che ci ha fatto ridere, emozionare, piangere. Ringrazio tutti i personaggi della saga perchè mi sono rimasti dentro tutti, ognuno mi ha insegnato qualcosa di speciale. Ringrazio gli attori per l’ottimo lavoro che hanno fatto. Ringrazio voi di portus per aver sempre seguito le notizie da vicino per riportarcele, per averci regalato sempre splendide foto degli eventi, per averci messo le foto che uscivano…grazie davvero siete mitici e sono felice di aver scoperto anni fa questo sito anche se sono stata attiva scrivendo commenti solo in questo ultimo periodo. Mi vengono già le lacrime agli occhi…se li chiudo posso vedere tutte le volte che ho atteso il film, il libro sempre con ansia, ma ora siamo al capitolo finale. Voglio proprio godermelo questo film secondo per secondo. Ancora grazie!!!

    Rispondi
  8. Valeria

    mi viene da piangere ragazzi!!!! grazie veramente di cuore per avermi fatto compagnia e per avere condiviso con me questa stupenda passione per Harry…<3

    Rispondi
  9. fantantonius

    e ci siam, era inevitabile, questo giorno doveva arrivare.. nn mi dilungherò troppo. semplicemente vorrei ringraziare tutto il portus, x avermi accompagnato in questi ultimi 2 anni( visto ke l’ho scoperto 2 anni fa), x le attese, i commenti, le notizie, x la compagnia, X TUTTO!! ma infine vorrei ringraziare la donna ke ha reso possibile ciò..ancora una volta quindi, un’utlima volta: GRAZIE J.K. ROWLING!!!

    Rispondi
  10. stefy

    Grazie a voi tutti che mi avete dato la possibilità di trascorrere insieme questi anni e grazie infinite a Jo per aver reso questi dieci anni semplicemente Magici!!!!! non scorderò mai niente di Harry Potter e sarà sempre con me!!!!

    Rispondi
    • stefy

      inoltre, portus sarà sempre tra le prime pagine che aprirò come ho sempre fatto per vedere se ci sono news o per stare solo in compagnia, sempre uniti sotto il segno di HP!!!! =)

      Rispondi
  11. Lizzy

    Volevo fare uno speciale ringraziamento a tutti coloro che hanno gestito questo sito sin dall’inizio… grazie! Sono tanti di quegli anni che ormai Portus è una tappa d’obbligo sul mio pc e posso immaginare la fatica di tenere un sito così sempre aggiornato! You stuck with us till the very end! :) GRAZIEEE

    Rispondi
  12. Delen Seil

    PORTUS HAI DECISO DI FARMI PIANGERE FINO A STASERA, ANCORA PRIMA DI VEDERLO!!?!?! :d :(:( INDESCRIVIBILE! Impossibile dire come mi sento…dirò solo grazie, grazie per aver condiviso una mia grande passione, grazie per esserci stati, grazie perchè ci avete dato tanto in tutti questi anni… I love you, Portus!!! Until the Very End.

    Rispondi
  13. Verysnape

    Non ho veramente parole per descrivere questi ultimi giorni d’attesa e quindi mi affido alle parole di un uomo saggio a cui Harry nel momento in cui pensava che tutto stesse per finire chiese:

    “Mi dica un’ultima cosa… E’ vero? O sta succedendo dentro la mia testa?”
    “Certo che sta succedendo dentro la tua testa, Harry. Ma perchè diavolo dovrebbe voler dire che non è vero?”

    Ecco direi che riassume bene ciò che è stata quest’esperienza per tutti noi! Forse Harry non sarà reale e se ci siamo immaginati tutto… bè allora è stato un gran bel sogno!

    Grazie Jo, Grazie Harry, Grazie Portus!

    Rispondi
  14. DaviK

    E’ stato bello il tempo passato con voi potteriani e portusiani, grazie JKR, grazie HP e grazie a voi.
    Buon HP e Buona visione a tutti!!

    Rispondi
  15. Lady

    Perchè Harry è il nostro Re! Ogni due ne incanta tre!
    Noi cantiam tutti perchè… perchè Harry è il nostro Re!!!

    Portus, Okrim, Angie, Titti, i vari Stefano, Giacomo, Marco, Massimiliano, Matteo, Davide, le varie Mary, Orsola, Carola, Assia, Manuela, Carlotta, Riccardo, Angelo, Marcello, Jlenia, Fabiana, Evangelista, Martina, Fabio, Samanta, Nino, Giorgia, E chiunque ancora non conosco o che, perdonatemi, o dimeticato il nome… Un immenso grazie! Ad ognuno di voi! Che avete reso queste ultime attese le migliori in assoluto!

    Rispondi
  16. sev

    infinitamente grazie portus per tutti i momenti passati insieme e tutti i giorni a venire!

    Rispondi
  17. patagranger

    io la mattina accendo il pc e, quando comincio a leggervi, a scorrere tra le righe tutte le notizie che avete raccoltato qua e là per noi, mi sento più allegra.
    Seguo harry dalla sua prima pubblicazione.
    Ogni volta che sta… stava per uscire un suo nuovo libro o film, rileggevo e rivedevo tutti i precedenti.
    Anche mia madre, che fa a gara con me per essere più fan! Ci facciamo domande trabocchetto e riflettiamo su alcuni dettagli ogni volta!
    Stasera vedrò il film conclusivo, ma non sarà l’ultima volta che sognerò di far parte di quel mondo che tanto amiamo e che fa intimamente parte di noi…
    E non sarà neanche l’unica volta che lo vedrò al cinema, questo è sicuro!
    E’ bellissimo leggere tutti i vostri commenti oggi.
    Auguro una splendida serata a tutti!!! Una serata magica…

    Rispondi
  18. Fan

    Sto per andare a vedere , il fil ….. non sto nella pelle …. hurrà !!!!!!!!
    viva harry potter e i doni della morte ….

    Rispondi
  19. Fan

    ho appena visto il film …… è mitico …….. non vedo l’ora di rivederlo ……….
    Its Fantastic……… Vedetelo tutti

    Rispondi
  20. ShiningStar

    Ufficiale: sto ancora piangendo ed è da mezz’ora che sono uscita dalla sala.

    Fedeltà al libro: 9,5
    Effetti speciali: 10
    Regia: 10
    Complessivo: 10

    Rispondi
  21. lela

    Wow, davvero…!! Che dire? Semplicemente MERAVIGLIOSO, EPICO, FANTASICO!! Impossibile non piangere!! Non ci posso ancora credere che sia davvero tutto finito… è incredibile,assurdo che non dovrò più aspettare l’uscita di un altro film della saga… Harry Potter sarà però con noi per sempre e ognivolta che lo vorremo potremo entrare nel suo magico mondo e continuare a sognare…!! Grazie a J.K.R. per averci dato tutto questo,e grazie a te Portus per averci accompagnato in questo magico viaggio fino alla fine (e oltre)!!! :’)

    Rispondi
  22. cincy

    e si ci siamo proprio! Prima fino alla fine con i libri e ora siamo alla fine anche con i film! Quell’emozione che si prova quando il logo della WB si avvicina e il film inizia è unica e oggi l’ho provata per l’ultima volta!!! E’ sempre bello rileggere i libri e rivedere i film perchè ogni volta è una magia e si possono cogliere nuovi particolari che prima erano sfuggiti!

    Però anche l’attesa è stata bella! E lo è stata grazie a voi di Portus! Grazie mille per tutto quello che questo meraviglioso magico e, come direbbe Rupert, “fenomenale” sito ha fatto per tutti noi fan di HP!
    Sembravano interminabili le attese per scoprire il titolo o la data di uscita dei libri, per vedere qualche foto o poster dei film!
    I trailer poi!!! Ogni volta che ne usciva uno era un’emozione stupenda e grazie ai vostri reportage potevamo analizzarli nel dettaglio e decifrare le scene che sarebbero state presenti!
    E’ davvero triste pensare che ora il countdown è fermo, che non c’è più nessun libro o film in arrivo!
    Però non è finita, no perchè questa storia stupenda rimarrà sempre con noi, è impossibile dimenticare questi 10 anni in cui siamo cresciuti insieme a Harry Ron Hermione e tutti gli altri ! E poi adesso c’è anche Pottermore! Sono sicura che ci riserverà tante belle sorprese…così magari avremo ancora qualcosa da scoprire su questa magica saga!
    Grazie davvero di cuore Portus per averci accompagnato in tutti questi anni e grazie Jo per averci fatto sognare ed emozionare proprio fino alla fine!

    Rispondi
  23. ShiningStar

    Harry Potter e i Doni della Morte – parte 2 è certamente il film con maggiori richiami al libro che sia mai stato fatto. Si nota subito, quando Harry ha intenzione di svaligiare la camera blindata della pazza Lestrange, rapina che termina con un tuffo in un lago vicino a Hogwarts, dove si troverà l’ultimo Horcrux da distruggere di Voldemort. Il resto non ve lo racconto, o perché lo sapete già, oppure perché non voglio rubarvi particolari.

    Partiamo dunque dalla recitazione, parte essenziale di qualsiasi film: il cast è stato assolutamente bravo in tutte le parti a loro date. Daniel Radcliffe (Harry) ha recitato ottimamente la sua parte da ragazzo che sa che dovrà andare incontro al suo destino, rassegnato dal fatto che dev’essere lui a uccidere Voldemort… O il contrario. Parlando dell’antagonista, c’è da dire che Ralph Fiennes (Voldemort) ha avuto delle movenze serpentesche, oltre che ha fatto trasparire la paura, ma anche quella cattiveria che non si vede tutti i giorni. Emma Watson (Hermione) è riuscita a tenere alto il suo tono di recitazione, dandoci emozioni davvero forti, specie nel bacio con Rupert Grint (Ron), anche lui molto bravo a far trasparire ogni singola emozione. Ma l’Oscar vero e proprio lo dobbiamo dare all’interpretazione più commuovente nell’intera saga: Alan Rickman (Piton), il quale da odiatissimo neo-preside di Hogwarts si trasforma, grazie alla sua brillante interpretazione del personaggio, dalla morte a tutti i ricordi, decisamente toccanti in ogni scena, è riuscito a farlo amare al pubblico, che si è reso conto finalmente di quanto valesse il personaggio di Piton… Con qualche lacrima.

    Gli effetti speciali sono ottimi, nulla da aggiungere. Yates ha fatto davvero un ottimo lavoro, sia con gli effetti speciali, sia con l’incastonare l’intera colonna sonora nei punti giusti, di modo che potessimo piangere (o ridere) nelle parti giuste. Colonna sonora, peraltro, struggente e epica, come il finale che si è visto.

    C’è solo una piccola pecca che poteva benissimo essere aggiustata: il rapporto tra Harry e Silente. Già nella prima parte gli accenni erano veramente pochi, ma in questa seconda parte sono stati pressocché nulli. Che l’abbiano fatto per concentrarci solo sullo scontro finale? Probabile.

    Insomma, devo ammettere che, essendo fan, sono molto, ma molto soddisfatta del finale che Yates, malvisto dal vecchio “Principe Mezzosangue”, film che si distacca più dal libro, abbia avuto l’abilità di riuscire a incantare i veri fan della saga, i quali hanno dato l’addio al loro mago preferito, godendosi un film che, secondo me, è andato “Oltre Ogni Previsione”.
    E, per finire, sono rimasta con Harry fin proprio alla fine, e ne vado fiera.

    Voto: 10 e lode/10

    Rispondi
  24. Delen Seil

    Sono ancora a bocca aperta. Più per il fatto che è finita in effetti… Mi è venuta in mente la prima volta che vidi la pietra filosofale: ero a scuola, terza elementare, seduta vicino alla stessa compagna di classe con la quale stasera ho visto la fine. Non la smettevo più di piangere.. Quando poi ho visto la scena finale, l’inquadratura dei ragazzi 19 anni dopo, con i bambini… Ho creduto che il cuore stesse per esplodere. Ha rappresentato una parte talmente importante nella mia vita di bambina e di adolescente che ora mi sento..vuota. Sono una persona riservata, sensibile e che si nutre di emozioni da mattina a sera e la fine di Hp mi riporta alla realtà, alla vita vera, alla mia vita, a quella che devo vivere. Uno scrittore diceva che per chi si nutre di emozioni, per chi si immerge totalmente in un libro, una canzone o un’opera d’arte sembra quasi impossibile vivere, vivere realmente: queste persone non vivranno mai godendo perché la loro vita non sarà mai bella e mozzafiato come quella dei personaggi di un libro. Ecco, stasera mi sento in un limbo, proprio come Harry a King’s Cross, un limbo in cui sono confusa e non mi sento più bambina né ancora adulta. So che è sbagliato ma ho sempre vissuto attraverso le pagine di quei libri così intensamente che mi sembra di essere morta… Io ero un ottavo Horcrux e stasera hanno ucciso la parte di Harry che viveva in me e la bambina che ha sempre vissuto in me, la bambina che cercava di evadere da una realtà banale e non sempre semplice. È inutile dire che non me ne dimenticherò mai, ma in futuro non sarà come a 11 o 12 anni… Zia Row aveva ragione: ad 11 anni si è padroni di un mondo che per gli adulti sarà sempre impenetrabile. Grazie per avermi fatto sognare, grazie per aver assorbito le mie paure, le mie lacrime, la mia gioia, grazie a tutti voi di Portus perché, da quando vi ho scoperti per caso una notte d’estate di qualche anno fa, avete permesso a questa instancabile sognatrice di perpetuare la sua infanzia e di condividere i suoi sogni con qualcuno. Grazie ragazzi, grazie infinite.

    Rispondi
  25. DCVI

    Bè che dire? sabato compirò 21 anni e posso ufficialmente dire che oggi si è conclusa la mia infanzia, la mia adolescenza, 11 anni della mia vita sono finiti.
    Quando uscì il primo film avevo 11 anni come Harry, me ne innamorai subito, mi impersonavo in lui, poi la magia continuò il Natale di due anni dopo quando avevo 13 anni e trovai sotto l’albero Harry Potter e il prigioniero di Azkaban; inutile dire che la passione per la saga crebbe ulteriormente e comprai immediatamente il quarto libro (anche se all’epoca non ci capii nulla) ed arriviamo al giorno in cui uscì l’ultimo libro ed avevo 17 anni come Harry. Sì, sono cresciuto con Harry Potter.
    Ora passiamo al film. Partirò subito dicendo che il 3D in questo film è ORRIBILE!!
    Per il resto questo è il film più bello, più spettacolare, più emozionante della mia vita! La recitazione è strepitosa, Alan Rickman è da Oscar, durante la storia del Principe piangevo come l’Harry neonato, inoltre per la prima volta e posso dire finalmente si è dato più spazio a Ron che finalmente non è il solito cretino che fa solo ridere e finalmente non ho sentito quell’odioso: “Miseriaccia!” anche se un piccolo particolare mi ha fatto un pò arrabbiare: nella scena in cui Harry va alla foresta è mai possibile che Hermione la abbraccia e il suo migliore amico non lo calcola proprio.
    La battaglia finale è stata fenomenale: certo se ci si attiene al libro non è fedele però bisogna pensare che questo è un film, bisogna dare un pò d’azione e me lo aspettavo e anzi speravo che non fosse come la battaglia finale del libro che è l’unica cosa che non mi piaciuta.
    Chiudendo devo dire che Yates, che aveva deluso tantissimo con il Principe Mezzosangue, con i Doni della Morte in generale, ma soprattutto in questo film si sia superato. Il film merita l’Oscar e non lo dico da fan eccitato; È STATO L’EPICO FINALE DELL’EVENTO DI UNA GENERAZIONE.

    Rispondi
  26. Eleonora

    Sono tornata da poche ore e non so descrivere come mi sento. Ho passato due ore e mezzo con i brividi in tutto il corpo nonostante facesse un caldo terribile e poi.. e poi si, ho pianto. Ho pianto tutto il secondo tempo. Guardavo attentissima il film e lasciavo che le lacrime scendessero da sole lungo le mie guance. E alla fine del film, dopo l’epilogo, ecco lì sono scoppiati i singhiozzi. Ho fatto una figura di merda con la gente in sala e con chi mi ha vista mentre uscivo dalla sala, con gli occhi rossi, un fazzoletto sciupato e il mascara calato.. ma non mi interessa, certe cose ti restano dentro, sono cose che non tutti possono capire. Adesso sono certa di poter dire che Harry Potter è la mia vita, non avevo MAI pianto al cinema prima d’ora.

    Rispondi
  27. giuli

    La mia modesta opinione è che non era possibile salutare in modo migliore il nostro Harry. Tra l’altro tutto il cinema è esploso in applausi fragorosi in 7 momenti clou!è stato bellissimo:-))))))))))
    Il film è stato costruito con grande maestria, si vede che Yates ci ha oramai preso la mano…se ne avesse potuti girare altri due o tre sarebbe stato insuperabile:-) scherzi a parte. Il ritmo per me è perfetto! La grande battaglia fa da contraltare alla ricerca degli ultimi horcrux come nel libro ed entrambe le dimensioni sono state sviluppate benissimo!!!Un film in cui c’è spazio per le risate: mitico lo stacchetto tra la MacGranitt e Gazza in sala Grande e Ron che, per fortuna ci fa sempre sorridere…tuttavia la commozione regna sovrana e sta lì ad aspettarti ad ogni angolo! Io non sono una che si commuove facilmente al cinema..oggi sì, le lacrime ono arrivate da sole! I ricordi di Piton trattati in modo sublime, interpretati poi in modo magistrale da un mostro sacro come Rickman, meritevole dell’Oscar a parer mio. Daniel al suo meglio nell’interpretazione di un ragazzo che capisce qual è il suo destino e che viene a scoprire la parte più profonda di un uomo che considerava meschino e privo di scrupoli…tanto per ricordarci ancora una volta quanto debole sia la linea di confine tra bene e male e che in ognuno di noi ci sia luce ed ombra al tempo stesso. La successiva scena della Foresta è qualcosa che non potrei mai riuscire a descrivere a parole per quanto è struggente! Comunque la recitazione di tutti è assolutamente favolosa! Ho visto una maestosa McGranitt, una vera Grifondoro e, prima di tutto, una Mamma: Molly Weasley, un eroico Neville!tanto per dirne alcuni. Il nostro trio più in forma che mai, che ancora una volta sottolinea l’importanza dell’Amicizia nella vita di tutti e dell’Amore!Bellissimi i vari richiami ed i riferimenti ai film precedenti disseminati lungo tutto il film!!e che dire poi dell’uso perfetto fatto della musica, temi nuovi che si intrecciano a temi che sono ormai nel cuore di tutti noi che amiamo la saga..davvero sublime!Effetti speciali veramente bomba!!!!Splendidi!!!Lo scontro fra Harry e Voldemort ha avuto un grado di epicità mooolto più alto rispetto al libro, e questo mi è piaciuto!!!Bellissimooooo,un duello favoloso!!E l’epilogo poi? da pelle d’oca!:-))) Se proprio devo trovare qualche pecca sta nel fatto che chi non sapesse che Percy e Baston sono tornati per combattere non se ne rende conto quasi minimamente oppure che alcuni, fra cui Fred, avrebbero meritato un’uscita di scena un pochino più intensa…comunque a questo film do il mio 10 e lode, per le emozioni che mi ha dato, perchè veramente non potevo pensare di salutare Harry in modo più degno di così, con grande emozione, con grande commozione e ho avuto solo la conferma oggi di quanto io ami profondamente questa storia che una straordinaria donna di nome J.K. Rowling ci ha raccontato!Grazie a Jo per aver fatto diventare adulti dei bambini e tornare bambini gli adulti! Grazie a Harry, Ron e Hermione perchè mi continuano a ricordare di quanto sia importante l’amicizia vera, grazie a Piton per essere stato il personaggio più controverso e bello di una storia e ricordarmi che tutti abbiamo luce e oscurità in noi, ma sta a noi scegliere da che parte agire! Grazie a Hogwarts per essere la casa in cui potrò sempre andarmi a rifugiare quando la mia casa babbana dovesse stare troppo sretta a me alla mia immaginazione!

    Rispondi
  28. Silver Potter

    bellissimo!!! stupendo!!! memorabile!!!! non vedo l’ora di rivederlo!!!! =) però senza 3d! mi ha fatto venire mal di testa -.- intanto ho fatto impazzire gli amici che erano con me! =) piangevo ridevo applaudivo!!!! e gli dicevo cosa stava per succedere rovinandogli tutto ahahahhahaa xD

    Rispondi
  29. Sirius88

    Mi è piaciuto solo perché è un film di Harry Potter, tratto dal libro di Harry Potter… ma non perché mi sia piaciuto il film in sé. Pensavo e speravo che avrei rivissuto le stesse emozioni di ansia, attesa, frustrazione, di sconvolgimento misto a stupore e disorientamento. Invece l’ho trovato freddo, non mi ha suscitato emozioni, non c’è stato nessun trasporto. Le scene che nel libro mi avevano emozionato e che dovevano coinvolgere emotivamente lo spettatore, qui non ci sono, non hanno dato loro il giusto valore. C’è stato un tentativo ma a me non ha suscitato nulla. E’ un epilogo drammatico ma il dramma non lo si crea solo mostrando una Hogwarts a pezzi, qualche cadavere a terra e l’urlo di Ginny quando vede Harry “morto”. Boh, questo è il mio commento subito dopo la visione, magari riguardandolo più volte mi piacerà di più. Ma al momento non mi sento di dargli più di 6.

    Rispondi
    • LuSandrino

      Concordo quasi pienamente con il commento a caldo di Sirius88…il film in sè per sè è carino, ma purtroppo niente di epico cm mi aspettavo…a mio parere non si è data importanza ad alcune cose k potevano essere fondamentali dal punto di vista emotivo (k solo l’attaccamento alla storia,alla saga, agli attori anche, hanno aiutato in parte a rendere migliori)…tuttosommato mi è sembrato un pò scialbo cm film e sinceramente mi ha commosso molto più la prima parte..benissimo l’epilogo e la fotografia in generale, bene la colonna sonora, bene i frequenti richiami ai precedenti film, bene il ritmo, benino gli effetti visivi( ma nei ricordi, Piton x ringiovanirlo gli hanno deformato la faccia?)…male i troppi momenti k ti fanno sorridere rispetto a quelli in cui si dovrebbe soffermarsi un pò di più sulle emozioni vere (k devono essere quelle k ti danno le immagini in se per se…nel senso, non si può vivere di rendita dal libro cavolo), male il doppiaggio( tranne Puccio (stranamente) e qualche altro…)…ma vabbè…infine, malissimo l’ESAGERAZIONE…a mio parere si son fatti prendere troppo la mano da scene d’azione esasperate( troppi rallenty(k cs’ è matrix??),troppe “disintegrazioni” (sapete di k parlo)…insomma TROPPO…in conclusione dò un voto 7,cm detto prima, di RENDITA….magari una seconda visione mi farà cambiare idea…speriamo…

      Rispondi
  30. Silvia

    A dire il vero non so bene da dove cominciare.. provo un insieme di strane emozioni, sensazioni che non riesco bene ad inquadrare: l’ultimo film non sancisce di sicuro la fine di Harry Potter, ma siamo comunque alla fine.. non aspetterò più l’uscita al cinema, anche se continuerò a rileggere i libri e a rivedere i film.. e aspetterò il momento buono per trasmettere la passione ai miei figli..
    Venendo al film, devo dire che Yates non mi ha deluso; come per la prima parte, lui e tutta la sua squadra hanno fatto centro. La trasposizione è molto fedele al libro, un vero regalo per i fan della pagina stampata. Del resto, il materiale era considerevolmente ridotto viste le due parti.. è stata la decisione giusta.
    Bello l’inizio ripreso dal finale, che ci accompagna nell’ultima fase di ricerca. La scena alla Gringott è stupenda: Hermione/Bellatrix mi ha fatto sorridere, ma sono anche rimasta con il fiato sospeso nel vedere il trio inglobato dall’oro dei Lestrange e abbandonato da UnciUnci, il cui destino non è dei migliori.. la scena del drago poi è spettacolare, come il tuffo che segue..
    Dall’arrivo a Hogsmeade ho iniziato a piangere, per smettere solo ai titoli di coda.. le lacrime erano però un misto di tristezza, compassione, partecipazione, malinconia..
    Ho adorato il fatto che molte scene non avessero dialoghi, il modo in cui hanno giocato con la colonna sonora..
    Il personaggio migliore è stato senza dubbio Piton: agghiacciante la scena in cui raduna gli studenti e in cui si confronta con Harry.. da brividi quella della sua morte.. i ricordi mi sono arrivati come un pugno nello stomaco: vederlo abbracciare Lily è stato straziante..Ma anche Minerva: decisa, pronta, compiaciuta, e poi fragile e addolorata. Fantastico l’ordine, anche se ha avuto un po’ poco spazio..
    Mi è spiaciuto poi non vedere la storia della dama grigia e di Silente.. chi non ha letto il libro, non può capire perché tutti si ostinino a dire a Harry che non lo conosceva poi così bene.. E in sala qualcuno si chiedeva chi fosse questa Ariana apparsa dal nulla..
    Il trio? alla migliore interpretazione, sicuramente. Ron mi ha assicurato qualche sorriso, Hermione mi ha fatto un’enorme tenerezza: senza parlare è riuscita a esprimere moltissimo.. la scena prima della foresta è molto toccante, e credo che Ron fosse semplicemente pietrificato.. ecco perché non “saluta” Harry.. Su di lui c’è poco da dire: ottimo!
    L’epilogo mi ha lasciato un po’ di amaro in bocca, ma solo perché speravo fosse più lungo.. non volevo assolutamente che tutto finisse.. Però è stato bello vederli adulti, pronti ad accompagnare i figli al binario.. anche se questo significa che è davvero la fine.. the very end..

    Rispondi
  31. fradep95

    Sono distrutta!!! pensare che è da quando ho 6 anni che lo vedo e adesso che ne ho 16 è finito!! Ancora non riesco a credere che non ci sarà più quell’amozione di dire: “dai che l’anno prossimo continua!”.. e invece no..

    Rispondi
  32. gcalabria

    Eccomi qui, appena tornato dal cinema, ovviamente strapieno, per l’occasione che

    tutti aspettavamo da mesi.

    Fare una recensione non è certo il mio lavoro, ma ci proverò lo stesso, sperando di

    essere “comprensibile”.

    Dare un giudizio al film non è facile. Bisogna interpretarlo da punti di vista

    differenti a mio avviso.

    Dal punto di vista artistico, a mio parere il film funziona benissimo, con un cast

    di attori che è veramente al massimo splendore, con un Alan Rickman eccezionale

    nelle scene del pensatoio, in cui c’è davvero da commuoversi. Anche Helana Bohnam

    Carter molto brava, soprattutto nella scena della Gringott, in cui “impersonava”

    Hermione.
    Una nota di merito, però, la vorrei dare in particolare a Daniel

    Radcliffe, che, a mio avviso, in questo film ha davvero superato le aspettative;

    fino ad ora era stato bravo, ma non eccessivamente brillante nel suo ruolo. Questa

    volta invece ha davvero fatto un salto di qualità, interpretando al meglio i

    sentimenti e le azioni lette nel libro. Un vero applauso.
    Molto bene anche tutti

    gli altri attori primari e non, che hanno fatto ognuno la loro parte.
    Dal punto di vista delle interpretazioni do il massimo dei voti.

    Il secondo punto di vista è quello degli effetti speciali e del 3D.
    Personalmente ho visto il film in 3D, e non sono rimasto completamente soddisfatto.

    La visione era molto scura e alcune volte era difficoltoso scorgere i personaggi in

    secondo piano, soprattutto nelle inquadrature di Voldemort. La riconversione in 3D

    del film, a mio avviso, è stata sbagliata e inutile.
    Nelle scene della battaglia invece, si sono visti molti buoni effetti, soprattutti

    nella stanza delle necessità e in generale nella distruzione del castello.

    Il terzo punto di vista è quello della sceneggiatura.
    Su questo punto sono sempre stato abbastanza critico anche nei precedenti film, e

    anche in questo purtroppo c’è qualche pecca. La comprensione generale è buona,

    quasi tutte le domande hanno avuto risposta, ma le cose piu importanti secondo me

    sono state saltate. Ad esempio, non si è data la giusta importanza ai defunti della

    battaglia e ai doni della morte, soprattutto alla pietra della resurrezione (non ci

    interessa sapere che Voldemort sia discendente dei peverell, ma almeno che la

    pietra e i suoi risorti superino insieme l’orda dei dissennatori agendo come

    patroni). Inoltre il capitolo King’s Cross, decisamente il piu importante del

    libro, è stato limitato ad alcune battute, senza però specificare le cose piu

    significative, come per esempio il motivo per cui harry non è morto dopo essere

    stato colpito dall’anatema che uccide, e che effettivamente Harry è il degno

    Padrone della morte, cosa che Silente, con la sua ambizione, non è riuscito ad

    ottenere.
    Per ultimo ritengo che il duello finale tra harry e voldemort, è stato reso molto

    bene per l’azione, che un pò è mancata nel libro, ma difetta della parte che era

    piaciuta di più, ossia quella in cui harry “spaventa” voldemort, rivelandogli piano

    piano i suoi errori. Queste potranno essere anche esagerazioni da parte mia, ma un

    film deve rivolgersi a tutti, e non solo a chi ha letto i libri. Eliminando questi

    dettagli si perde un pò della bellezza che c’è nelle parole della nostra amata J.K.

    Rowling. Ma forse le mie sono parole da “secchione”.

    Tutto sommato però, do un voto positivo al film, che riesce a emozionare nei

    momenti importanti, a far ridere e gioire, insomma a trasmettere le emozioni giuste

    per il finale cinematografico tanto atteso. Un film sicuramente da vedere e

    rivedere tante volte, per una saga che rimarrà sempre nei nostri cuori. Spero di

    non essermi dilungato troppo, e grazie per aver letto la mia opinione sul film.

    Rispondi
  33. Daniela

    Avevo fatto la scommessa con me stessa di non leggere l’ultimo libro (gli altri li avevo letti tutti), nemmeno metà (per rispettare la scelta di Jo di creare un solo libro e non due) fino all’uscita del film! Non so come ho fatto a resistere xD L’ho vinta e non me ne pento! Sapere le cose durante il film ha reso il pomeriggio di ieri (dopo la pubblicità infinita dalle ore 17 meno 5 fino alle ore 19 e 5 circa) un’esperienza unica!!! E adesso corro a leggere il libro!!! Non posso resistere oltre! xD
    RECENSIONE:
    E’ stato il film più bello che io abbia mai visto!
    Ogni singola emozione è stata resa unica! In alcuni momenti piangeva tutto il cinema!! Io ho pianto dalla morte di Piton fino all’uccisione di Voldemort senza soluzione di conitinuità xD MERAVIGLIOSO EPICO UNICO si vede che Yates si è impegnato e gli attori non sono stati da meno! 😀
    Il film è da Oscar! 10! Vorrei aggiungerci anche la lode ma c’è qualcosa che non mi ha convinto: il finale! Potevano rendere più epica la morte di Tom! Potevano fare i ragazzi un applauso a Harry quando lo ha ucciso ecchecavolo xD Potevano far abbracciare il trio! L’epilogo potevano renderlo ancora più commovente!
    Ma non me la sento di fare altre critiche perché per il resto non c’è niente da dire!
    Può darsi che rivedendolo apprezzerò anche il finale e aggiungere una lode al mio voto! Una seconda e una terza volta per questo film non possono mancare!! 😉 😀
    VOTO: 10

    Rispondi
    • Daniela

      ……E inoltre (quasi dimenticavo xD) interpretazioni stupende da parte di tutti gli attori. Ecco il podio, ovvero interpretazioni da Oscar: 1)Alan Rickman ( <3 ) 2)Ralph Fiennes ( :) ) 3)Daniel Radcliffe ( !! )
      Il bacio fra Ron e Hermione, che accade in un momento a mio parere perfetto) è improvviso (boom al cuore!!! :P) e semplice, proprio come volevo che fosse!!!
      Ed è carina la battuta di Ron "E' la mia ragazza!" :DDD <3

      Il 3D sinceramente (non mi saltate addosso xD) mi è piaciuto! E (vedi parentesi prima xD) anche le battutine idiote per sdrammatizzare il tutto! (Mc Granitt: -Ho sempre voluto usare questo incantesimo!- e poi -BOOM!- xD)

      Questa recensione potrebbe avere altre aggiunte xD Specialmente dopo che lo avrò rivisto, per notare tutti i dettagli!

      Rispondi
  34. claudy

    L’attesa è stata lunga e nello stasso momento non avrei voluto che arrivasse questo momento : premetto subito che vederlo in 3D è stato un errore,non è un vero 3D,non aggiunge nulla al film anzi lo peggiora secondo me.
    Yates questa volta non mi ha deluso,il film è stato come molti hanno già detto EPICO anche se le differenze con il libro ci sono come era ovvio.I ricordi di Piton è il miglior passaggio,struggente e i flashback nel passato che fanno riferimento anche agli altri films sono quelli che ho più apprezzato.La battaglia finale arriva forse troppo velocemente ma è un tale turbine di fatti che rimani senza fiato,incollato alla poltrona.La morte di Piton nella rimessa delle barche è stato un cambiamento che stranamente mi è piaciuto molto,mentre avrei preferito che la morte di Fred avesse più spazio.Mi lascia perplessa la scarsa reazione alla ”finta” morte di Harry (a parte Ginny) e il duello finale Harry-Voldemort passa quasi innoservato agli altri,mi sarebbe piaciuto una partecipazione dei suoi compagni di avventura.Comunque è stato il più bel film che ha concluso questa saga degnamente , gli applausi finali in sala lo provano.Tanto è vero che molti ,me compresa,nn vedono l’ora di rivederlo!

    Rispondi
  35. Morgana10

    Premetto che ho bisogno di rivederlo e che l’aspettativa era altissima.
    Il primo tempo del film è stato decisamente migliore del finale. Le scene che mi sono piaciute di più sono: la sequenza della Gringott, la scena della Camera dei segreti, quella della stanza delle necessità (quando cercano la tiara), il dialogo con Helena Corvonero, la migliore: i ricordi di Piton (Rickman è veramente un attore magistrale) e la scena di quanto Harry incontra Silente in un’altra dimensione.
    Non mi è piaciuto assolutamente il finale: troppo frettoloso, poco emozionante e manca il dialogo tra Harry e Voldemort del duello. Davvero deludente.
    La scena dove si ricompongono i caduti nella battaglia non mi ha entusiasmato. Le interpretazioni degli attori sono state deludenti.
    Devo dire che Daniel Radcliffe è migliorato, ma davanti alla morte di Lupin, Tonks e uno dei gemelli mi aspettavo più enfasi.
    Anche quando Harry comunica a Hermione che lui è un horcrux, oppure quando fa finta di essere morto e Hagrid lo porta in braccio fino al castello è tutto poco emozionante.
    Il 3D è quasi inutile. Lo rivedrò in 2D.
    In sintesi: HP7 parte 1 mi è piaciuto di più. Yates non ha colto neanche questa volta lo spirito del libro.

    Rispondi
    • sangi92

      io l’ho visto in 2D e mi è piaciuto. non condivido la tua recensione perchè a me è piaciuto moltissimo come film, ma questi sono gusti. ciò che invece condivido è che Yates non abbia capito molto del libro. è stato tutto molto emozionante, ma le sequenze più importanti (come dici tu, e ho detto anche io nella mia recensione), come per esempio lo scambio finale di battute che avrebbe dovuto far capire a Voldemort che Harry è il vero padrone della morte…niente. eliminato tutto. come se non avesse importanza…

      Rispondi
  36. sangi92

    Film epico, come in molti lo avevano descritto. Alla fine mi tremavano le gambe! in ogni caso, partiamo con le critiche e gli apprezzamenti:

    – CAPACITA’ RECITATIVE: Non pensavo si potessero distinguere dagli altri film, ma qui credo che si noti finalmente tutto il potenziale di ognuno degli attori: Daniel (che io ho sempre ritenuto pessimo davanti a, per esempio, Emma Watson) è stato bravissimo, così come anche Emma e Rupert. Maggie Smith quasi l’avevo dimenticata, ma mi ha fatto piacere che abbia avuto un ruolo di rilievo in questo film. Alan Rickman è da oscar, e con questo ho detto tutto. ah giusto! un’altra cosa: date un oscar ad Helena Bonham Carter per la sua interpretazione di Hermione nei panni di Bellatrix. fenomenale!

    – FOTOGRAFIA: Bellissima la fotografia, davvero splendida, inquadrature che per la prima volta in un film della saga fanno venire i lacrimoni. La delicatezza dei ricordi di piton vengono resi con maestranza, le panoramiche dall’alto della battaglia lasciano letteralmente a bocca aperta. Ottima la decisione di un confronto tra Harry e Voldemort prima dello scontro finale in cortile. quelle inquadrature di loro che si azzuffano nei cieli in mezzo ai tetti semi-distrutti del castello sono mozzafiato.

    – COLONNA SONORA: grandiosa, direi maestosa la colonna sonora; delicata ma comunque forte, sia davanti alle fasi di preparazione della battaglia, sia durante la battaglia stessa. La migliore di tutti gli otto film. ho sempre pensato che la migliore colonna sonora fosse quella del terzo film, ma questa supera qualsiasi cosa.

    – EFFETTI SPECIALI: Gli effetti speciali hanno raggiunto in questo ultimo capolavoro un risultato unico, direi da oscar, gli schizzi di magia durante i duelli sembrano veri, e poi…la cupola di protezione di Hogwarts è mi fa impazzire!

    – SCENOGRAFIA: credo che sia la parte più toccante del film. Ciò che colpisce maggiormente lo spettatore è la vista di un luogo sacro (per noi fan) e puro come Hogwarts che viene violato, denudato di tutta la sua onnipotenza magica. il cortile, gli archi, le scalinate, si espongono in maniera sublime ma terrificante.

    – DIFFERENZE CON IL LIBRO (spoiler!!): ciò che mi ha fatto storcere un po’ la bocca è la “miriade” di differenze con ciò che avevamo letto due anni fa nel libro. Metto la parola miriade tra virgolette perché in realtà non ce ne sono tantissime, ma comunque mi aspettevo qualcosina di più fedele da un film di 2 ore che deve raccontare soltanto le ultime 150 pagine di un libro.
    non mi è piaciuta l’idea di polverizzare voldemort e Bellatrix. così come non mi è piaciuto il fatto che voldemort muoia senza sapere tutti i piani di Silente e Piton, e senza sapere che il vero padrone della bacchetta di sambuco è Harry. sembra quasi che non abbia il benché minimo valore che harry abbia la bacchetta più potente del mondo.
    non necessaria la scelta della morte di Piton della rimessa delle barche. probabilmente sarebbe stata la stessa cosa nella stamberga strillante. non mi è sembrato che il luogo abbia influito sulla riuscita della scena, il cui risultato bellissimo e commuovente si deve a Rickman.

    In sintesi, il film più bello del 2011. spettacolare, epico, commuovente. Harry Potter.

    Rispondi
  37. Sev

    siamo appena tornate e sinceramente io sono ancora sotto shock. E’ stato uno scempio, uno schifo…sono stati capaci di rovinare tuttto!!Io sono di parte,e quesfo e’ v, ma vogliamo parlare di quello che hanno fatto a Sev?! Sono talmenteamareggiata che non riesco a dire di piu’…voglio solo aggiungere un’ultima cosa:mi chiedevo David Yates ha letto il libro? Maa soprattutto ne ha capito il senso? Ha capito che, per quanto la battaglia sia importante, a prevalere,come tema, e’ l’amore?!Sono stati capaci di rovinare un libro che non ha eguali…!Non ho nient’altro da aggiungere.

    Rispondi
  38. Sev&Lily

    siamo appena tornate e sinceramente io sono ancora sotto shock. E’ stato uno scempio, uno schifo…sono stati capaci di rovinare tuttto!!Io sono di parte,e quesfo e’ v, ma vogliamo parlare di quello che hanno fatto a Sev?! Sono talmenteamareggiata che non riesco a dire di piu’…voglio solo aggiungere un’ultima cosa:mi chiedevo David Yates ha letto il libro? Maa soprattutto ne ha capito il senso? Ha capito che, per quanto la battaglia sia importante, a prevalere,come tema, e’ l’amore?!Sono stati capaci di rovinare un libro che non ha eguali…!Non ho nient’altro da aggiungere.

    Rispondi
    • Samir

      Scusa se rispondo così ma… Stiamo scherzando?!
      Rispondo prima al fatto della storia, ricordo che è Kloves a scrivere la sceneggiatura, e ricordo sopratutto che non tutti hanno letto i libri. Ogni spettatore che non ha letto il libro e con un briciolo di logica ci è arrivato, grazie all’abilità, che non si era mostrata precedentemente nei lavori con Yates, da Kloves per ridurre tutto in 2 ore ma farlo BENE, almeno in gran parte.

      Invece, davvero, la parte dell’amore che prevale, ripeto… STIAMO SCHERZANDO? Pensaci bene, quanta magia hai visto tu nel 6o film? Non ti è sembrato neanche minimamente che grandi cose, anche semplici ma pur sempre importanti, son state tagliate fuori perché Yates ha esagerato per mostrare l’amore e quello che provavano i personaggi attraverso le immagini?

      E per una volta che Yates ci lavora bene, trova un equilibrio, aggiunge scene come quella di Neville (anche se qui c’è ben messa ovviamente la manina di Kloves ma anche di Row), e attraverso le facce degli attori ci mostra quello che provano senza esagerare, mettendo per esempio Aberforth che non spiega tutto ma mostra quello che prova? O ancor più semplicemente un Voldemort disperatissimo che lancia il primo Avada Kedavra ad Harry, quasi sfinito? O sempre con Tom che quando vede Harry che “torna in vita” spara maledizioni a caso in preda alla disperazione?

      Ecco, per una volta che Yates fa qualcosa di buono viene criticato per le cose sbagliate?

      Rispondi
  39. Samir

    Questa è la mia luuuuuuuuuuunghissima recensione, che però apprezzerei tanto venisse letta!

    Questa review è divisa in tre parti. Parte 1: La Spoiler-free part, dove parlo in generale del film senza spoilerare niente. Parte 2: La rassegna luuuuuuuuuuuuunghissima che però vi consiglio di leggere, che va scena per scena. Parte 3: La parte generale, che riassume quello che ho pensat di quest’ultimo film.

    Spoiler-free part:

    Dio mio, è stato tutto epico, dal primo all’ultimo film.! E’ difficile credere che sia già finita, questa fantastica serie. Entrando nello specifico su quest’ultimo: E’ incredibile, decisamente fatto bene, anche in 3D, nonostante non sia stato girato direttamente in 3D (cosa alquanto stupida). Yates finalmente impara dai suoi errori, come cominciava a fare nella Parte I di quest’ultima avventura, e crea un bel film, e sperando di non esagerare, dico che è alla pari con i primi 4, e per me si contende il primo posto con il 3o e il 4o. Se non l’avete visto, fatelo appena potete. Anche se non siete grandi fan, fatelo, vi piacerà. Ancora una volta senza esagerare, penso che questa volta gli attori meritino dei premi seri. Sono stati dei grandi attori. Sono cresciuti e sono migliorati, film per film, e sono loro ad aver salvato il 5o e il 6o, fatti male da Yates e in generale da Kloves. Nella parte con gli spoiler parlerò di loro nello specifico u.u

    Guardatelo, mi raccomando :)

    There’s spoilers from now on bitches!

    Non so in che tipo di ordine scriverò questo, perciò, se sembra piuttosto incoerente e stupido, ignoratelo, è l’emozione 😀

    Penso di poter cominciare dal fatto che finalmente, credo per la prima volta, se hanno cambiato delle scene importanti del libro nel film, le hanno cambiate in modo perfetto, se non addirittura migliorandole. Certo, ti delude sapere che chi non leggerà mai i libri non scoprirà mai certe cose, ma in compenso tutti si son goduti un bel finale.

    Cominciando da dove inizia effettivamente questa seconda parte, quando il trio decide di interrogare Griphook (penso si chiami Unci Unci nella versione italiana) e Ollivander, vengono già cambiate delle cose. Prima di tutto, viene saltata la parte in cui Bill avverte Harry di com’è Griphook, e mi dispiace per quel grande attore irlandese che interpretà William Weasley, perché si meritava un pò più di screen in questo film, almeno in quella scena. Poi, ancor più importante, viene cambiato il fatto che Ollivander non sa dei Doni, ed anche se sia nel film che nel libro (se non sbaglio) è lui a parlare a Tom della Baccheta di Sambuco, mi sarebbe piaciuto vedere, anche solo per quei pochi secondi, la faccia incerta di Ollivander quando Harry gli parla dei Doni. In ogni caso, capisco che viene usato per ricordare agli spettatori che non ricordano bene la Parte I cosa sono i Doni.

    Poi c’è la scena di Gringotts, questa fatta decisamente bene ed in modo molto fedele al libro, e anche se lo sapevo ero piuttosto arrabbiato con Griphook, il folletto, quando rideva stupidamente dopo aver preso la spada. Molto bella la scena del drago, e quando erano in aria con l’effetto 3D sembrava di essere in un vero e proprio aereo sopra le montagne.

    Quando si buttano dal drago e cadono in acqua, inizia una delle scene più incoerenti col libro, ma allo stesso tempo fatta bene. In quel momento, Harry vede, o meglio sente, Tom che si dispera dopo aver capito cosa lo indeboliva, senza che lui se ne accorgesse: Harry sta cercando gli Horcrux e ne ha distrutti qualcheduno. Inoltre, Harry vede qual’è uno degli Horcrux rimanenti, quello di Ravenclaw (se non sbaglio Corvonero in italiano). Dopo aver nuotato fino alla riva, Harry spiega a Ron e Hermione il fatto che Tom capisce quando un Horcrux viene distrutto. Nel libro, invece, Tom non lo sente. Nel film, però, penso sia stato usato per due cose. La prima, decisamente importante, è il fatto che la storia, seppur siano solo 8 capitoli quelli inclusi in quest’ultimo film, deve essere compressa, e quindi così si evitano tante spiegazioni. La seconda, che è solo una mia supposizione, ma che penso sia importante e che se si ha anche un pò di logica ci si arriva, è un chiaro segno della regia di Yates. David, che personalmente non m’è piaciuto, sopratutto nel 5o e 6o film, i peggiori della saga a mio parere, ha introdotto una bella, e decisamente nuova cosa nella serie. Ha introdotto una specie di introspezione psicologica. Ha cercato di far capire attraverso le immagini quello che pensavano i personaggi, ma sopratutto quello che temevano e come soffrivano, già dal 5o film. Sì, appunto nel 5o e nel 6o ha dato troppo spazio a questo, e quindi ha tolto TANTA della magia che ci doveva essere, e li ha fatti piuttosto male, ma negli ultimi due, sopratutto in quest’ultimo, ha saputo calibrare bene. Qui David Yates ci insegna la paura che prova Voldemort, il timore, e allo stesso tempo la consapevolezza, seppur non accettata da Tom, che si è sbagliato, è che non sarà immortale per sempre.

    Dopo, i tre decidono di andare a Hogwarts, sperando di riuscire ad entrare attraverso uno dei passaggi presenti ad Hogsmeade. Recati al villaggio, scatta l’allarme, e il trio è costretto a nascondersi dai Mangiamorte, e vengono salvati dal fatto che giusto un momento prima di essere scoperti l’allarme sia scattata da un’altra parte, facendo correre i Mangiamorte.

    Tentando di scappare, trovano un vicolo chiuso, e pensando di essere spacciati, vengono salvati da Ab, la cui faccia è abbastanza simile da confondere Ron ed Hermione per qualche secondo, i quali pensano che l’uomo sia Albus, lasciando in sospeso per qualche secondo il pubblico che non aveva ancora letto il libro.

    Comincia quindi una scena che sicuramente deluderà la maggior parte degli amanti, come me, dell’ultimo libro, e della saga in generale. In questa scena, come invece succede nel libro, non vengono spiegate tante cose. Le cose che aveva detto Ab di suo fratello Albus. Di come era cresciuto, dell’arrivo di Gellert, e nemmeno della morte di Ariana. Non nel dettaglio, almeno.

    Invece, io, mi complimento ancora per questa storia di Yates che mette in un buon equilibrio la storia di far capire cosa pensano e temono i personaggi con la magia in generale. Qui viene raffigurato alla perfezione quel che Ab vuole pensare di suo fratello, il fatto che lo odia per quello che ha fatto, mentre spiega ad Harry che sta facendo la cosa sbagliata per un uomo che non gli ha spiegato abbastanza e che gli aveva detto di rischiare la vita per lui. Harry, però, è fermamente convinto del fatto di fidarsi di Albus Dumbledore, e fa capire ad Aberforth, con appunto fermezza, che devono davvero entrare ad Hogwarts.

    Aberforth, a questo punto, guarda il quado di Ariana, forse raffigurato male, vista l’età che dimostra la sua figura dipinta, e le dice che “lei sa cosa fare”. Qui viene finalmente per bene menzionata la sfortunata sorella dei fratelli Silente, quando Hermione chiede se è lei. Aberforth si limita quindi a spiegare che è lei, ma sopratutto a dire quanto basta per lasciare sulle spine i fan che non hanno letto i libri, lasciando questa parte del film piuttosto misteriosa, come devono essere i film, spiegando che Albus l’ha sacrificata nella sua via al potere.

    Mentre Aberforth esce, non ricordo se per un momento o se non torna, Hermione dice una frase, dopo averlo ringraziato mentre esce dalla stanza, messa solo nel film, che a mio parere migliora non solo quella scena, ma tutto il film. La frase fa più o meno così: “Ci ha salvati due volte. Ci ha tenuti d’occhio dallo specchio. Non mi sembra uno che si è arreso.” Wow.

    Dopo, il gruppo vede Ariana tornare verso di loro dalla profondità, e notano una persona dietro di lei. Il quadro si sposta, e da un passaggio esce qualcuno. Chi? Neville Longbottom, ovvio! E’ messo male, sopratutto in faccia, ma rassicura il gruppo, mentre camminano nel passaggio che li porterà alla Room of Requirement (credo sia la Stanza delle Necessità in italiano). Lì trovano un gruppo di studenti che si nascondono dai fratelli e professori Carrow, i quali sono tutti sorpresi e contentissimi di rivedere il trio, che è stato per tutto l’anno in fuga. Nota che mi va di mettere, qui si rivede Cho Chang haha. In ogni caso, dopo l’eccitazione generale, arriva Ginny, la quale scambia un lungo sguardo con Harry, e sinceramente mi aspettavo un banale e ovvio bacio, che però non è arrivato. Ancora ben fatto David e Steve: un bacio del genere doveva arrivare in un momento con molta più adrenalina.

    Ginny annuncia che Snape ha ricevuto la notizia della presenza di Harry nel castello, e si cambia scena. Un’altra scena mooolto diversa dal libro e che deluderà in generale. Se si vogliono cercare piccole riferenze a questa nel libro, succedono un pò delle cose che succedono nella sala comune di Ravenclaw, solo che nella Great Hall. Gli studenti sono tutti in fila, e il preside, Severus, dice a loro che è stato informato della probabile presenza dell’Undesirable n. 1, Harry Potter, ad Hogwarts. Avverte anche che chiunque cerchi di nascondere la sua posizione verrà punito. E’ qui che succede una delle parti che più mi ha sorpreso nel film. Harry spunta dalla folla di studenti, e lo stesso Snape è sorpreso di vederlo lì, in pubblico.

    Ecco quindi una scena che ho tanto atteso dopo il trailer, quella in cui Harry chiede a Severus come osa stare dove era lui, Albus, e di raccontare a tutti “cosa è successo quella notte, come lo ha guardato, un uomo che si fidava di lui, e l’ha ucciso”. Snape quindi avanza, alzando la bacchetta, ma tra lui ed Harry si interpone quella donna geniale che è Minerva McGonagall. Severus, un pò esitando, punta la bacchetta verso Minerva, che però si difende, e lentamente passa lei all’attacco, costringendo Snape ad arretrare sempre di più ed infine a scappare dalla finestra.

    La McGonagall quindi si rivolge ad Harry, che la informa del fatto che sta cercando qualcosa, e lei, con una battuta semplice ma detta al momento giusto, “è un piacere rivederla Potter”, ruba i primi veri sorrisi della serata al pubblico.

    In quel momento, si sente una ragazzina gridare, e ancora un’altra lo fa, e tutti iniziano a sentirsi male e a toccarsi la testa. Tom sta lasciando uno dei suoi messaggi con “l’altoparlante”. Dice di consegnare Potter. Pansy Parkinson grida di farlo, però Minerva si limita a dire a Filch, arrivato con una battutona davvero divertente, presa dal libro, di scortare i Serpreverde nelle segrete, affermazione colta con eccitazione dagli studenti delle altre case.

    Inizia quindi il vero caos. Tutti corrono. I prof vanno a proteggere la scuola, a creare la barriera, mentre Harry corre verso la sala comune dei Ravenclaw. Viene fermato da una Luna molto più matura del solito, che gli spiega che come aveva detto Cho in precedenza, “nessun essere vivente ha visto il diadema di Ravenclaw”, e che ovviamente devono chiederlo a qualcuno di morto. Questa, nel libro, viene in mente a Harry, ma Yates dimostra ancora una volta che ci sa fare con i singoli personaggi e decide di mostrare questo nuovo volto di Luna poco visto nei film.

    Quindi, Harry va dalla Helena Ravenclaw, il fantasma, figlia della proprietaria del diadema. Se ricordo bene, non viene spiegato che lei lo ruba, ma in effetti, con una rappresentazione un pò esagerata dell’attrice, seguendo ancora una volta quel che ho detto dell’equilibrio che ha tenuto Yates, il quale non si fa vedere molto, viene spiegato che il diadema è nel castello, e con un giro di parole, Harry capisce dove si trova, e corre nella Room of Requirement, dove viene seguito da Malfoy, Goyle e Zabini (ricordando che non è Crabbe perché l’attore originale è in carcere per consumo di marijuana).

    Nel frattempo, viene mostrata una scena per la quale ero molto eccitato, visto che non viene spiegata nel film: Hermione e Ron nella Chamber of Secrets. Lì Ron prova ad imitare Harry che parla in serpentese, e riescono ad entrare. Prendono un dente del basilisco morto, e uccidono l’Horcrux trovato nella stanza di Gringotts di Bellatrix. Tom lo nota, e come reazione, nella camera si producono grandi onde d’acqua, da cui Hermione e Ron scappano senza credere neanche molto nel riuscire a salvarsi, ma che si estingono quasi subito, bagnandoli tutti. In quel momento i due si scambiano uno sguardo d’intesa, e parte il bacio tanto atteso, un momento che penso vale guardare i 7 film, che ha suscitato gli applausi del pubblico.

    Ron ed Hermione vanno nella Room of Requirement, dove succede tutto il caos con il FyendFire causato da Goyle (che muore al posto di Crabbe), e il trio scappa con delle scope, ovviamente dopo aver salvato Malfoy e Zabini con l’epica frase di Ron “se moriamo per loro giuro che ti uccido Harry!”. Durante questo, il pezzo di anima di Tom residente nel diadema viene distrutto.

    Tom, sempre più debole, si fa scappare nella mente di Harry il fatto che è evidentemente Nagini l’ultimo Horcrux, e succede, in mezzo alla battaglia, l’inizio di una scena lunga e importantissima. Il luogo non è lo stesso che nel libro. Infatti, nel 7o capitol della saga, questa scena si svolge tra il passaggio tra il Whomping Willow e il Shriecking Shack, e appunto lo Shriecking Shack. Invece, nel film, Tom, dopo aver fatto chiamare Severus da Lucius Malfoy, lo aspetta nella “casetta” da cui si sale sulla barca per attraversare il lago davanti alla scuola. Harry, Ron ed Hermione arrivano giusto in tempo per nascondersi dietro la “casetta” ed ascoltare Voldemort spiegare a Severus perché lo deve uccidere. Spiegato il fatto che Tom pensi che la bacchetta sia di Severus finché non viene ucciso da lui, manda all’attacco Nagini, che con qualche morso lo riduce quasi alla morte, e poi si allontana “disapparating” (scusate per i termini in inglese ma ho letto solo i libri in lingua originale) con il suo padrone.

    Harry, con cautela, entra nel posto, e si accascia di fianco a Severus, il quale lo guarda negli occhi per un pò, lasciando cadere delle lacrime. Ordina ad Harry di raccoglierle con qualcosa, e di portarle al Pensieve (Pensatoio), e gli chiede finalmente di guardarlo negli occhi, per poi pronunciare la sua ultima frase: “Hai gli occhi di tua madre”. Commovente, davvero.

    In quel momento, Tom lascia un altro dei suoi annunci sonori. Avvisa che le sue forze si ritireranno per un’ora, e poi parla direttamente ad Harry, con l’ormai vecchia frase provocatoria “hai lasciato i tuoi amici morire per te”, e, parlando di nuovo a tutti, dice che scaduta l’ora, ucciderà tutti quelli che si interporranno tra lui ed Harry.

    Per cui, il trio torna nel castello, dove si possono osservare i feriti, e ahimé, i cadaveri di Fred, Remus, Tonks e altri, in mezzo alla disperazione dei vari familiari, e della tristezza immensa dello stesso Harry. Grazie ancora a Yates per questa accentuazione dei sentimenti.

    Lasciando tutti gli amici con i cadaveri dei loro familiari/amici, magari per la vergogna, Harry corre nello studio che apparteneva ad Albus e a Snape, e ci versa le lacrime precedentemente versate da Severus. Inizia la scena probabilmente più anticipata dai lettori, quella dei ricordi di Severus. Molto commevente e probabilmente una di quelle fatte meglio, e anche se compressa, ristretta bene e in modo di far capire agli spettatori quasi quello che han percepito i lettori.

    Harry, avendo capito tutto, esce dall’ufficio, e su delle scale solitarie incontra Ron ed Hermione, che quasi scherzando, chiedevano se andasse alla Forbidden Forest, dove lo attendeva Tom. Harry ammette che è quella la sua meta, e fa capire a Hermione cosa ha scoperto, e dice di pensare di averlo capito già da un pezzo, e che secondo lui anche lei avesse capito che era Harry Potter, l’ultimo Horcrux. E’ diverso dal libro, perché lì, mentre va verso la Foresta, non ci parla, non li saluta. Penso che qui ci dovrebbe essere stata una scena davvero commovente che hanno tolto, ovvero quella di un abbraccio lungo, anche lunghissimo, tra Harry e Ron, che però si contengono. Così, Harry va alla foresta.

    Tom, notando che l’ora sta scadendo, entra quasi in disperazione e per poco non ammette che si era sbagliato, ma in quel momento sente dei passi dietro di lui. Harry Potter, The Boy Who Lived, Comes To Die. C’è qualcosa di commovente, mentre arriva Harry, ovvero la faccia disperata di un Hagrid incatenato che urla chiedendo perché si trovi lì, perché si sia consegnato. Il nostro maghetto si limita a guardare Tom, visibilmente cercando, come nel libro, di non mostrare paura, mentre Riddle alza la bacchetta e urla un tanto atteso Avada Kedavra.

    Tra i pianti di tutti, diventa tutto bianco, ed Harry si risveglia (non nudo come dice nel libro), in un posto difficile da riconoscere, King’s Cross, come poi dice ad Albus. Qui c’è il discorso tra i due, ed è davvero fedele al libro, gran scena, non mi aspettavo di più come non mi aspettavo di meno. Come le aspettative, questa.

    Poi, Harry torna in vita. Si rivede Tom, caduto a terra, che viene aiutato a rialzare da lei che l’ha sempre amato alla follia, Bellatrix Lestrange, cui aiuto però viene rifiutato. Narcissa, come nel libro, viene mandata a controllare se il ragazzo è vivo. Ovviamente, sente che è vivo, ma sempre come nel libro, lei chiede se Draco sta bene, e dopo la risposta affermativa di Harry, mente ai Mangiamorte ma sopratutto a Lord Voldemort dicendo che è morto. Non viene umiliato con varie maledizioni Cruciatus, forse per risparmiare “crudezza”, però va bene così.

    Giorno già arrivato, il corpo “morto” di Harry viene portato in braccio da Hagrid, mentre Tom avanza con i suoi seguaci verso il patio d’entrata di Hogwarts. Tutti si disperano, quando capiscono che il ragazzo tra le braccia di Lord Voldemort è Harry, ed arriva una scena divertente ma che ancora dimostra la bravura nel mostrare quel che sentono i personaggi, finalmente mostrata, da Yates in quest’ultimo capitolo. Riddle sta quasi per ballare, mentre ride stupidamente gridando che Harry è morto. Ovviamente, suscita tante risate, in mezzo alle lacrime, dal pubblico, mentre dice a tutti di unirsi a lui. Lucius e Narcissa dicono a Draco di unirsi a loro, il quale, per una ovvia paura di morire, e la mancanza di coraggio mostrata da lui grazie a Yates (so di starlo lodando fin troppo, ma se lo merita dopo che l’ho diffamato da quando è uscito il 5o) anche nei due capitoli precedenti, va verso di loro (tra l’altro abbracciato da Tom), e lentamente arretrano fino a riuscire a scappare dalla bolgia.

    E’ più che ovvio che la famiglia Malfoy è una di quelle famiglie, viste anche nella vita reale, che fa tanto la parte della famiglia reale e dura, ma in realtà è solo codarda e fortunata.

    Il prossimo ad avvicinarsi a Tom è Neville, sotto la delusione negli occhi di Hermione e gli altri, mentre Voldemort scherza sul fatto che si aspettava di meglio, dalle persone che si avvicinavano alla sua parte. In ogni caso, dice di voler accoglierlo. Longbottom, però, annuncia di aver qualcosa da dire. Voldemort è chiaramente irritato da questo, ma lo lascia fare.

    Il discorso di Neville è una cosa che non dimenticherò mai. E quando dico mai, intendo mai. Non c’è nel libro, purtroppo, ma è per una scena come questa che lodo Yates. E’ questo che intendevo per “l’equlibrio.”

    Non sto a ripeterlo, ma in sostanza diceva che Harry era ancora lì per loro, anche se era morto, mentre Tom rideva. Harry ha approfittato questo momento per sorprendere tutti e scappare. E’ stato fantastico vedere le faccie contente, quasi genuinamente, di Hermione e Ron, quella sorpresa di Neville, ma sopratutto, quella ancor più disperata di Tom Riddle, che ha cacciato varie maledizioni verso un Harry che scappava.

    Poi quello che succede è difficile da spiegare, quindi penso farò tutto in un paragrafo, per chiudere qui. I Mangiamorte scappano, impauriti, capendo che il loro “Lord Voldemort” ormai stava per essere sconfitto, e lui è costretto a cercare di uccidere Harry da solo. Lo rincorre per una torre, lì vicino, e dopo averlo picchiato con le mani (altro effetto della direzione di Yates e l’ormai famoso equilibrio (haha), che dimostra gli estremi rimedi a cui si è rivolto Tom), e Harry dice a Voldemort che la bacchetta di sambuco non è veramente sua, prima della scena dove si buttano da lì sopra. Dopo essere caduti e aver raggiunto le rispettive bacchette, entrambi lanciano un incantesimo, a giudicar dal libro sono i classici “Avada Kedavra” e “Expelliarmus”, che si scontrano e rimangono a lottare in mezzo. Nel frattempo, Ron ed Hermione cercano di uccire Nagini, ma passano dall’attacco alla difesa, e mentre si abbracciano, chiudendo gli occhi e preparandosi alla morte, Neville salva la situazione e uccide il serpente. La scena torna così da Tom e Harry, e si vede l’incantesimo di Harry che batte quello di Tom e lo uccide. Voldemort si sbriciola lentamente, e così finisce, finisce tutto.

    Dopo, ci sono i saluti felici tra tutti, li abbracci, e il trio cammina nel ponte, da soli. Harry decide di spezzare la bacchetta di sambuco, dopo aver spiegato che era sua. Questa è una delle scene della quale sono stato meno contento che è stata cambiata dal libro. Non era meglio semplicemente seguire il libro, aggiustare la bacchetta di Harry, e rimetterla nella tomba di Albus?

    Infine, l’epilogo, tra le lacrime di tutti. Un pò troppo giovani nonostante gli effetti speciali, sopratutto Hermione, ma è uscito bene, anche se mi aspettavo qualcosa di più lungo. Insomma, è la fine, proprio la fine, di una saga durata 10 anni. Quanto sarebbero costati 5 minuti di più!?

    E così finisce la mia luuuuuuuuuuuuunghissima rassegna scena per scena, e ora un riassuntino generale, per chi non avesse voglia di leggere tutto, e per chi lo ha letto e vuole sapere in generale cosa ne penso di ogni attore, cosa che non ho scritto.

    Riassunto Generale e Pensieri sui Vari Attori:

    Ho appena finito questa rassegna scena per scena e sono stanchissimo, ma tanto vale finire la nota, che per la cronaca spero piaccia, e spero di ricevere risposte, sorpatutto quelle che vogliono negare quello che dico, ma spiegandolo. In ogni caso, ecco a voi:

    Cosa ne ho pensato del film?

    A caldo dico il migliore, fino ad ora. Le scene come ho detto son state spesso cambiate, ma cambiate bene.

    Cosa ne ho pensato del lavoro di Kloves e sopratutto Yates?

    Dopo averli odiati, specialmente Yates, subito dopo aver visto 5o e 6o film, per questa mania di far vedere attraverso le immagini quello che provano i personaggi, eliminando tante altre cose importanti, come semplicemente la magia, mi hanno sorpreso in positivo. Finalmente han lavorato bene, cambiando scene ma cambiandole appunto bene e se è possibile migliorando la storia. Ci son stati gli errori, ma è ovvio, e son stati pochi. Come ho ripetuto mille volte nella rassegna scena per scena, che se non avete letto suggerisco di leggere, anche se capisco che è LUNGHISSIMA (fidatevi, è stato più difficile da scrivere per me che per voi da leggere haha), la cosa di questo film che mi è piaciuta tanto è che Yates ha finalmente trovato un equilibrio. Un equilibrio tra questa “introspezione piscologica”, le battaglie epiche che è riuscito a fare anche nel 5o e nel 6o film, e le scene buone in generale.

    Degli attori, invece?

    Dio santo, gli attori. Sono cresciuti praticamente con me. Son migliorati, film per film. Ogni scena è stata migliorata dalle loro prestazioni, penso. Le battute, a volte apparentemente innecessarie ma buone per alleviare la tensione, sono state fantastiche. Le mie preferite sono state, senza dubbio, Maggie Smith, donna che ha davvero meritato questo ruolo così importante nell’ultimo film, dopo aver rifiutato di lasciare il cast nonostante il cancro al seno, Evanna Lynch, che interpreta brillantemente quel fantastico personaggio che è Luna, e Rupert Grint, ovviamente, il mio preferito dal primo film. Naturalmente, un applauso anche per Alan Rickman, fantastico nei momenti in cui si è visto nel Pensatoio. Ah, quasi dimenticavo, a Ralph Fiennes, che ha perfettamente fatto vedere tutti i lati di Voldemort, in qualunque film lo abbia interpretato.

    Scena preferita?

    Come molti altri risponderanno a questa domanda, la scena del Pensatoio è epica. Come ho detto nella luuuuuuunga rassegna, è stata ristretta in modo perfetto, così da contenere tutto il necessario. Poi ho amato, come poco amerò altre scene di altri film, il discorso di Neville, quel ragazzo che davvero abbiamo visto crescere e superare il suo carattere da ragazzo senza stima. Però, la mia scena davvero preferita, è successa quando è finito il film. Quando sono uscito, mi sono immaginato, o meglio, ricordato, com’ero 10 anni fa, la prima volta che uscii dal cinema dopo aver visto un film di Harry Potter. Da lacrime, davvero.

    Harry Potter finisce qui?

    Pottermore or not, Harry Potter won’t ever end.

    Rispondi
    • Tully

      ma questa si che è una signora recensione XD …. complimenti…ma come mai hai letto i libri solo in inglese??? 😀 Cmq sia, io la penso esattamente come te.. però non hai recensito il fatto della pietra della resurrezione..quella è stata una delle scene più toccanti del film…e anche l’attore che interpreta Lupin è da lodare… e un’altra morte (macabra) va ricordata: quella di Lavanda, mi è dispiaciuto :( anche perchè grayback è statao spietato :( mi ha commossa e sconvolta…povera Lav, da ammirare cmq che è stata Hermione a buttare giù gray!

      Rispondi
      • Samir

        Grazie mille Tully, mi fanno davvero piacere i tuoi complimenti. Avresti Facebook? Ho un bisogno urgente di chattare con qualcuno che se ne intende, per spezzare un pò questa malinconia.
        Hai ragione, non ho parlato del fatto della pietra, ma poco c’era da dire. E’ stato fatto benissimo, tale e quale al libro :) In ogni caso, il fatto è che la recensione è stata fatta tra le 23.30 di ieri e le 2.30 di oggi. Non riuscivo a smettere, dovevo farlo, anche se ero triste.
        La morte di Lavender non mi ha colpito molto, anche se è stata cruda, e mi è piaciuto vedere Hermione che butta giù Fenrir!
        In ogni caso, li ho letti solo in lingua originale perché quando ancora abitavo a Santo Doming (dove si parla spagnolo e dove sono nato, anche se ho la madre italiana) ho fatto asilo, elementari e medie in una scuola con prima lingua inglese, e quindi ho anche quella tra le mie prime lingue, e quindi, leggere libri e vedere film per me andrebbe fatto rigorosamente in inglese. Peccato che qui i cinema trasmettano solo in italiano.

    • claudy

      lo ripeto anch’io….una ”signora” recensione!!!leggendola ho ricordato passaggi del film che nell’ansia di vederlo e pensando a quello che sarebbe arrivato subito dopo nn ho colto benissimo(come al solito nelle mie prime visioni…infatti tutti i films di HP li ho rivisti al cinema almeno 3 volte).Bravo!!!a confronto la mia sembra un testo di una sclerotica!!!!

      Rispondi
      • Samir

        Grazie anche a te per la risposta Claudy, sono onorato dai complimenti, davvero :) Ho letto anche la tua, è mi è piaciuta, semplice e hai detto quello che c’era da dire, non bisogna per forza entrare nel dettaglio.
        Grazie ancora, e chiedo anche a te se hai FB per una chiacchierata su sto magnifico film :)

  40. fantantonius

    kazzo mi fa una rabbia nn poter leggere queste recensioni!! devo aspettare ancora un pò purtroppo :(

    Rispondi
  41. Tully

    Stavo lì, seduta su quella poltrona, con il fiato sospeso, e la paura che quelle due ore passassero in fretta…avevo la consapevolezza che appena fossero passati i titoli di coda, io mi sarei dovuta alzare e avrei dovuto dire addio a 13 anni di ciò che mi ha reso la persona che sono adesso. Ho provato un mix di emozioni, da sorrisi bagnati di lacrime, a batticuori compromessi da un’adrenalina senza fine…la parola “epico” quasi quasi mi sembra inappropriata…è più di questo, è il film che segnerà fine e inizio di ciò che è destinato a diventare culto. Amore, coraggio, saggezza, amicizia e morte raggruppate in personaggi che non smetteremo mai di ricordare. Dopo tutto l’unica cosa che mi viene da dire è questa: da piccola fino ad oggi desideravo che i personaggi di quelle pagine prendessero vita, diventassero reali, e così è stato, tutto ciò che immaginavo ha preso forma in delle pellicole straordinarie, dalla prima all’ultima…ma adesso vorrei essere amica loro, vorrei potermi scambiare confidenze, paure, delusioni, emozioni…parlare parlare e parlare, tutte le volte che voglio…senza smettere mai, sapere che loro saranno sempre al nostro fianco, poterli abbracciare , chiamare..e invece vivono dentro i nostri cuori, dentro al mio, e MAI , MAI persona o cosa prenderà il loro posto. Hogwarts è davvero la nostra casa anche quando non aspetteremo più di vederla su un maxi schermo…continueremo a leggerne le avventure, ma ne costruiremo sempre di nuove dentro la nostra immaginazione…grazie alla nostra fantasia tutto questo esiste davvero. Grazie zia Row…e grazie a chi ha creduto in Harry Potter until the very end.
    Questo rimarrà il film evento degli eventi…impeccabile e sublime. Non importa quanto spettacolare sia stato il film, o quanto gli effetti specilai meritino un 10 ecc ecc…quello che conta è quello che desideravamo vedere…e David ci ha accontentati guardando nei nostri cuori…e il 10 mi sembra anche poco!

    Rispondi
  42. agnese

    Wow….cioè non so davvero cosa dire.Troppe emozioni tutte insieme…forse scriverò la recensione (anche se non sono per niente brava a scriverle)dopo averlo visto la seconda volte,perchè adesso non riesco proprio a connettere…

    Rispondi
  43. stefy

    Per fare una recensione decente dovrei rivederlo.. ma per il momento la maggior parte delle cose che mi vengono in mente le catalogo con un semplice : perfette!!!

    Rispondi
  44. Dibby

    Che dire? Tanta, tanta tristezza.
    Il film è, a mio modestissimo parere, fantastico. Non so dire molto altro, ne’ mi prendo la briga di recensirlo.
    Per farlo dovrò rivederlo almeno un’altra volta (e lo farò). Posso solo dire che ho adorato le citazioni ai film e libri precedenti sparse lungo tutta la durata del film, per non parlare di “Leaving Hogwarts” alla fine che è un colpo al cuore.
    La parte della Gringott è stupenda, un senso di pericolo angosciante per una sequenza squisitamente ansiogena, che non risparmia una certa “violenza visiva”.
    Paradossalmente mi sono commosso più durante la sequenza nel cortile (rallenty, “courtyard apocalypse” in sottofondo e il trio che corre disperato, circondato dalla distruzione e il passato che ritorna implacabile [i ragni giganti una vera chicca]) che durante le scene veramente commoventi.
    Se dovessi dare un voto sarebbe 10, ma so che non sarei obiettivo.

    Vogliamo l’Oscar!

    Rispondi
  45. Herm-91

    Sono stata ieri a vederlo e sono ancora sotto shock! quando vidi il primo film avevo appena 11anni; all’inizio il film e la storia non mi fecero né caldo né freddo, ma non so come, dopo aver visto come proseguiva e tutte le emozioni che era capace di regalarci, mi sono subito appassionata e ho iniziato a leggere anche i libri.
    Ora che tutto è arrivato alla fine mi sento davvero vuota, sono cresciuta con questa saga e con gli attori principali e per questo appena sono uscita dal cinema mi sono sentita triste. Ma quello che so è che non dimenticherò mai le avventure di Harry Potter e tutto ciò che mi ha fatto emozionare e sognare la Rowl; le sono davvero grata e credo che i libri e i film rimarranno sempre nel mio cuore. Come un segno indelebile!^^
    Ma venendo al film… penso sia il film più bello di tutti, davvero spettacolare, epico, meraviglioso e ben costruito. Stavalta Yates ha messo tutto se stesso e ho sentito tutta la sua passione e la sua determinazione a farne un capolavoro e a concludere degnamente questa fantastica saga atteverso i sentimenti e l’adrenalina che mi ha donato il film.
    Ottimo lavoro gli attori! le loro interpretazioni, nessuno escluso, sono stata veramente belle e coinvolgenti. L’interpretazione che ho amato di più e mi ha fatto davvero commuovere è stata quella di Alan Rickman(Severus Piton), da oscar assolutamente e spero tanto che glielo diano perché se lo merita! Ma devo dire che ho amato anche quelle di Maggie Smith (McGranitt favolosa, in gamba e devo dire pure simpatica! xD), pure l’attrice di Luna l’ho vista migliorata nella recitazione e l’attore di Neville poi( abbiamo conosciuto un Neville nuovo, più maturo e coraggioso) mi è veramente piaciuto e per non parlare della recitazione di Ralph Fiennes( Voldemort) divina! ci ha fatto conoscere tutti lati del personaggio da film a film, ma in questo più che mai… abbiamo visto che anche lui prova paura, terrore e non solo ha la capicità di spaventare gli altri e infondere la sua cattiveria assoluta: pure lui ha un lato fragile e inizia, pian piano ed ogni volta che gli viene distrutta una parte di sé, ad avere la consapevolezza che non è invincibile come crede e che Harry non è solo un ragazzino, ma il suo più acerrimo nemico e colui che lo preoccupa di più. Davvero impressionante! Finnes l’ha interpretata benissimo la sua parte.
    Ovviamente anche il trio è stato stupendo, hanno tutti recitato perfettamente e Daniel Radcliffe( Harry) è entrato nel suo personaggio in modo sublime. Rupert Grint( Ron) mi ha fatto ridere e Emma (Hermione) tenerezza, bello il loro bacio! era proprio sentito e io lo attendevo da tempo. Anche la mamma di Ron è stata grande, non c’è che dire. In conclusione… ognuno degli attori ha messo tutto se stesso per questo finale e Yates ha dato spazio un po’ a tutti, chi più chi meno, ma sono contenta di come ha gestito la situazione ( è la prima volta che lo lodo! xD).
    Venendo alla scene! tra quelle fatte meglio, e tra l’altro anche la mia preferita, per me ci sono quella della morte di Piton che mi sono commossa e ho pianto un sacco…(era il mio PG preferito…ç____ç) soprattutto quando Harry si avvicina a lui, Piton in lacrime lo prega di raccoglierle, poi gli chiede di guardarlo negli e gli dice: “hai gli occhi di tua madre” (scena aggiunta ma che ho molto apprezzato, anzi amato!*___* anche perché è la prima dimostrazione di affetto che gli fa, perché io sono convinta che Sev si era un po’ affezionato anche a Harry nonostante facesse finta di disprezzarlo!^^). Bellissime le scene del pensatoio e ben caratterizzate; avrei voluto vedere Lily e Severus adolescenti, ci tenevo… ma va beh! erano comunque ben fatte e ho pianto pure lì, principalmente alla scena che Severus abbraccia Lily morta. Sconvolgente! sarà che non sono abituata a vedere Sev innamorato, ma era davvero bella.
    Stupende anche le scene alla banca dei maghi, il drago perfetto! e anche quella dove Harry richiama i genitori e tutta la compagnia dalla morte e il dialogo che hanno, commovente! ovviamente la battaglia tra lui e Voldemort, entrambe le volte, spettacolare! soprattutto quando si buttano dalla torre e tutte le inquadrature dove se le danno, sublime!*____* fatte meravigliosamente…
    Uniche pecche… l’epilogo, sì, mi è piaciuto, però forse dovevano invecchiarli di più! Ginny sembrava essere ancora adolescente e pure Hermione! sarà che sono una che fa parecchio caso ai dettagli! comunque… bello lo stesso, ero triste però… in ogni caso sono contenta che abbiamo messo i riferimenti ai presidi della casa di Serpeverde e Grifondoro e le parole che ha detto Harry su Severus! ci tenevo a sentirle, perché facevano capire l’enorme cambianto di opinione di lui su Piton, facendogli onore per il suo coraggio.
    E poi ho notato un’altra cosa che è un dettaglio irrilevante, ma abbastanza importante… la piccola Lily aveva gli occhi castani e non verdi; potrà sembrava una cavolata ma era un po’ in contrasto con le parole di Piton prima di morire! ma alla fine nulla di che… pace! e un’ultima cosa… anche se le cose erano spiegate bene, alcune spiegazioni, per chi non ha letto il libro, potevano risultare incompresibili! ma il film resta comunque un capolavoro degno per la fine, mi è piciuto moltissimo!!!!! e tornerò sicuramente a vederlo…lo rivedrei all’infinito!
    Effetti speciali, scenari, musiche, tutte adattate meravigliosamente, spettacolari, sublimi! non so con quali altri aggettivi descriverli, ma sto film merita veramente! gli do un 9pieno, non do 10 per questi piccoli dettagli, ma veramente fantastico!!!!*________* non ci posso credere che tutto sia finito, ma come ho detto, la saga rimarrà sempre nel mio cuore. Ha proprio segnato tutta la mia adolescenza e non posso dimenticare tutto quello che mi ha dato e anche insegnato! ringrazio anche Portus che da quando l’ho scoperto, non ha mai dimenticato di tenerci aggiornati e fornirci informazioni, permettendoci di sognare tutti insieme.

    Rispondi
    • Riccardo C.

      Sono contento che vi sia piaciuta *___* Ma è meglio rileggerla.. Perchè ci sono molti errori ad esempio: Verso un mondo pieno di guerra e senza pace. Ma io non intendevo quello e quindi ho corretto e ho scritto: Verso un mondo pieno di pace e senza guerra.

      Rispondi
  46. giulia89

    Non so se posso chiamarla recensione bensì un butta i tuoi pensieri su questo “foglio” XD
    Inizio un pò pacco, dall’intrusione della Gringott in poi l’azione aumenta, il cuore batte forte e si torna subito ad una Hogwarts stile nazista con una McGranitt favolosa 😉 la scena con Helena Corvonero mi è piaciuta, quella nella camera dei Segreti anche..nonostante sia stato un bacio breve e dopo 7 anni potevano sforzarsi un pò di più, mi sono piaciuti, specialemente dopo, quando sorridono guardandosi negli occhi =) Neville e Luna non si può senitre °.° ma sono stati teneri ugualmente..piccola parentesi: Luna sposa Rolf Scamander, nipote del naturalista Newt Scamander, autore di Animali Fantastici: dove trovarli X°D Ma andiamo avanti..Stanza delle necessità con la mitica frase di Ron: “Harry, se moriamo per loro ti ammazzo” e l’aggiunta: “Quella è la mia ragazza, imbecilli” XD ..Piton nella rimessa delle barche, le sue lacrime, le parole inaspettate: “Hai gli occhi di tua madre”, le mie lacrime ç.ç e poi i ricordi…bellini tutti i bimbi, per non parlare del dialogo tra Piton e Silente e lo stesso Piton a casa Potter, che, devastato, abbraccia e coccola Lily T___T E Lily che parla con il piccolo Harry è stato straziante ;( Una cosa che ho apprezzato molto è il silenzio che ci è stato quando Harry si siede sugli scalini nell’ufficio del preside, consapevole di essere un horcrux e di dover morire ç.ç Certo, non hanno dato molta importanza alla morte di Fred ma è stata comunque una forte emozione vedere la famiglia weasley sconvolta, attorno al corpo..e alla vista di Tonks e Lupin privi di vita stavo per sentirmi male T.T “No mia figlia no, bastarda” con una Bellatrix che implode ed esplode wow xD La foresta proibita, “Resterete con me?””Fino alla fine””Stammi vicino””Sempre” ç_ç, l’Avada Kedavra, King’s cross, Silente, “Certo che sta succedendo nella tua testa, Harry. Ma perchè diavolo dovrebbe voler dire che non è vero?”,Narcissa che chiede notizie del figlio, Hagrid con Harry in braccio, Voldemort che ride ed abbraccia un pò impacciato Draco, Neville ed il suo discorso ma si sente la mancanza del “Mi unirò a te quando l’inferno gelerà”, Harry che salta giù e la faccia inferocita di Voldy..lo scontro finale che si conclude con Voldemort in coriandoli, effetto molto fico con il 3D ma che potevano evitare lasciando il corpo-guscio vuoto…Hermione e Ron per mano ed Harry che sorride loro :°) Ho storto un pò il naso
    come molti alla vista della bacchetta spezzata in due e buttata dal ponte WTF..vabbè, lasciamo perdere, non possiamo farci niente XD mi aspettavo almeno il “Quella bacchetta procura più guai di quello che vale e sinceramente ho passato abbastanza guai per una vita intera”…e poi poi..19 anni dopo…tornare al binario 9 ¾ con la colonna sonora originale che ha fatto ricordare a tutti la spensieratezza di 10 anni fa =) Ho amato Hermione-mamma protettiva ed Harry-papà con Albus Severus =) Alla fine, era impossibile non piangere anche nell’epilogo..fontanella mode on..Lo andrò a rivedere in settimana, questo è sicuro 😉
    -Giulia

    Rispondi
  47. Molly

    Questo film della saga è il peggiore che abbiano mai fatto. Lo ho trovato particolarmente forzato, soprattutto per i tempi di svolgimento: a parte per l’inizio, dalla scena della Gringott in poi è troppo veloce. Si fanno accenni buttati lì a cose e persone e si lasciano spezzati a metà. Nel giro di due secondi i nostri beniamini si trovano davanti a quegli oggetti che, per un ragionamento a noi ignoto, sono degli ovvi horcrux. Pessima decisione quella di anticipare il bacio di Ron e Hermione, neanche poi così spettacolare come descritto nel libro. La storia di Silente è lasciata alla nostra immaginazione, e quella di Piton è risolta in quattro e quattro otto in modo troppo approssimativo. Trucco molto, molto scarso soprattutto per quanto riguarda Aberfoth e Piton, per non parlare poi del trio diciannove anni dopo a mio parere alquanto ridicolo. Effetti speciali nettamente peggiorati e colonna sonora che non spicca più di tanto. Insomma, un film che avrebbe bisogno di più di una sistemata ma che, nonostante tutto, qualche lacrima te la fa scappare.

    Rispondi
  48. 7pdm

    Questa è la mia portusiani…spero vi piaccia. Ringrazio Portus per tutti questi anni passati insieme, senza questo sito sarebbe stato tutto diverso. Grazie ragazzi per aver condiviso l’amore per questa saga, è stata un’esperienza unica nel suo genere ed irripetibile. I migliori anni della mia vita. Grazie di cuore :’).

    Ho pianto.
    Sapevo che avrei pianto. L’ho fatto in diverse scene. E non era la prima volta che lo facevo per Harry Potter.
    Mi era successo già prima con Silente, sulla torre di Astronomia…mi era già successo finendo di leggere il settimo libro. Ma mai, mai come ora. E sto continuando a piangere, ogni volta che penso che questo è davvero l’ultimo atto, la conclusione, la Fine.
    “Perché” ho pianto, mi chiederete. E io vi risponderò: “Perché ho appena detto addio agli anni più belli della mia vita”, ecco cosa vi dirò.
    Perché in questi 13 anni (dal 1998, data di uscita del primo libro, al 2011), qualcosa è cresciuto in me, qualcosa ha vissuto in me.
    Entrando nella sala ho cercato di assaporare ogni singolo momento. Era l’ultima volta che vedevo un film di Harry Potter per la prima volta. Perché l’emozione che si prova è una sola, unica, indescrivibile. Andrò sicuramente a rivederlo, ma non sarà mai come la prima volta. Devo accettarlo, con amarezza.
    Cosa dire? Un capolavoro. E vi dirò di più: se non supera gli altri film per lunghezza, coerenza con il libro o quant’altro, di certo li supera per le emozioni che fa provare. Perciò non mi sento assolutamente in errore se dico che questo è il miglior film della saga.
    Gli ultimi tre quarti d’ora del film sono stati incredibili, nel vero senza della parola. L’adrenalina è all’apice…non ce n’era mai stata tanta negli altri film. Attimi di terrore (come quando Voldemort parla alla folla dopo la morte di Harry) vengono a volte alleggeriti con scene tragicomiche (Voldemort che per la prima volta ride veramente, quasi danzando in segno di scherno), alle quali però il pubblico poteva decidere se ridere o no, dato che il momento si manteneva ugualmente drammatico. Mi ha veramente sopreso la tendenza di Yates a rendere il personaggio Harry Potter ancora più intuitivo, pronto all’azione, veramente intraprendente! Lo vediamo nella scena in cui Piton avverte gli studenti che qualsiasi favoreggiamento a Harry Potter sarà punito severamente: ecco, a GRAN sorpresa, Harry che spunta dalla folla di studenti, e sbeffeggia Piton, criticando le sue scarse difese. E poi ancora l’attacco verbale di Harry a Piton “How dare you stand where he stood?”, epico davvero. Scena aggiunta, sì, ma spettacolare.
    E ancora, mentre Neville sta ancora parlando di fronte a Voldemort, ecco Harry che si getta dalle braccia di Rubeus Hagrid e comincia a correre. Veramente una scena adrenalinica. E davvero significativo è il fatto che i mangiamorte scappino appena capiscono che Harry Potter è vivo. Il ragazzo sopravvissuto non a una, ma due maledizioni senza perdono. Ora anche Harry provoca paura. Ora anche lui fa la parte del mago potente e invincibile che fino al quel momento aveva ricoperto solo il suo nemico. Ora è praticamente alla pari con Tom Marvolo Riddle.
    Ed eccolo: lo scontro finale, i due maghi leggendari si scontrano per l’ultima, infinitamente attesissima scena della saga. E uno scontro così atteso, non bastava che, come nel libro, finisse solo col Priori Incantatem, no. Questo scontro doveva essere EPICO, LEGGENDARIO. E lo è stato. Ragazzi, che roba ! Wow, mi vengono i brividi a pensarci ora, seduto alla scrivania, il giorno dopo !
    Anni e anni ad attendere quel momento e “puf!”, è arrivato! Mentre Harry combatteva con Voldemort mi sono passati davanti tutti questi 13 anni passati con questa incredibile saga.
    E infine le lacrime più grosse le ho versate alla fine, amici, di fronte alla Fine della mia infanzia e adolescenza. Di fronte alla Fine di un amore immenso. Di fronte a Harry, Ginny, Hermione, Ron che guardavano i propri figli andarsene con il treno. Ma la Rowling, ragazzi, ci ha voluto dire di più, molto di più. Quei bambini SIAMO NOI! Quel treno ci porta via dalla nostra infanzia, al di là! Harry ci saluta, ma non è un addio. Rimarrà qui, nei nostri cuori. Accanto a noi.

    E così Harry Potter non è più per me solo un libro, o sette, o dei film…Harry Potter è la mia infanzia, è la risposta alle domande. Sono cresciuto con Harry Potter, ci ho vissuto.
    Ricordo ancora quando sfogliavo, bramoso di risposte, i libri precedenti…mi chiedevo: “Chissà come finirà!” o ancora quando, guardando i primi film, neanche pensavo alla Fine…sembrava troppo lontana, troppo enigmatica…E poi ecco, mi vedo sul mio letto, intento a leggere lo scontro finale, intento a osservare come tutto si stava chiudendo, come tutto si stava spiegando, come tutto si stava concludendo. E poi…eccomi là, mi vedo come fosse un film, versare lacrime dolciamare nel leggere le ultime righe di quel capolavoro. “All was well”. Harry Potter mi ha formato, mi ha allevato.
    Eppure ancora lì, mentre chiudevo l’ultimo, settimo libro, eccomi lì che penso ancora che la Fine sia ancora lontana, che non sarebbe finita fino all’evento cinematografico. Una Fine sublime, unica nel suo genere. Una spettacolarità indescrivibile. E così rileggevo le parti salienti della storia, immaginandomi la trasposizione su pellicola…”qualcosa di unico, un capolavoro. Piangerò sicuramente” pensavo. E pensavo bene.
    Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2 mi ha sconvolto profondamente. Non solo ha ravvivato in me l’immenso ed eterno amore per questa storia, ma lo ha rafforzato, lo ha innalzato.
    Cosa posso dire? Che continuerò a piangere ancora per molto, molto tempo. E quando smetterò non sarà perché avrò scordato il motivo del mio pianto, ma semplicemente perché, oltrepassata la soglia del dolore per questa immensa perdita, avrò finalmente inteso cosa significa “Quelli che ci amano e che amiamo non ci lasciano mai veramente. Rimangono nel nostro cuore PER SEMPRE.”
    Mi capite? Harry Potter non finirà MAI. Continuerà per sempre. Siamo cresciuti con lui, e continueremo a viverci insieme. Una storia fantastica, un amore indescrivibile.
    Harry Potter mi ha insegnato ad Amare, cosa vuol dire amiciza, a non aver paura della morte…La storia di un ragazzo qualunque che affronta il proprio destino.
    La storia di tutti noi.
    La storia di una missione.
    La storia del coraggio, dell’amore, e anche della vita, della morte…
    Una storia comune, una realtà comune.
    Harry Potter è in tutti noi, è ognuno di noi.
    Harry Potter ci ha dimostrato che si può, che si deve seguire i propri sogni.
    Senza mai arrendersi, senza mai avere paura.
    Senza alcun rimpianto, senza ripensamenti.
    Così la storia di Harry Potter non si conclude con un semplice libro, con dei fogli di carta.
    Non finisce con un film.
    Non può più finire.
    La sua avventura oramai vive in noi.
    Non ci resta che continuare, andare avanti.
    Noi siamo rimasti con Harry “fin proprio alla Fine”.
    Ma d’ora in poi, sarà Harry a rimanere con noi fin proprio alla Fine.
    Non ci abbandonerà mai.
    Mai.
    Lunga vita a Harry Potter, sempre.

    Rispondi
    • golden91

      grandiosa recensione…hai espresso perfettamente ciò che provo ma che non sono riuscita a trovare le parole per esprimere

      Rispondi
    • cincy

      Complimenti davvero! La tua recensione mi ha commosso!!!! Non riesco a trovare un aggettivo per dirti quanto meravigliosa sia, è perfetta, racchiude il pensiero di tutti noi che con Harry e grazie ad Harry siamo cresciuti in tutti questi anni!!!

      Rispondi
  49. Riccardo C.

    Anch’io avevo altrettanta ansia in quel momento.. Ero appena arrivato al cinema con due miei amici appassionati di Harry Potter (ma non pazzi e sfrenati come me!), mentre io guardavo quel delizioso banner di Harry Potter e i doni della morte parte 2 e stringevo tra le mie mani bagnate di sudore quel biglietto ordinato da giorni, loro parlavano delle “maledizioni senza perdono” e i loro discorsi Potteriani erano intervallati da attimi di riposo in cui guardavano l’orologio. Io, invece, ero intento a guardare se mia sorella e altre due persone stavano arrivando.. Con il forte timore che per aspettarli avrei perso parte dell’ultimo adattamento cinematografico Harry Potter e i Doni della Morte parte 2… Ma alla fine sono arrivati con tre minuti di anticipo da quanto mi aspettavo! Yuppi! :) Subito sono entrato alla sala 1! La sala più grande del cinema che si presentava piena di gente! Anche se la proiezione in cui da me scelta era in 2d. Alcuni maleducati si erano addirittura seduti nei nostri posti ma poi li abbiamo scacciati perchè naturalmente quelli erano i nostri! E dopo questa breve introduzione inizia la mia recensione:
    Il film si apre in una maniera spettacolare! C’è un bellissimo e gustossimo flashback della prima parte che perfino adesso mi fa venire la pelle d’oca! Il signore Oscuro infrange la tomba di Silente e ruba al cadavere, ormai in decomposizione, la bacchetta di Sanbuco, quella che secondo lui, lo porterà alla vittoria con il suo peggior nemico ma anche il suo gemello dal punto di vista dei poteri! Bellissimo l’effetto sonoro e soprattutto visivo che accompagna la scena passata! Dopo questo flashback un argenteo logo della Warner Bros.Pictures accompagna nuvole bianche di nebbia ed il logo del film stesso. A questo punto inizia realmente il film in una maniera accettabile, ottima e dettagliata di quello che succede ad Hogwarts con Piton (attuale preside della scuola) e i Carrow che fanno scortare tutti gli alunni ad Hogwarts militarmente e con una visione che riporta alla guerra! I dissenatori, che fanno la loro comparsa dopo il logo, sono fantastici! Seppur resi più scheletrici da Yates. Poi passiamo a scene da seguire meglio nel film, e che sono spiegate in modo coinciso e fedele all’ultimo e fantastico libro di J.K. Rowling. Sto parlando dunque, della scena che ci aveva lasciato nella parte 1,e a dire la verità, anche questa mi ha lasciato meravigliato dalla favolosa inquadratura della tomba dell’elfo Dobby con l’inserimento di alcuni sottotitoli chiarissimi che traducono le scritte inflitte da Harry sulla lapide e sono uguali al libro.. Poi andiamo a dare uno sguardo all’interno di Villa Conchiglia dove vediamo particolarmente Bill e Fleur che accompagnano Harry, Ron e Hermione da Unci Unci; Il discordo dell’ex impiegato della Gringott è molto chiaro a spiegare tutto ad Harry riguardo la vera spada di Godric Griffondoro presa dal professor Piton attuale preside di Hogwarts e la sostituzione fatta dal preside stesso con una falsa spada.. Harry domanda il perché.. eE a questo punto già da quello che dice il folletto si accenna già che l’autentico Severus Snape non è mai stato fedele al signore oscuro ma a Silente ad Harry a Lilly cosa che si vedrà nel corso di quello che si rivelerebbe un film da OSCAR! Dopo c’è una descrizione accurata da Ollivander sui Doni ascoltata bene da un pubblico attento, e non annoiato e soprattutto, pur essendo numeroso, silenzioso.. Passiamo subito ad una bellissima, fantastica, fenomenale scena della Gringott, non trovo più le parole per descriverla accompagnata e unita con una misteriosa e deliziosa colonna sonora di Hopper che, dopo il lancio della maledizione Imperius effettuata,(molto carino l’elfo che annusa gli odori del comando) prima da Harry poi successivamente da Ron riescono per entrare nella camera blindata e prendere l’Horcruxes… Da li subito notiamo Unci unci il traditore che poi dopo il volo spiccato sul Gallese Verde si vedrà morto a terra da un Voldemort fantastico, tenebroso e strepitoso che parla in serpentese a Nagini con i sottotitoli e a dir la verità questa è la scena di tutto il film che mi è piaciuta di più. E’ forteee quando Voldemort lancia l’Avada Kedavra non verbale a raffica su tutto il personale della Gringott. Altre scene a cui io darei 9 e mezzo sono quella con Albeforth (ottima spiegazione di Ariana e del defunto Albus)è carino Neville quando amichevolmente lo chiama Ab. Io amo Minerva me la vorrei sposare, lei è da Oscar! Fa ridere.. E’ molto simpatica e fantastico anche se molto breve.. E’ il duello con Piton! Fico :)) Quando riaccende i candelabri di fuoco con la sua maneggievole bacchetta… E’ comica dopo il lancio dell’incantesimo Piertotum Locomotor.. Perchè ha sempre la battutina pronta! Molto molto molto molto molto molto bella la battaglia finale.. Molto belle le battute sui seguaci di Voldemort fatte da Lupin e Kinglesey.. Tutti meravigliati per il gran numero di seguaci di Voldemort dopo l’attacco alla protezione del castello! Protego Maxima! Ottima la scena dell’ardemonio e sono contento che quel pezzente dell’amico di Malfoy muore bruciato vivo! Yuppi:)))) E quando viene mostrato un Voldemort vulnerabile alla distruzione del diadema di Corvonero e degli altri Horcruxe tra cui quello da Harry e Hermione nella camera dei segreti è fenomenale, dolcissimo e delizioso il bacio tra i due come lo è stato per Harry e Ginny durantela battaglia! La morte degli altri personaggi come Fred ,ad esempio, si presenta un pò veloce e meno dettagliata rispetto alle altre morti, vediamo un mangiamorte fare fuori Fred.. Uh dimenticavo c’è anche Sibilla Cooman, la Professoressa Sprite, poche battute a Lumacorno, la morte di quel cacasotto di Pius che viene ucciso da Voldemort.. La scena della foresta, nel limbo e dei genitori di Harry…. Gli do 10.. Io do 10 con l’encomio anche a Silente.. E’ bello quando spiega ad Harry cos’è quella creatura che vediamo nel calice di fuoco.. In quel momento avevo i brividi.. Bravo Yates! Bravo 10 a questa scena come 10 alla morte di un grande personaggio… A quello che in tutti i libri e film si era dimostrato un falso traditore a quello che amava veramente la madre di Harry.. E questa è la seconda scena che mi è piacuta di più.. La sua morte è fantastica.. Ho pianto quando Harry ha visto i suoi ricordi e ho visto scene favolose del suo passato.. Scene del pricipe mezzosangue girate solo ed esclusivamente per la parte 2 (il finale) La cerva d Piton, Piton che piange per Lilly mi ha fatto strizzare gli occhi e tremare il labbro.. E poi ho notato un’altra scena che si vedeva nel principe mezzosague e si è vista più allungata nella parte 2 in questi ricordi di Piton naturalmente: E’ quella prima del viaggio tra Harry e Silente alla fine del sesto film! Tutto ciò ha spiegato tutta la dolcezza di Piton, tutta la sua fedeltà in Silente e non al signore oscuro,: Ciò ha fatto capire al pubblico in realtà, quale fosse il ruolo di questo spettacolare personaggio chiave in tutta la saga, ed è quello dell’amore e della protezione, cosa che con queste bellissime storie raccontate in una maniera solida e chiara ci vuol fare capire la Rowling cioè che l’amore trionferà sempre e vincerà sempre sul Male! Grande zia Rowling.. Ti voglio tanto bene. E cosi tutti capiranno che Harry Potter non è una cavolata per bambini ma è un vero film per tutti! Anzi per tutto il mondo al fine di riportare la pace e l’armonia facendo dunque capire, come altri grandi personaggi, che la guerra, in questo caso attraverso un mondo fantastico, per portare a crescere anche i più piccini, non serve a nulla! Ma è l’amore la pace che contano e questo gran finale come tutti i film di Harry Potter sarà sempre nei nostri cuori e rimarrà sempre nel nostro cervello anche con la conclusione di tutto! Per poter riportare i nostri figli in questo magico mondo che, mediante enigmi fantastici ,ci aprirà per una vita per bene e ricca di solennità verso un mondo pieno di guerra e senza pace. Infine devo dire che Neville è il mio personaggio preferito ed un grande eroe per me insieme ad Hagrid e ad Harry, Ron, Hermione, Voldemort, Bellatrix (muore in mille pezzi uccisa da Molly Weasley)e tutti gli altri (in realtà li adoro tutti) di quest’ultimo film che naturalmente vedrò e rivedrò centomila volte come gli altri per riaccendere il bene sia nel presente che nel futuro. Grazie Yates e Rowling e attori e tutti quelli che hanno lavorato per questi magici film e libri. Thank you very much… The end. P.S. E’ un momento emozionante l’epilogo 19 anni dopo (ottimo invecchiamento gli do un 9). Bella la fuga dei Malfoy da Hogwarts e un 8 e mezzo alla morte di Voldemort. Ah Harry Potterrrrrr! The end.
    Tenpo impiegato per scrivere la recensione: Dalle 16 alle 17.43. Che ci fa in fondo è il mio Harry Potter e il suo magico mondo :) 14/03/11 Riccardo C. Abruzzese :)

    Rispondi
    • Riccardo C.

      Ehi ragazzi scusate di cuore ho sbagliato a scrivere alcune cose ma non fateci caso ad esempio: Verso un mondo pieno di guerra e senza pace. Ma io non intendevo quello e quindi ho corretto e ho scritto: Verso un mondo pieno di pace e senza guerra.

      Rispondi
  50. bellatrix92

    mmm recensione? allora inizia il film silenzio di tomba! però con le ultime parti della prima parte mi son rattristata ho capito che è la fine! piuttosto che dirvi tutto il film che ne penso vi dico solo che son rimasta delusa per le morti! allora primo quella di piton poco sentimentale e hanno coperto la scena solo perchè era cruda e non serviva! e più considerazione verso fred (non george se mi sbaglio scusatemi) che ok piange ron e basta ma non l’hanno considerato per niente! e anche tonks e lupin poveri! c’è sec me dovevano mettere in evidenza tutti i morti c’è giusto per renderlo più commuovente e guerroso non so se mi spiego! c’è se consideravano di pià le morti faceva piangere molto di più sicuramente! quello mi ha deluso! i ricordi di piton stra belli mi venivano le lacrime a vedere che era così buono lui sotto sotto! molto bellino il neonato mentre che piangeva tanto commuovente! e un’altra cosa che non mi è piaciuta la morte di voldemort, bellatrix e nagini…. ok sono loro fan e allora? mi piace come recitano ma per bellatrix potevano fare una morte normale non esiste che l’anatema che uccide disintegri poi così puf? e l’urlo di voldemort? e il cadavere? quello faceva più effetto..e nagini..ok che è un serpente e personalmente non lo trovo importanto la sgozzandola non serviva si disintegrasse solo per scena..e voldemort bon se lo merita ok ma primo a me pareva che parlassero un po’ e mi avevano detto (non ho letto la fine del libro ancora) perchè harry tenta di convincero voldemort a ripensarci e voldemort per un attimo sembra che ci ripensi! nel film zero conversazione!! è brutto così stato, e anche lui disintegrato! è sempre un umano! ok che a me fa pena perchè ilsuo passato è triste però si l’hanno messo in piena inquadratura e tutto, però il cadavere per terra faceva un’altro effetto! fa capire che comunque era solo un’umano! apparte quello spettacolare! effetti stra fighi e devo dire il pubblico ha applaudito al bacio di hermione e ron=) che dolci =) e anche alla fine! molto molto bello! a mio parere un oscar lo merita! spero lo vinca sul serio! e concludo dicendo che la mia infanzia finisce oggi.

    Rispondi
    • Riccardo C.

      Ehi ragazzi ho sbagliato a scrivere alcune cose ma non fateci caso ad esempio: Verso un mondo pieno di guerra e senza pace. Ma io non intendevo quello e quindi ho corretto e ho scritto: Verso un mondo pieno di pace e senza guerra.

      Rispondi
  51. vaiolet90

    Sono appena tornata dal cinema dopo aver visto Harry Potter e i doni della morte parte 2 e già vorrei ritornarci per poterlo vedere un’altra volta!! Mi accingo a scrivere la recensione al miglior film che io abbia mai visto, o almeno al miglior film di tutta la saga di Harry Potter. Film di breve durata rispetto agli altri, ma che contiene un concentrato di scene tragiche e adrenaliniche impressionante. Il film si apre con lo splendido finale della prima parte, un flashback da brividi. È difficile se non impossibile, scegliere la sequenza migliore, forse i ricordi di Piton, o forse il discorso di Neville, prima di scoprire che Harry è vivo, sono talmente tante le scene che mi hanno emozionato, che davvero non saprei scegliere. Ci sono stati 4 momenti durante il film in cui ho pianto: la morte di Piton, Il cadavere di Fred, e nel pensatoio quando Piton piange alla vista di Lilly morta e quando evoca la cerva d’argento. La scena nella foresta, dove Harry parla con i suoi cari scomparsi è molto bella e intensa, però non mi ha fatto commuovere come le scene che qui sopra ho elencato. Delle scene aggiunte nel film, ma che non erano presenti nel libro, mi ha molto colpito quella in cui Voldemort cammina in casa Malfoy piena di cadaveri. È una scena macabra, ma che rende l’idea. Per quanto riguarda il bacio tra Ron e Hermione non saprei nemmeno cosa dire, era così bello e dolce che non ci sono parole. Dirò solo che l’ho preferito a quello del libro, perché non c’era Harry ad interromperli. Pure quello tra Harry e Ginny mi è piaciuto molto. Dei tre che si sono dati questo è stato il migliore. Ho notato con piacere che, anche se le loro scene insieme erano poche, si è cercato di dare un maggiore risalto alla loro storia d’amore. Infine, volevo fare un appunto su alcuni personaggi del film. Esclusi i tre protagonisti, che sono cresciuti tantissimo, magistrale l’interpretazione fatta dall’attore che interpreta Piton e quella che interpreta la professoressa McGranitt. (da Oscar!) Quando la McGranitt anima le statue e fa la battuta è stato un bel momento di ilarità. Poi come non citare Neville, con il suo coraggio e la sua determinazione, e Molly Weasley, insuperabile. Nella sala ci sono stati solo due momenti in cui la gente ha applaudito, uno alla fine del film e uno dopo il duello di Molly con Bellatrix. L’unica pecca che vi posso dire è che purtroppo l’ho visto in 3d, e questa mi ha rovinato un po’ il film. Yates ha davvero superato se stesso. Un elogio anche alla splendida colonna sonora!! Concludo parlando dell’epilogo che, si nel libro è un po’ più lungo, ma è comunque molto ben riuscito. Voto al film complesssivo: 9 e mezzo.

    Rispondi
    • viola

      scusate ho rivisto il film e volevo aggiungere ancora una cosa c’è una scena che a mio parere è bellissima forse davvero la piu bella! Quella quando Ron, Harry e hermione corrono verso la rimessa delle barche nel bel mezzo della battaglia. La musica che si sente in sottofondo a quella scena mi fa venire i brividi. Davvero bellissima.

      Rispondi
  52. Fokat

    Sono appena tornata dal cinema…
    Definire un capolavoro questo film è dire poco…
    Sono scoppiata a piangere tre volte…dopo la battaglia, quando Harry va sul bordo del ponte, ho avuto una specie di crisi isterica: ho cominciato a ridere e allo stesso tempo piangevo…
    Dire che sono stata contenta del film penso sia inutile…
    Finalmente un film di Harry Potter rimane fedele al libro…
    Ho apprezzato veramente molto i richiami ai film precedenti: i folletti, la rana…
    Una piccola ma piccolissima critica alla traduzione: l’urlo di Ginny “in italiano” non è neanche vagamente paragonabile a quello “in inglese” che è veramente agghiacciante.
    Il lavoro fatto sugli attori per l’epilogo mi è piaciuto.
    Fantastico Neville che esprime quello che tutti noi stiamo provando:anche se Harry è “morto” questa notte lui rimarrà sempre nei nostri cuori.
    Harry non morirà mai, perchè Harry non è più un libro: È UNA PARTE DI NOI!

    Rispondi
  53. Valeria

    sarei dovuta andare domenica a vedere l’epigolo di questa meravigliosa saga che ha fatto sognare tutti noi, ma non ho saputo resistere e ci sono andata stasera con una mia amica non proprio fan di HP….. che dire, è stata una cosa magnifica! sono ancora shockata e non riesco a credere che sia finito! non so neanche io quanto ho pianto, avrò allagato mezza sala…. piangevo sì per i momenti commoventi, come i ricordi di piton, vedere fred e remus e tonks morti, ma soprattutto piangevo perchè ero consapevole che la mia infanzia è finita! non c’è più niente che mi tiene bambina, ora ci sono solo i ricordi di 10 lunghissimi e bellissimi anni (i più belli della mia vita)… non dimenticherò mai quel giorno di natale di 10 anni fa quando andai al cinema a vedere per la prima volta quello che poi è diventato la mia più grande passione. ringrazio infinitamente zia Jo per averci fatto scoprire questo magnifico mondo che è diventata una nostra seconda casa! parlando un pò del film mi è piaciuto moltissimo, è di gran lunga il migliore della saga a mio parere… il bacio tra ron ed hermione è stato dolcissimo, neville si è finalmente fatto coraggio ed è diventato un eroe, piton eccezionale e commovente (alan meriterebbe l’oscar)…. insomma non so che altro dire: dico solo che è stato il più bel film che abbia mai visto, assolutamente da rivedere! (credo ci riandrò domenica xP)

    Rispondi
  54. ramen

    E’ l’una del mattino…sono appena tornata dal cinema..non potevo esimermi dal postare qualcosa qui…a caldo..e con ancora le lacrime attaccate alle ciglia!! Io ho 28 anni ragazzi..28..e mi scopro a piangere come una bambina per la fine di questa grande avventura che mi ha affascinato ed accompagnato per tutto questo tempo..da ormai 10 anni. Lacrime versate sul libro mentre lo leggevo e lacrime versate sul film mentre lo guardavo..Con Harry è nata la mia passione per Londra,sorvolata dal grande drago fuggito dalla Gringott che ce ne da una visione fantastica dall’alto..con Harry ho scoperto quanto amo la lingua inglese e quanto sia facile per me capirla e parlarla.. Con harry ho assaporato il piacere dell’attesa di qualcosa di bello..e tremavo ogni qual volta zia Jo pubblicava un nuovo libro, appostandomi davanti alle librerie alle 7 del mattino per comprare subito la prima copia e divorarla come un cane famelico in tipo 24 ore di non stop.. palpitavo ad ogni trailer postato qui ( vi seguo da almeno 5 anni abbondanti),ad ogni foto , ad ogni immagine o novità rubata dal set.. Adesso mi preoccupa solo una cosa,che non avrò più nulla da aspettare..nulla per cui valga la pena gioire!Il panorama letterario è così scarno che pur volendo nulla riuscirà mai a darmmi la stessa ansia d’attesa che , lungo questi anni, ho avuto per la saga di Harry.. Ho 28 anni e l’unica cosa che mi dona gioia è il pensiero che prima o poi arriverà un bimbo anche per me ed allora sarò la mamma più felice del mondo perchè potrò catapultarlo in questo mondo fantastico che tanto ci ha fatto sognare..e attraverso i miei figli Harry Potter rivivrà la sue avventure e continuerà così a vivere per sempre echeggiando tra le pareti della mia casa e nei cuori della mia famiglia.. Per ora ringrazio voi di Portus per il lavoro enorme fatto e anche per i filmati postati della Premier , alla quale mi ero ripromessa di andare, per la quale avevo preso i biglietti aerei ed organizzato tutto, ma alla quale non sono riuscita ad andare per esami importanti da dare e non rimandabili..(averla persa rimarrà per sempre un mio enorme rimpianto)..Grazie per questi anni insieme e spero che questo sito non svanisca per permettere a tutti noi di rimanere in contatto..almeno ancora per un po’.. Del film non so sinceramente che dire..ho pianto troppo..mi sono emozionata troppo..è stato bellissimo se pur rimaneggiato in certi punti..ma resta comunque bellissimo.. Arrivederci Harry..arrivederci e grazie dal più profondo del cuore..

    Rispondi
    • Lily80

      Io ne ho 30 e mi sento esattamente come te.
      Capisco perfettamente. Avevo 20 anni quando ho letto la Pietra Filosofale e l’ho visto al cinema… e lì è iniziato un amore che non finirà mai.
      Anch’io mi appostavo davanti alle librerie, anche se la sera prima avevo fatto le ore piccole (come il 31 ottobre 2003… Passato a Milano al concerto di Robbie Williams, rientrata a casa alle 2 di notte… alle 8 ero in piedi perché era il 1 Novembre e usciva L’Ordine della Fenice!), anch’io seguivo Portus e altri siti per avere news, vedere le foto… e seguivo il sito di JK… e discutevo sui forum della saga… dieci anni passati anche così, dieci anni in cui sono stata al fianco di Harry ad ogni passo, ringhiando contro gli altri quando non gli davano retta (perché gente, lui arrivava sempre alla verità con largo anticipo!) e, unica volta, ringhiando contro di lui quando, nell’Ordine, si dannava l’anima perché ad Hogwarts non c’era più nessuno a cui rivolgersi… ed io urlavo nella mia testa: “Severus!!! C’è Severus, Harry, SVEGLIA!!!! VAI DA LUI!!!”
      Ho pianto tanto leggendo i libri, perché io li ho vissuti, quei sette anni, ero sempre con Harry o con l’Ordine (poi)… passo dopo passo. Ero lì anch’io.
      Ieri pomeriggio ho rivisto il film e ho pianto più di mercoledì sera.
      Niente sarà mai come questa Saga… JKR è un GENIO.

      Rispondi
  55. Rose Malfoy

    Ho cominciato a leggere Harry Potter quando avevo appena sette anni. Già a quell’età avevo sviluppato un notevole interesse per la lettura, ma mai un libro mi aveva catturato tanto quanto quello. L’avevo scoperto quasi per caso, ma dal primissimo istante che le mie dita hanno sfiorato la copertina, sono rimasta intrappolato in quel mondo per più di otto anni.
    Mercoledì sera sono andata a vedere la prima di quest’ultimo film. Io, la mia migliore amica e il mio migliore amico, gli stessi che otto fa mi hanno accompagnato in quest’avventura. Comincerò col dire che avevo un nodo allo stomaco dalla mattina stessa, e alla vista dell’enorme locandina all’ingresso del cinema il nodo si è stretto ancora di più. Sebbene avessimo i biglietti già prenotati da una settimana, siamo arrivati lì con un’ora e mezzo di anticipo, senza contare i quaranta minuti in macchina di mia madre per arrivare al cinema. Ma quello era niente, se consideravo che entro un paio d’ore sarebbe ufficialmente finito tutto.
    Il film era in 3D, e su questo, sebbene siano state fatte aspre critiche, non ho nulla da dire, perchè mi sembrava davvero ben fatto. La sala era stracolma già mezz’ora prima che iniziasse, ed è scoppiata in fragorosi applausi almeno sei o sette volte durante la proiezione: all’inizio, alla fine, al bacio tra Ron e Hermione, alla morte di Bella e a quella di Voldemort, all’arrivo trionfale di Harry ad Hogwarts ecc.
    Le scene che ho amato di più sono state: l’incursione alla Gringott (resa spettacolare dall’uso del 3D), la morte di Severus Piton (alla quale non ho potuto fare a meno di scoppiare a piangere), il bacio, lo scontro finale e “19 anni dopo”. Oltre alla morte di Piton, ci sono state altre scene che mi hanno fatto letteralmente sciogliere, ovvero quando Harry rivede i suoi genitori, Sirius e Lupin nella foresta proibita, i ricordi del Principe (stupefacenti) e ovviamente la fine. Spettacolare l’interpretazione di Alan, almeno secondo me, il trio mi è piaciuto molto, soprattuto Daniel e Rupert, meno Emma. Stima sempre più profonda per la McGranitt, mi sono fatta le peggio risate! Ammirevole Neville, troppo simpatica la scena sul ponte.
    Passiamo ai punti no. La morte di Bellatrix, sebbene l’aspettassi con ansia, non mi ha colpito granchè. Si è svolta troppo velocemente, e, via, Bellatrix che si polverizza?! o.O Poi hanno dato troppa poca importanza alle morti importanti, almeno quelle di Fred, Lupin e Tonks, si sono intraviste appena. Il bacio Ron/Hermione, sebbene si sia svolto in modo palesemente diverso rispetto al libro, è stato molto tenero, almeno per me, anche se ammetto avrebbero potuto farlo durare giusto un pò di più. Di battaglia ce n’è stata poca, anche se quella che si è vista è stata spettacolare. La scena finale con Voldemort non mi è dispiaciuta, però avrei preferito se si fosse adeguata di più al libro, almeno con un discorso tra Harry e Voldemort. Poi sarebbe stato più bello se avessero assistito tutti alla scena, e alla fine ci fosse stato un applauso o un’abbraccio, lì si che avrei versato le vere lacrime! Il “diciannove anni dopo”, come ho già detto, mi ha commosso davvero tanto, troppo bello il bambino che interpreta Albus, Rose non mi è piaciuta e avrei preferito ci fossero stati più scambi di battute tra i neo genitori. Fantastica la colonna sonora dei primi film *.*
    A parte questi dettagli, importanti ma non fondamentali, dò al film un bell’ “9 e mezzo”! Stasera tornerò a vederlo, sempre con i miei amici, ma in 2D, magari l’impressione potrà migliorare!
    Quello di cui sono certa è che è stato un grande epilogo per una grande saga, e so che anche se non ci saranno più libri nè film, Harry Potter vivrà per sempre in ognuno di noi.

    Rispondi
  56. Gnappetta Potter

    Tutte le cose belle prima o poi devono finire..e mi ricordo quando 10 anni fa ti prendevo in giro,con quegli occhialini e la cicatrice sulla fronte,sembra ieri quando venivi smistato tra i grifondoro e conoscevi i tuoi amici,i miei fratelli, i miei gemelli di foglio ed inchiostro come te.. 10 anni sono passati,in due ore di film così come tra le pagine di un libro sei finito per sempre,come farò ora senza di te? senza aspettare che esci,senza aspettare la prossima data,le prossime fotografie,le premiere,l’ansia dell’attesa e la voglia di vederti ancora..è la fine di una generazione,ma almeno racconterò ai miei figli..”ehi, io c’ero quando nei cinema di tutto il mondo usciva Harry Potter,e farò vedere i film, li farò leggere i libri,perchè come disse zia Jo, Hogwarts è sempre la vostra casa. Grazie per le emozioni che mi hai donato,questo è solo un piccolo sfogo di ciò che ho dentro di me..piango,non faccio altro..leggere quei titoli di coda,dove non si accendono le luci perchè sanno che magari,le persone vogliono asciugarsi quelle lacrime..che scendono senza fermarsi mai..perchè sanno, che quelle note tanto amate e significative vengono suonate per l’ultima volta. Ma dico grazie per aver costruito un film stupendo,migliore di tutti..grazie zia Jo per averci insegnato a sognare. Sono rimasta con Harry fino alla fine..
    Sopratutto grazie anche a voi di Portus,anche se non ho partecipato a commenti ed altre cose vi seguo da cinque anni. Voto complessivo del film 10

    Rispondi
  57. RayOddname

    Esatto.
    Sono appena tornato dal cinema, dopo la visione di Harry Potter.
    Esatto.
    Sono un nerd.
    Ma chissenefrega.
    C’è gente che è cresciuta con Lost, e se lo tiene nel cuore, nonostante il finale faccia letteralmente cagare.
    Perché alla fine li capisco: quella serie è un viaggio, e così è stato per me Harry Potter.
    Sia per quanto riguarda i libri, sia (con le dovute considerazioni) per quanto riguarda i film.
    Ricordo ancora quando vidi il primo film, nel 2001.
    Avevo comprato la colonna sonora giorni prima, e l’avevo fusa da quante volte l’avevo ascoltata.Guardare il film per la prima volta fu un trip allucinante.
    A rivederlo oggi fa ridere da quanto è datato, ma tant’è.
    Lo vidi tre volte al cinema.
    Il secondo lo vidi due volte in tutto. E lo adorai.
    Il terzo una volta sola, ma ricordo di essermene innamorato. È ad oggi il mio preferito.
    Il quarto due volte, la seconda delle quali me lo fece apprezzare di più, visti i tagli enormi.
    Il quinto lo vidi qualcosa come tre volte: non lo avrei definito il migliore, ma mi era piaciuto.
    Il sesto mi piacque davvero molto, nonostante molti gli tirassero merda addosso.
    La prima parte del settimo mi lasciò a bocca aperta: era un vero e proprio Film, e ti lasciava la voglia di vedere la conclusione. Certo, ovviamente la sapevo già, i libri li conoscevo a memoria. Ma vederne le trasposizioni al cinema era un rituale immancabile.
    Adesso ho visto l’ultimo episodio, ed ho poche cose da dire al riguardo:

    È il primo – tra tutti e sette – ad avermi deluso. Un vero e proprio evento sconvolgente. Mi sento come se mi si fosse ribaltato il mondo.
    Colonna sonora smorta, non regge il confronto con la precedente, e soprattutto non accompagna a dovere gli eventi. Non parlo delle immagini, ma degli eventi che il film avrebbe dovuto narrare e mostrare.
    Da ciò ne viene che alcune scene sono molto belle, ma molto molto fredde.
    Non c’è ritmo. E non perché sia lento, ma stavolta proprio ci sono dei problemi di montaggio. Non scorre. Le cose accadono. E basta.
    Il 3D è osceno, e senza dubbio mi ha rovinato la visione.
    Il doppiaggio è devastantemente brutto e fuori tono. Eccetto Puccio. Esatto, il doppiatore di Harry Potter per la prima volta fa il suo dovere. Ed è uno dei pochi. È tutto al rovescio, ve l’ho detto.
    Se posso salvare in corner tutto il resto, ovvero una serie di scene discrete ma asettiche e sconnesse, proprio non posso ignorare il finale palesemente in calando. Hanno aumentato la carica visiva e spettacolare delle ultime scene, così semplici nel libro, tralasciando la cosa principale. La tensione. Non c’è. Tutto si risolve nel nulla.
    Sette punti. Sette punti deboli, che però – come gli horcrux per quel demente – sono tutto.
    Giuro che tuttora non riesco a capire come quest’ultimo episodio abbia raccolto consensi ovunque, compreso tra i fan della saga, che hanno tirato stronzi addosso a film molto migliori di questo. Ma molto. Se non fosse che i primi due sembrano usciti fuori dagli anni ’80, vi metterei quest’ultimo al di sotto.
    Se serviva un’altra prova del fatto che i fissati su Harry Potter sono degli incompetenti di cinema, era questa.
    Ora, io ho sempre relegato i film della saga in una zona particolare: non ho mai inteso giudicarli come film veri e propri, e come ho detto solo il penultimo mi aveva dato questa sensazione. Era misurato, riflessivo, maturo. Questo sembra girato da Michael Bay, però sotto morfina.
    Se cercavate spoiler, non li avrete.
    Guardate e giudicate.
    Spulcio siti su siti e vedo recensioni positive. Fan in lacrime. Su Rottentomatoes, dove sono veramente stronzi, gli danno 97%. Più del “Cavaliere Oscuro”, che non sarà stato un capolavoro, ma almeno aveva un cattivo con le palle cubiche. Ragazzi… più di “Eyes Wide Shut”. Scherzano?
    Probabilmente lo andrò a rivedere in 2D (ovvero normalmente, come il cinema vero, ditemi voi se ora si debba specificare e giustificare la visione in due dimensioni), ma dubito che la mia impressione cambi di molto.
    È dura dirlo, ma mi sento come dopo aver visto “Machete”.

    È dura, davvero dura da scrivere, ma:

    Harry Potter e i Doni della Morte, parte 2
    sta alla
    Saga (filmica) di Harry Potter
    come
    (Ultima puntata della) Sesta stagione di Lost
    sta a
    Lost

    E ho detto tutto.

    Tornerò a vederlo. Sicuramente. Con poca voglia, ma ci tornerò, sperando che vedere il “maghetto con gli occhialetti” senza occhialetti treddì del cazzo mi rinfreschi le idee.
    Probabilmente sarebbe ancora meglio scaricarmelo in BDrip a 720p (più di quello non mi regge VLC) e in lingua originale.
    Quando avrò completato questo atto illegale, semmai vi farò sapere.
    Sennò no.
    Resta il fatto che i libri, in un modo o nell’altro, mi sono rimasti nel cuoricino.
    Non me li toglie nessuno, quelli.
    Ma volete sapere la verità?

    Dopo più di dieci anni dalla lettura e visione del primo libro/film,
    sinceramente speravo di provare qualcosa arrivato alla fine.
    E invece mi ritrovo quasi a venticinque anni, finalmente laureato, con barba incolta e capelli pure,
    seduto in una poltrona, sperando in qualcosa.
    Forse non ero io nel mood.
    Ma dubito che qualche anno fa, o in un’altra occasione, mi sarebbe piaciuto.
    E la cosa più triste è che probabilmente per chi non ha letto i libri la delusione sarà ancora maggiore.
    Ma forse, vedendo ciò che vedo a zonzo per Internet, sono solo io a lamentarmi.
    Forse sono diventato adulto. Forse è così che ci si sente: si smette di appassionarsi ai film per ragazzi.

    Invece no, non ve la do questa soddisfazione.
    Avete fatto un finale del cazzo e avevate milioni da spendere.
    Se davate a me una RedOne e mille euro vi facevo un capolavoro.
    Pezzi di merda.

    E invece no, non posso nemmeno dire che faccia schifo, questo film, perché non è così.
    È solo… una delusione. Non mi ha provocato rabbia, o orrore, o repulsione, o odio.
    Non mi ha dato niente. Ed è peggio.
    Spero davvero che sia solo per via della cataratta che gli occhialetti Dolby mi spalmavano come conserva sulle palle degli occhi. Lo spero.

    E ora andrò un po’ su YouPorn.
    Buonanotte.

    Rispondi
    • RayOddname

      Io non parlo tanto del finale inteso come ultima scena (che non mi ha dato più di tanto noia, anzi…), ma proprio la modifica che hanno fatto alla parte precedente, ovvero quella “clou”.
      SPOILER ALERT!
      Detto secco e duro: dividere il film in due parti, paradossalmente ha giovato per la parte meno spettacolare (la prima, cui non avrei dato una lira), perché in questa c’è veramente poco da narrare, e si vede. Le scene sono non dico sconnesse, ma fredde anche se belle: la Gringott, quella di Piton (la migliore, pur con qualche riserva), quella del Fiendfyre nella Stanza… tutto porta alla battaglia (molto contenuta, il che è un pregio), e allo scontro finale molto pompato (a differenza del libro), il che poteva essere un pregio, se non fosse che hanno eliminato la parte più importante anche se poco spettacolare: il dialogo finale tra Harry e Voldemort. Poteva venir fuori una roba da tragedia greca, e invece niente, SBOOM. Tutto finisce. E basta. Le spiegazioni (poche) sono lasciate nella parte dopo, in cui nessuno esulta, nessuno dice niente a quel poveraccio, sembra non sia successo nulla, e i tre restano impalati davanti alle macerie, in una scena che doveva essere commovente ma non lo è, è quasi più toccante l’impacciato finale del sesto. È imbarazzante per me da dire, ma l’epilogo ha quasi più senso che nel libro. Meno dilungamenti su chi è il figlio di chi (non ci si capiva un cazzo a leggerlo: Rose, Teddy, pincopallo…) e una scena speculare a quelle del primo film. Oltretutto accompagnata dalla musica di John Williams. Poteva essere persino commovente se non stessi smoccolando per il 3D. Avevo le pupille talmente dilatate che ci potevi infilare dentro un pugno.
      Per concludere, inoltre, ci sono proprio delle cose che, montate meglio, potevano far godere di più (ma devo vederlo in 2D), ed altre modifiche (la tortura a Harry e Neville sostituita dal discorsetto pippa di quest’ultimo) che sinceramente, boh.

      Perché?
      Insomma, quel che posso dire è: gli altri film di Yates scadevano sul finale… ma qui non puoi. E soprattutto non sono le ultime immagini a essere mosce, ma proprio la parte precedente, ovvero la scena culmine del climax, che paradossalmente è assente.
      – Belloccio l’inizio coi Dissennatori. Il pre-titolo, diciamo.
      – Prime scene dialogiche e lente, esattamente come l’inizio della prima parte. Sono le uniche del film in cui si raccontano le cose con calma.
      – Si inizia a correre. Hermione si trasforma, Ron non si sa come ha fatto a truccarsi… Gringott. Scena piuttosto bella.
      – Harry “sente” la perdita degli Horcrux. Cambio rispetto al libro, ma almeno così possono mostrare il diadema. Nel libro c’era tutta la teoria su cosa potevano esse gli horcrux, qui invece Harry non sa quasi niente. Ed è figo, perché la cosa di Nagini vien fuori in fondo.
      – Hogsmeade: interessante l’aver omesso il passato di Silente, mostrando semplicemente lo scontento di Aberforth… però così uno non ci capisce niente, e soprattutto facendo dire ad Harry “non mi importa del suo passato” si tralascia il semplice fatto che per tutto il settimo libro Harry arriva quasi ad odiare Silente per via di tutte le dicerie.
      – Arrivo ad Hogwarts frettoloso ma fedele: tralasciata la sala comune di Corvonero (evvabbè), allungata la dipartita di Piton.
      Scena piuttosto bella, non fosse per Harry che cambia vestito di colpo. Boh. Poi c’è il famoso bacio. Buttato lì. Non sono una fighettina bimbaminkia, ma c’è modo e modo di girare un bacio: mancano i tempi. Ed è essenziale. Avete mai cercato di baciare una che vi piace per poi accorgervi che il momento era sbagliato? Epic fail. Ecco, qui è così.
      – Ardemonio. Scena fighissima. Molto ben fatta. Uno comincia a dire, vai, ora si parte.
      – Scena di Piton: evvabbè. Una delle migliori. Il non mostrare nulla nella rimessa per le barche è davvero agghiacciante. Una delle parti più crude di tutti e sette i film. Quella mi ha dato i brividi, sul serio. Scivoloni trash per le lacrime-ricordo e alcuni passaggi della morte di Lily, anche se Rickman è molto bravo. L’unica cosa: la scena del Pensatoio tralascia a pié pari il conflitto Piton-James Potter. Perché è stronzo? D’accordo, s’è già visto nel quinto… ma non è che ci si siano soffermati un granché. Comunque. Ottima l’idea di mostrare pezzi dei film passati, e di far sentire stralci di voci degli episodi precedenti. Unica pecca: Silente sembra un pezzo di merda. Anche nel libro un po’, ma Harry comunque capisce il suo piano, pur soffrendo.
      – Le morti mostrate di striscio… possono andare. Bello come la battaglia sia sullo sfondo, un casino bestiale, non si capisce chi sta lottando con chi… come una guerra “vera”.
      – Gli addii a Ron e Hermione mi hanno toccato. Soprattutto il fatto che Hermione sapesse o comunque avesse intuito del destino di Harry. Ron imbambolato… boh.
      – Sorvolando sul doppiaggio di Voldemort che sembra deficiente, la parte di King’s Cross rischia lo scivolone nel trash. E menomale che Harry non è nudo come nel libro, sennò ciao. Già la gente in sala sghignazzava: “o chi arriva, Dio?”. Insomma, scena non proprio impeccabile. Era la più difficile da fare.
      – Parte finale deboluccia. Voldemort non tortura nessuno, fa il cretino, e soprattutto non mente agli studenti dicendo che Harry Potter voleva scappare lasciandoli soli. In compenso c’è un pistolotto di Neville per metà riuscito e per metà in grado di competere con il discorso patriottico della mucca in Toxic Avenger IV. Poi parte lo scontro finale, e l’emozione sale.
      Per poco, perché dopo una serie di bim bum bam, ritornano in cortile, e tutti gli altri NON CI SONO. Nessuno dice nulla, non si spiega nulla, e puf. Esattamente come Bellatrix puf. Tempi filmici zerø. Come la cocacola zero, ma meno. E dopo nessuno che urli, esulti, rida, pianga, si abbracci. NIENTE.
      Due paroline in croce sulla bacchetta.
      Epilogo.
      Fine.
      DELLA SAGA.

      Ora.
      Con un finale un minimo più dilatato (il film dura 2 ore scarne, gli altri mezz’ora in più), sarebbe stata una conclusione onesta.
      Sembra proprio che alla fine non avessero voglia di montarlo.
      Questo proprio non lo reggo.

      Rispondi
  58. Verysnape

    Non riesco a trovare parole adeguate per descrivere cosa ha significato Harry per tutti noi. Un mondo magico che ci ha accolto e fatto sognare, un amico che è cresciuto con noi, un’avventura durata innumerevoli anni che ha acceso la nostra immaginazione. E ora che è tutto finito quelle parole sembrano mancare ancora di più.
    L’ultimo film non solo chiude l’intera saga, ma un’intera era, “the best part of my life” per dirlo con le parole di Rupert. Ma prima che tutto sia finito, bisogna ritornare all’inizio.

    Il logo della Warner compare sugli schermi per l’ultima volta ed è impossibile trattenere il flusso dei ricordi che mi portano indietro a quel lontano 2001, quando tutto è iniziato. Quando anche al cinema ha avuto inizio la magia. Mi sento triste e felice allo stesso tempo, una sensazione dolce e amara che mi ha accompagnato per tutta la visione del film.
    Dopo un inizio abbastanza sottotono, trascorso tra dialoghi lunghi, lenti e poco interessanti, con Ron e Hermione che facevano da tappezzeria, il film sembra veramente prendere avvio con la corsa verso la camera blindata di Bellatrix e il recupero della coppa di Tassorosso. Molto bella la scena in cui vengono sommersi dall’oro e poi la fuga a bordo del drago. Mi è piaciuto il personaggio di Aberforth, duro e scontroso come nel libro, un po’ meno invece la mancata spiegazione sul mistero del passato di Silente, se non altro per il fatto che nella parte I avevano già posto le basi (dialogo con Doge e zia Muriel, il libro della Skeeter).
    E’ veramente una gioia rivedere finalmente Neville… Però da quando Neville è pazzo di Luna? Ma che libro hanno letto??? Un po’ da soap opera.
    Quando si entra nel vivo delle vicende le mie impressioni si susseguono rapidamente… ma in sostanza sono queste le scene che mi hanno colpito, alcune in positivo, altre in negativo.

    Le scene da ricordare:
    – L’inizio della battaglia. I professori che difendono Hogwarts, alunni e Ordine della Fenice uniti a combattere qualcosa più grande di tutti loro. E’ terrificante pensare che di lì a poco tutto inizierà, spaventoso il lancio dell’incantesimi dei Mangiamorte visto dai nostri protagonisti all’interno di Hogwarts. La McGrannit è superba. Non ho altre parole.
    – Il dialogo tra Voldemort e Piton nel capanno delle barche. Ottima interpretazione di entrambi, un momento intenso e potente come pochi.
    – La stanza delle necessità. Sia l’arrivo di Harry (con il ritorno di molti attori dei precedenti film, l’Hedwig’s Theme che mi ha fatto venire i brividi e i tanti richiami ai film precedenti) sia nella scena della ricerca del diadema e dell’Ardemonio. Forse qualche inquadratura avrebbe potuto meglio sottolineare il fatto che Harry torni indietro a salvare Draco e valorizzare così di più il suo coraggio e il senso del pericolo.
    – I ricordi di Piton. Sofisticati e intensi raccontano agilmente e con assoluta maestria la Storia del Principe. Gli hanno reso onore. Hanno finalmente reso onore a Piton, al suo tradimento, al sua sofferenza e alla sua fedeltà prima a Silente e ,infine, anche a Harry. Il ragazzo che è sopravvissuto anche grazie a lui e alla sua protezione.
    – Draco. Sono dell’idea che Tom Felton riesca a rendere il dramma di Draco in modo profondo e convincente. Draco è debole e vigliacco. Sa che il regno di Voldemort non porterà nulla di buono, ma sa anche che Voldemort rimane comunque il più forte, il vincitore, e schierarsi con lui è sempre stata la cosa più semplice. Quando Harry viene creduto morto e Lucius e Narcissa lo chiamano per riunirsi ai Mangiamorte, Draco mette a tacere la sua coscienza e da codardo che è, fa la cosa più facile. Andare con Voldemort e fuggire prima che una nuova battaglia abbia inizio. Sceglie il male perché ha troppa paura, perché crede che il bene sia destinato a soccombere.
    – L’Epilogo. Vedere Harry, Ron e Hermione passare il testimone ai figli è stato nostalgico e incredibilmente emozionante. Lo stesso binario, le parole di Harry al piccolo Albus, è stato perfetto. Come se nulla fosse poi veramente finito, ma potesse ricominciare ancora una volta.

    Le scene da dimenticare:
    – Il bacio Ron/Hermione. Posso dire tutto, ma di certo non me l’aspettavo così. Non mi ha emozionato, semplicemente mi ha lasciato proprio indifferente. Speravo in qualcosa di più dopo tutta l’attenzione che è stata dedicata ad esso e l’abilità e la sensibilità con cui la loro storia viene trattata nei libri.
    – La morte di Bellatrix. Lo scontro con Molly è dimenticabile e fulmineo; ho dovuto trattenere una risata quando l’incantesimo colpisce Bellatrix. Prima si restringe e poi esplode al pari di una caricatura o di un cartone animato. Mi è sembrata una scelta assurda, da film di terz’ordine. Per la morte di Voldemort più o meno lo stesso. Sarebbe dovuto cadere a terra come uno qualunque. Perché dopo tutto quello che ha fatto, dopo tutto ciò che ha sacrificato per raggiungere l’immortalità, sopra ogni cosa ha rinunciato alla sua anima, neanche lui si può sottrarre alla morte. Voldemort è umano, dopotutto, e farlo cadere banalmente a terra avrebbe avuto un impatto più drammatico e significativo.
    – Doppiaggio scadente. Ancora una volta Puccio discutibile e pessimo il doppiaggio di Severus in punto di morte. Per non parlare dello strillo con cui Voldemort lancia l’Avada Kedavra.

    In generale, secondo me, è stata l’emozione a mancare. L’atmosfera epica e drammatica, tanto preannunciata, ha faticato ad emergere. Era poca la disperazione in momenti come il ritorno di Harry morto tra le braccia di Hagrid (tra l’altro decisamente impassibile), poca la disperazione di Ron, Hermione e di tutti gli altri che alla vista del suo corpo senza vita sono rimasti freddi e distaccati. Poca la disperazione quando Harry rivela di essere l’ultimo Horcrux (con Hermione che desiste subito dal trattenerlo a consegnarsi, cosa assolutamente incomprensibile, mentre Ron forse addirittura non dice niente). Le morti non sono state trattate con il giusto spessore, mi riferisco soprattutto a Fred a cui vengono dedicate due immagini sputate che si riducono a pochi miseri secondi.
    Come del resto, manca intensità nel “limbo” con Silente, con un dialogo passato prevalentemente a dire cose inutili e irrilevanti. O nel momento in cui Harry percorre Hogwarts per l’ultima volta e si accinge all’estremo sacrificio.
    Insomma manca la suspence, la tensione, come se la vittoria di Harry fosse così scontata da non rendere necessarie spiegazioni o forti reazioni emotive.

    La Rowling ha insistito sul fatto che è l’Amore che ha sempre salvato Harry. E’ l’amore per gli altri che lo spinge al sacrificio nella foresta, è l’amore di Lily che lo risparmia ancora una volta dall’Avada Kedavra di Voldemort. Invece, nel film Harry sembra vincere lo scontro solo perché possiede la bacchetta più potente, e non per l’amore, la sua arma segreta, quell’arma che Voldemort non ha mai capito.
    E questa è la pecca maggiore degli ultimi film: anziché esplorare tutta la profondità del libro, si rimane ad un livello superficiale ritenuto più accessibile e comprensibile, ma privo di tutti quei valori che hanno reso speciale questa saga. Lo scontro (cinematograficamente standard) con Voldemort, il loro inseguimento in volo (mamma mia, orribile sotto tutti i punti di vista) e la mancanza di un dialogo tra i due ne è un’ulteriore prova.
    Impossibile dare un giudizio, ma credo non si avvicini neanche vagamente alla potenza evocativa delle parole della Rowling.
    Ma nonostante tutto sia finito, nulla è finito per sempre, perché…

    “Quelli che amiamo non ci lasciano mai veramente. Possiamo sempre trovarli qui” …nel nostro cuore.

    Rispondi
  59. Wuby

    Penso di non aver mai visto un film potteriano così fedele al libro (non al 100% ma cmq più fedele rispetto agli altri).
    A parte Piton affacciarsi da una finestra di Hogwarts, l’inizio è stato un pò moscio (le scene a Villa Conchiglia)…poco dialogo e molte scene mute come nella prima parte dei Doni e nel Principe Mezzosangue, Yates non è riuscito a migliorarsi in questo, dire che ero nervosa è poco…stavo x diventare paonazza! lo dico e lo ripeto: Yates non mi piace come regista.
    Poi spunta Hermione già nei panni di Bellatrix e Ron camuffato e in 1 secondo si smaterializzano con Harry e Unci-Unci…qui ci sono rimasta male, neanche il tempo di vederli in sembianze diverse che già se ne vanno. Sarebbe stato meglio…che ne so…aver visto la trasformazione di Hermione e Ron che viene camuffato con tanto di spiegazione…chi non ha letto il libro avrà capito molto poco questa parte, non è stata abbastanza chiara in effetti, tutto troppo veloce.
    Tutte le scene alla Gringott sono state fantastiche. Mozzafiato la corsa del carrello nelle viscere della banca, effetti speciali che hanno sicuramente colpito tutti. Poi la camera blindata…il drago…finalmente il film comincia a prendere una buona piega dopo un inizio un pochino deludente.
    Vanno bene anche l’arrivo a Hogsmeade del trio e le scene alla bottega di Albeforth Silente; su quest’ultima parte mi sarebbe piaciuto che fosse stato detto di più riguardo Ariana Silente ma non mi lamento. Ho gradito la scena in ui Neville compare insieme ad Ariana nel suo ritratto.
    L’ingresso di Harry nella stanza delle necessità accompagnato dall’Hedwige’s Theme m’ha fatto brillare gli occhi…risentire quella melodia dopo tanto tempo (mi pare che l’ultim film in cui si sente l’hedwige’s theme è il calice di fuoco) è stato bellissimo *_* m’ha fatto pensare alla prima volta che Harry ha varcato per la prima volta la soglia del castello, m’ha fatto pensare appunto ai primi due film della saga e alla grande emozione che ho provato e che provo tutt’oggi perchè son sempre i primi due film e sono tra i più belli di sempre, m’ha fatto pensare a quando tutta la bella avventura potteriana cominciò ed è entrata a far parte della mia vita. Però i dialoghi di questa parte nella stanza delle necessità non mi sono piaciuti granchè.
    Piton come preside di Hogwarts…bè…ha fatto la sua figura 😉 quando ha tenuto quel discorso agli studenti con la sua solita voce mielosa e lenta? muahahahah *___* e da lì tutte le scene al castello sono state incredibili!!!
    grande stima per la professoressa McGranitt! miii straordinaria quando ha affrontato Piton, e quando ha parlato con Neville e ha esclamato <> così seriamente che sembrava molto buffa ahahah, e..e..quando ha detto alla signora Weasley qualcosa tipo <> in modo molto compiaciuto dopo che un attimo prima aveva un’espressione a mò di sfida XD
    grandiosa la signora Weasley quando ha insultato Bellatrix e poi l’ha uccisa;
    grandioso anche Neville…il suo grande coraggio nell’aver affrontato verbalmente Voldemort difendendo la memoria di Harry (creduto morto in quel momento) e di tutti coloro che hanno perso la vita durante la battaglia, e poi ovviamente ha ucciso Nagini…con quella spada in mano e lo sguardo combattivo, è stato un vero eroe!
    avete presente quando le protezioni del castello vengono bombardate dagli incantesimi dei mangiamorte in lontananza? ebbene si vedono i gemelli weasley che assistono alla scena, così come kingsley e lupin…nessun allarmismo, i loro volti rilassati e tranquilli illuminati dai bombardamenti, avevano l’aria di assistere più che altro ad uno spettacolo pirotecnico e ne fossero affascinati bah O_o
    rivedere la camera dei segreti? in modo particolare l’ingresso coi serpenti che si ritraggono appena vengono pronunciate le parole in serpentese? belloooo! anche qui ho fatto un bel tuffo nel passato :**
    ed ecco che finalmente arrivo al bacio tra ron e hermione…atteso con tanta ansia ed entusiasmo “dall’inizio dei tempi” XD….e alla fine non si è rivelato così entusiasmante come mi aspettavo, aaaaargh! si certo, si sono avvinghiati come disperati XD ma avrei voluto vedere le loro labbra toccarsi invece le loro teste nascondevano tutto -__-‘ e poi la circostanza che li ha spinti a baciarsi – quella specie di tsunami che ha inondato la camera dei segreti – davvero era adeguata per far scattare loro la scintilla? ritrovarsi sani e salvi, ancora insieme dopo la sfuriata delle acque? io non ne sono tanto convinta, era meglio se si abbracciavano per il sollievo a sto punto. Meglio nel libro proprio perchè Ron “prende Hermione per la gola” preoccupandosi degli elfi ed è ovvio che lei gli salti addosso. A parte questo…ho alzato le braccia all’aria trionfante quando ho visto il bacio, dopo anni di litigi ed incompresioni il loro amore ha avuto la meglio e nella seconda parte dei Doni i loro sentimenti soffocati sono riemersi in superficie e rimanervi in eterno <3 <3 sono troppo felice per loro, quasi mi viene da piangere di nuovo.
    Un personaggio molto interessante è stato sicuramente la Dama Grigia nel senso che finalmente si vede un altro fantasma di Hogwarts parlare e discutere con Harry oltre che Nick Quasi-Senza-Testa e Mirtilla Malcontenta.
    Molto buona l'altra parte alla stanza delle necessità con l'ardemonio e il trio che salva malfoy e i suoi scagnozzi. Ron che esclama <> (o <> non ricordo bene le battute del film) è da ribaciare direi ;P
    la battaglia è stupefacente. Troll, acromantule, armature e statue, due eserciti, il castello distrutto (che impressione ç_ç), bombardamenti, fuoco…fantastico il maxi incanto patronus di Alberforth!
    molti dei personaggi visti nei film precedenti tutti insieme, questa “rimpatriata” nell’ultimo film è stata molto apprezzata, come una grande famiglia riunita in lotta contro il male, come se fossero essi stessi dei fans e dessero tutti insieme l’ultimo saluto alla saga com’è giusto che sia, ossia il bene che trionfa sul male.
    Piton…è doveroso parlare di lui nei dettagli poichè è stato il protagonista indiscusso del film dopo Harry. Chiunque…anche coloro a cui sta antipatico o che lo detestano, è rimasto scioccato dalla sua morte e colpito dai suoi ricordi nel pensatoio. Diciamocelo, Piton è stato presente in ogni film ed è stato un personaggio di grande rilevanza rispetto ad altri veterani della saga…quindi che sia stato amato o odiato, la sua fine e la sua storia hanno lasciato il segno. Immaginate voi un Piton moribondo che afferra Harry, la persona che detesta più di chiunque altro, che lo guardi così intensamente, i loro volti molto vicini, e che gli sussurri con voce rotta <>, che pianga alla sola visione di quegli occhi verdi e che gli consenta di scoprire il suo buon cuore tramite i ricordi, dopo esser stati abituati durante gli anni a vedere un Piton freddo, sarcastico, antipatico, impassibile, che ha trattato Harry nel modo più sprezzante possibile……………………m’ha fatto una tale impressione che le lacrime mi uscivano da sole senza che il mio volto facesse una piega e solo dopo mi sono lasciata andare ad altre lacrime. I ricordi…la parte meglio riuscita del film, la parte che più ho amato, la parte che spiega non solo la verà identità di Piton ma un sacco di cose poco chiare dei film precedenti (parlando solo di film)…spiega metà saga insomma. Di nuovo Piton che piange…ripeto, è molto impressionante vederlo in quelle condizioni, il colmo è stato raggiunto quando ha abbracciato Lily Potter morta e ha dato sfogo al suo enorme dolore e io gli facevo compagnia con tanto di ulteriori lacrime…scoprire che dopotutto anche lui ha dei sentimenti, che ha saputo amare ed ancora in grado di farlo (sempre dal punto di vista dei film) fa di Piton uno dei più belli personaggi della saga, uno dei meglio riusciti di zia Jo, uno di quelli che meritano di essere amati. Sono curiosa di sapere cosa avranno pensato coloro che non hanno letto il libro o quelli che in ogni caso non digerivano Piton…
    Gli altri morti in battaglia sono stati fatti vedere “tanto per”, Fred, Lupin e Tonks avrebbero meritato più spazio visto che dovevano morire (forse più fred e tonks) o perlomeno avrebbero dovuto far vedere come sono morti…non con l’obiettivo di far piangere ma perchè son personaggi che meritano un minimo di dignità, sono stati importanti per Harry e vederli soccombere dopo aver coraggiosamente combattuto avrebbe fatto loro onore (e io ancora a piangere alla loro vista…)
    Non viene detto che Lupin e Tonks hanno avuto un figlio e che Harry ne è il padrino, non avrebbe impegnato molto tempo, due semplici paroline bastavano…Harry cita il piccolo Teddy quando vede apparire il fantasma di Lupin e la gente che non ha letto i libri si sarà chiesta da dove è spuntato questo bambino, quando è nato, ecc.
    A proposito di Lupin fantasma, quella scena è stata molto dolce sebbene triste allo stesso tempo ma non m’ha fatto commuovere più di tanto, sarà perchè tutti quanti m’hanno dato l’impressione di aver incontrato Harry tutti i giorni come se fossero ancora vivi (eccezion fatta per Lupin ovviamente). Sirius! aaaah è bello averti rivisto anche se per così poco *sigh*
    Vanno bene la parte in cui Voldemort uccide Harry e la seguente a King’s Cross con Silente (vedere quest’ultima è stata come averla letta nel libro…pochissime scene mi danno quest’impressione)
    Tutto quello che viene dopo, da Narcissa che conferma il decesso di Harry a lui che all’improvviso salta via dalle braccia di Hagrid a Hogwarts, è apposto.
    Il duello di Harry e Voldemort tra le macerie del castello m’è piaciuto, un pò di combattimento prima della collisione finale tra le loro bacchette nel cortile ci stava tutto, però sta faccia fastidiosamente divertita di Voldemort quando precipitano dai piani alti del castello non l’ho gradita :S anche in precedenza quando Neville gli parla sfacciatamente Voldy come un cretino ubriaco ha mostrato a quel ghigno…ad un certo punto mi sn detta, seppur in modo ironico <>. E’ molto strano che io stia criticando questa cosa, lo so, Voldemort dopotutto è malvagio ed ovvio che mostri perfidi ghigni…ma vedendo film non gli si addiceva molto, l’ho trovato fastidioso.
    Hermione e Ron che tentano di uccidere Nagini per spezzare ogni tanto il duello tra Harry e Voldemort è stata una bella idea, altrettanto per l’improvvisa illuminazione di Neville alla vista della spada di Grifondoro dopo che si riprende.
    Quindi…Voldemort viene finalmente sterminato e dopo? mi aspettavo gente esultare e festeggiare, mi aspettavo facce commosse e abbracci…niente di niente -___- deludente questa parte. Poi il trio è fuori tra le macerie, Harry si guarda intorno, Ron e Hermione lo guardano, poche parole, Harry spezza la bacchetta di Sambuco, poche parole, tutti si prendono per mano…ma poche parole uffa!!! è stato moscio come l’inizio qui! questa cosa ha irritato solo me??? *sbuffo* tra tutti i film della saga il Principe Mezzosague e i Doni della Morte sono carenti di dialoghi (oddio non completamente).
    Concludiamo con l’epilogo…harry e ginny sono stati invecchiati bene invece ron e hermione no, per loro gli anni non sono proprio passati XD (beati voi ahahah), se non fosse statoper gli indumenti e qualche accessorio da signora e da signore ron e hermione non avrebbero dato per niente l’impressione di essere diventati grandi XD comunque…quest’epilogo poteva esser fatto meglio, mi aspettavo tante chiacchere in famiglia, battute di spirito, più calore tra genitori e figli ed invece nada de nada, c’è solo Harry che parla con Albus Severus. A parte il piccolo Albus, i nomi dei bambini potevano anche menzionarli tanto per farlo sapere a chi non ha letto i libri, sicuramente se lo saranno domandato. E’ possibile che la colonna sonora del momento in cui i bambini partono con l’espresso di hogwarts sia quella già sentita in HP1 nella scena finale in cui il trio prende il treno per ritornare a casa? c’è anche un pezzo di hedwige’s theme…oddio non me lo ricordo ç_ç fatto sta che la partenza della new generation e l’inquadratura del trio che li vede andar via con sguardo fiero e compiaciuto insieme a questa colonna sonora m’ha suscitato una marea di emozioni! in pochi secondi ho rivissuto il momento in cui harry, ron e hermione si sono conosciuti in quel treno anni prima ed è cominciata la loro straordinaria amicizia…ed ecco che me li ritrovo adulti, sposati, genitori ma immancabilmente insieme. L’inquadratura finale del trio è stata bellissima e molto azzeccata per concludere il film e la saga.

    Gli effetti speciali sono stati davvero strepitosi, belle le colonne sonore e la ricomparsa dell’hedwige’s theme stupenda, ribadisco che ho molto gradito la riunione di molti personaggi dei film precedenti, la trama perchè è incredibile (i ricordi di Piton al primo posto!) il fatto che si tratti dell’ultimo film…tutto questo ha reso HP e i Doni della Morte 2 un film bellissimo, dai 10 se lo merita, alla faccia della carenza di dialoghi (ebbè se mi fossi soffermata su questa pecca non mi sarei gustata il film e non mi sarei accorta di quanto sia venuto bene. Questa pecca può sembrare rilevante ma a confronto con le cose positive del film diventa insignificante).

    A film finito non ho saputo trattenermi, la gente mi vedeva piangere ma a me non importava anzi ho fatto capir loro che per me HP ha significato molto più di quanto possano immaginare. Due amici che erano con me, non sfegatati di HP ma cmq dei fan, non hanno osato dire <> o <>, hanno capito come mi sentivo perchè hanno compreso che HP è stato veramente importante per me, uno di loro mi capiva di sicuro perchè diceva <> e per risollevarmi il morale abbiamo discusso tutto il tempo del film e del paragone col libro, e anche dei film e libri precedenti.

    Finisco con i ringraziamenti. Grazie infinite Portus per aver incrementato la mia passione per Harry Potter grazie alle news, le immagini, i trailer, gli sneak peek, le recensioni, gli intrattenimenti del forum, e tanto altro ancora…il miglior sito d’informazioni potteriane che mi sia mai capitato di trovare, in assoluto il mio preferito.
    Grazie per averci dato la possibilità di poter coltivare in modo costante la nostra passione e la possibilità di conoscere gente meravigliosa con cui condividerla.
    Grazie a Mirko, webmaster di Portus, per come hai mandato avanti il sito e per tutto il tempo ad esso dedicato, a noi dedicato, e per aver portato fino a Londra a zia Jo in persona la nostra passione per il suo capolavoro tramite il poster con le nostre foto da buoni fan potteriani.
    Ci sono un sacco di cose da dire miseriaccia però ripeto GRAZIE DI TUTTO PORTUS! senza di te la mia passione per HP non avrebbe raggiunto livelli così notevoli. W PORTUS! W HARRY POTTER!!

    Rispondi
    • vaiolet90

      Non viene detto che Lupin e Tonks hanno avuto un figlio. qst non è del tutto vero… nella scena della foresta Harry dice qualcosa tipo su suo figlio e Remus gli ridponde altri gli diranno perchè sua madre e suo padre sono morti!! Non viene detto che Harry ne è il padrino però il figlio viene citato. comq bella recensione!!

      Rispondi
      • Verysnape

        Sì appunto viene solo citato! A questo punto potevano risparmiarselo proprio…E’ assurdo che Lupin e Tonks abbiano un figlio che non è mai stato nominato prima! Lo spettatore che non conosce i libri può benissimo chiedersi: “Ma perchè? Lupin aveva un figlio???”

      • vaiolet90

        si hai ragione è assurdo! però doveva essere detto nella prima parte non in questo film!

    • Daniela

      Il duello finale fra Harry e Voldemort, il fatto che mancassero baci, abbracci e festeggiamenti e le poche parole del trio hanno deluso anche me…
      Per il resto bel film! Comunque bella recensione!

      Rispondi
  60. cincy

    Ho visto 2 volte il film. Alla prima visione non sono mai obiettiva perchè tutto mi sembra sempre perfetto, tendo sempre a ricordare di più le parti che mi hanno colpito e le altre tendo a scartarle pensando che magari ricordo male o non ho visto bene!

    Ma purtoppo no, non c’erano errori di vista o memoria e, no, non è colpa del 3D se sono rimasta delusa da quella che doveva esere la degna fine di una saga così straordinaria, unica e indimenticabile!

    Non voglio dire che sia un cattivo film, anzi è meraviglioso, e credo che finirò per metterlo tra i miei preferiti a forza di rivederlo perchè ci sono molte scene coinvolgenti , la tensione è palpabile e le scenografie sono mozzafiato! Sì ci sono delle parti stupende,eppure le emozioni che ho provato guardando certe scene non riescono proprio a prevalere e a farmi dimenticare della delusione e della rabbia verso alcune modifiche o meglio omissioni!

    Non sono una persona pignola o fissata con i particolari, però credo che la scelta di tagliare certi dialoghi sia stata sconsiderata e anche offensiva verso i fan!! Non possono dire di voler fare 2 film per mantenersi fedeli al libro e poi TAGLIARE e sottolineo TAGLIARE completamente i dialoghi principali, quelli da cui traspariva di più il vero senso non solo del settimo libro, ma dell’intera saga!

    E’ l’amore che fa vincere Harry, non la bacchetta di sambuco!
    L’errore principale che fa Voldemort non è non capire che la bacchetta appartiene a Harry ma è quello di non essere capace di comprendere la forza dell’amore!

    ED E’PER QUESTO CHE ERA FONDAMENTALE CHE SILENTE SPIEGASSIE AD HARRY PERCHè NON ERA MORTO, doveva dirgli che era ancora vivo grazie al sacrificio di Lily, grazie alla falla nel piano di Voldemort che era risorto usando il sangue di Harry!
    Sangue in cui scorreva l’amore di una madre che era disposta a tutto pur di salvare il figlio! Chi non ha letto il libro come fa a capire perchè Harry non è morto? Mah, mistero!

    Insomma cosa gli costava aggiungere qualche battuta in più al dialogo tra Silente ed Harry? Stavolta non possono di certo nascondersi dietro la scusa di non avere tempo a sufficenza perchè il film dura anche troppo poco e poi stiamo parlando di un minuto massimo due non di ore e questo significa che è una scelta voluta….il che è anche peggio!

    Certo ci sono i ricordi di Piton che sono meravigliosi ma da soli non bastano, nel libro c’è di più, molto di più..nel libro appunto, non nel film.

    E poi il dialogo finale tra Harry e Voldemort dov’è finito? ne vogliampo parlare? era molto importante!
    Va bene tutto, va bene spettacolarizzare il combattimento e trovo geniale la scelta di far uccidere il serpente quasi in contemporanea con Voldemort ma…è possibile che il signore oscuro muoia….all’oscuro di tutto? Ok va bene passi anche questa ma..almeno fatelo spiegare dopo nel dialogo con il trio e invece niente nemmeno lì!
    Quella che doveva essere l’ultima scena del trio è davvero deludente, parlano solo un attimo della bacchetta, già che c’erano almeno potevano far dire ad Harry la sua ultima frase, quella sul fatto che aveva passato già troppi guai per una vita intera e perciò non voleva quella bacchetta!no invece rimangono lì in silenzio..troppo silenzio un silenzio assordante!

    Altra delusione è il momento in cui tutti vedono Harry morto e nessuno pare troppo dispiaciuto, è come se non fosse successo nulla!

    Ma la parte che mi ha deluso di più apparte i dialoghi omessi è quella in cui Harry finalmente sconfigge Voldemort e poi….. poi NIENTE!!! nessuno se lo calcola !!!
    Nel libro deve addirittura mettersi il mantello dell’invisibilità per sfuggire alle feste di tutti e qui nessuno gli si avvicina? nessuno lo abbraccia apparte Hagrid???? ma stiamo scherzando?
    Se fatta bene quella poteva essere una scena memorabile! Harry che torna nel castello, tutti che si girano con un’espressione di terrore mista a speranza per vedere chi tra i due ha trionfato e quando si rendono conto che è Harry ad avere vinto gioiscono, piangono, lo abbracciano…e invece niente!

    Tutte le restanti scene del film che non ho criticato le adoro, sono stupende ma purtroppo pur essendo la maggioranza non bastano a scacciare l’amarezza per non aver visto quelle parti del libro che più di ogni altre meritavano di essere animate al cinema e che purtroppo non ho visto e non vedrò mai ma che sono e saranno sempre vive nei libri e nei cuori di tutti noi!

    Rispondi
  61. Robs

    E si è giunti all’epilogo.
    Dopo ben 10 anni,anche l’avventura cinematografica del maghetto più famoso al mondo si è conclusa con la seconda parte di “Harry Potter e I Doni della Morte”. Tutto ciò che il mondo si aspetta da questo film è un qualcosa di Epico,che ti tolga il respiro mentre i tuoi occhi guardano lo schermo,magari anche un po’ umidi,e che possa lasciarti un sapore dolce,affinchè allievi l’amarezza dataci dalla consapevolezza che purtroppo tutto è finito. Io credo che questo film ci riesca,o almeno in parte. Yates,che nonostante abbia desiderato di Cruciare molte volte ( in particolar modo dopo il sesto film,che assomigliava molto di più ad una soap-opera che ad un film di Harry Potter)finalmente con questi due ultimi film riesce quasi a farsi perdonare.
    Il tutto parte lì da dove ci eravamo lasciati,con Lord Voldemort che s’impadronisce della bacchetta di sambuco,profanando la tomba di Albus Silente.
    Un ultimo sguardo alla tomba di Dobby,e finalmente si comincia. I nostri 3 eroi partono alla ricerca dei restanti Horcrux,il primo dei quali si trova alla Gringott. Questa è una delle poche scene che sfrutta il 3D,catapultandoci in prima persona nel viaggio sotterraneo che porta Harry,Hemione e Ron alla camera blindata dei Lestrange. Ma ciò che mi ha colpito maggiormente,è stato il volo sul dorso del drago,sottolineato dalla fantastica colonna sonora di Desplat,che durante l’intero film è riuscito a valorizzare ogni scena che accompagnava:mai fuori luogo,ma sempre “giusta”. Ecco,questa scena mi riporta in mente il volo di Harry sulla groppa di Fierobecco,riportandomi dunque ad un Harry ancora più bambino che uomo ,come fanno del resto molte inquadrature,che continuamente richiamano il passato,in quanto presente e passato sono intrecciati indissolubilmente grazie alla trama mai banale e complessa creata dalla mente superba della Rowling.
    Ciò che mancava soprattutto nella prima parte di questo film,era Hogwarts,la prima,vera “casa” di Harry,la nostra casa,luogo “sicuro” e teatro delle mille avventure che ci hanno accompagnato in questi film. E con Hogwart,ritroviamo anche i professori,tra i quali risalta sicuramente Minerva McGranitt,interpretata da Maggie Smith,un mostro sacro in ambito sia cinematografico che teatrale.
    Ma il professore che sicuramente rimarrà maggiormente nel cuore di tutti noi è Severus Piton,filo conduttore delle vicende dei 7 libri:finalmente,in un flashback che ci racconta la Storia del Principe,apriamo gli occhi su questo personaggio da sempre ambiguo,e che ci viene rivelato come l’uomo più coraggioso che esista. Sono contentissimo di come questa scena sia stata realizzata,credo che riesca a mettere su schermo perfettamente il sentimento che accompagnava la lettura del capitolo XXXIII,e che ci rivela anche l’ultima inaspettata e triste verità:per uccidere Voldemort,anche Harry deve morire,in quanto in lui è racchiusa un pezzo dell’anima del signore oscuro. Ciò che non ho particolarmente gradito è stata la scena inventata di sana pianta in cui Hermione lascia andare Harry in contro al suo destino,e durante la quale Ron neanche saluta il suo migliore amico:mi vien da pensare che regista e co. abbiano ideato questa scena dopo essersi bevuti un calderone intero di essenza di Idiozia.
    Sta di fatto che Harry sceglie di morire,sceglie di sacrificarsi per i suoi amici e per il resto dell’umanità,sceglie di arrivare alla “chiusura”,che lo porta a risolvere uno dei tanti enigmi lasciatigli da Silente:il boccino si apre ed ecco uscirne la Pietra della Resurrezione,con la quale Harry richiama i suoi genitori,Sirius e Lipun,affinchè lo vengano a prendere dalla vita per portarlo nel regno dei morti. Tuttavia,pur accettando di morire e lasciandosi uccidere da Voldemort,Harry è ancora vivo,e si ritrova in una sorta di limbo,dove può scegliere se prendere il treno per continuare,per andare oltre,o per tornare indietro e distruggere definitivamente Tom Riddle. Lo scenario di questa scena è semplicemente fantastico,è il nulla che si concretizza sul grande schermo attraverso pura luce. Qui finalmente si trova faccia a faccia con Silente,il quale esplica definitivamente le verità nascoste di questi otto film.
    Cosi,credendo Harry morto ,i mangiamorte guidati da Voi-Sapete-Chi marciano verso Hogwarts,per mettere fine alla battaglia. Ed ecco il colpo di scena:dopo un emozionantissimo discorso di Neville Paciock,che finalmente mostra quelle qualità che hanno indotto il Cappello Parlante a metterlo fra i Grifondoro,Harry scende dalle braccia di Hagrid,rivelandosi vivo,e dando inizio al definitivo scontro col Voldemort. Ciò che mi è mancato di più è stato sicuramente il lungo discorso che Harry fa nel libro prima di usare l’Expelliarmus contro il Signore Oscuro,in particolar modo la possibilità che gli concede nel redimersi da ciò che aveva fatto:avrebbe sicuramente dato un tono più epico all’intera scena. Tuttavia,nonostante un iniziale disappunto,ho apprezzato la “disintegrazione”di Voldemort,quasi ritenuto indegno di essere seppellito come tutti gli altri che sono caduti per difendersi da lui e dai suoi mangiamorte. Ma nonostante Harry sia riuscito a sconfiggere Voldermort,dopo ben 7 libri e 8 film,ritornando al castello sembra quasi che nessuno ne sia felice e viene accolto da una certa freddezza:certo,tutti sono tristi e distrutti dopo una battaglia del genere,ma sicuramente un qualcosa che esprimesse maggiormente la gioia che ogni mago DEVE sentire nella definitiva morte di Colui-Che-non-deve-essere-nominato sarebbe stata più appropriata.
    Velocemente,eccoci arrivare all’inquadratura finale,in cui Harry,Ron ed Hemione si stringono la mano,facendoci provare un senso di vuoto e di perdita totale che forse solo con il tempo riusciremo a levigare. Credo che non sarebbe stato inappropriato inserire un flashback del trio con varie immagini dei film precedenti,avrebbe sicuramente dato come l’impressione di un cerchio che purtroppo si chiude e sarebbe stato emotivamente molto forte,portando alle lacrime anche coloro che raramente si commuovono.
    Tuttavia,nonostante questo senso di perdita,mi sono sentito come rincuorato con la scena dell’epilogo:come ha detto la Rowling “Hogwarts will always be there to welcome you home”,e attraverso questa scena,accompagnata da “Leaving Hogwarts”che ci riporta indietro in quel lontano 2001 in cui tutto ebbe inizio, acquisiamo la consapevolezza che la magia,in questo caso di Harry Potter,non finirà mai,ma sarà sempre li,attraverso i libri e i DVD,pronta per essere rivissuta,pronta per farci nuovamente ridere,piangere e mancare il respiro come ha fatto la prima volta.
    La prova di tutti gli attori in questo ultimo film è stata sbalorditiva,e fra i migliori non può non esserci Alan Rickman,meritevole certamente di essere premiato con Oscar e qualsiasi altro premio che esista,nonostante l’orrendo make-up ringiovanente presente in alcune scene della Storia del Principe,ma che non può intaccare una prova recitativa che conferma lo stupendo lavoro che ha fatto in tutti questi anni. Insieme a lui,Ralph Fiennes,che ha saputo riportare su schermo perfettamente il temibile e crudele Lord Voldemort che emerge nei romanzi.
    Desplat si conferma come uno dei più grandi compositori che ci sono in circolazione:per primo ha avuto il coraggio di abbandonare l’Hedwig Theme che rimarrà,comunque,per sempre la “canzone” di Harry Potter,per creare una colonna sonora da brividi che riesce ad aggiungere un qualcosa in più a questo film,che riesce a donare un senso di epicità là dove è necessario(una su tutte:courtyard apocalypse)ma anche un qualcosa che ci faccia ricordare che si tratta comunque di un film di Harry Potter,riportandoci dunque a quei giorni di spensieratezza che hanno accompagnato i primi film,come ad esempio la traccia “Neville”.
    Una delle scene più attese alla vigilia,soprattutto dalle fans,era la scena del bacio fra Ron ed Hermione:certamente diverso da come è rappresentato nel romanzo,molto passionale,ma che secondo me lo porta ad un livello superiore,rendendolo molto più intimo e sentito,qualcosa che va oltre l’amore fisico che continuamente ci viene mostrato in altri film,come ad esempio uno,di cui non ricordo il nome,che parla di vampiri e cose del genere. L’amore,come ce lo descrive la Rowling ,è un qualcosa di molto più mentale e sicuramente anche più forte e profondo di quello che nella società di oggi è ridotto quasi esclusivamente alla fisicità,eliminando dunque l’astrattezza che accompagna questo sentimento e che lo rende tanto affascinante e importante per ognuno di noi:l’amore che ci racconta la Rowling è l’amore puro,e credo che questa scena riesca a portarlo alla perfezione sul grande schermo.
    Purtroppo,però,il film manca di qualcosa per essere secondo me PERFETTO,per essere un capolavoro:la parte iniziale del film è troppo lenta e confusa,nonostante ci fosse una scena di grande patos come quella della fuga sul dorso del drago dalla gringott,che ovviamente il regista non è riuscito a rendere appieno.
    Sembra quasi che tutti gli eventi del primo tempo siano stati buttati lì a casaccio,senza un reale ordine,con la pretesa che le scene sussistessero autonomamente,senza un importante lavoro dietro che le avrebbe portate al livello della seconda parte del film,che è semplicemente grandioso.
    Tuttavia,nell’insieme il film è ben fatto,meno epico di come me lo sarei aspettato,ma comunque mozzafiato:sentire il pubblico che all’unisono mantiene il respiro durante la Storia del Principe è qualcosa di cui gelosamente porterò il ricordo nel cuore. Ecco,questa è la vera magia di Harry Potter,la capacità di riuscire a stregare chiunque,di riuscire a conquistare anche le persone meno attente e coloro che stupidamente ritengono questa saga un qualcosa per bambini. Eppure dubito che una saga per bambini possa affrontare tematiche tanto serie come quella della morte,che ci viene presentata da ogni angolatura,attraverso le più varie interpretazione,facendoci alla fine capire che esistono realmente cose peggiori del morire e che “in fin dei conti, per una mente ben organizzata,non è che una nuova, grande avventura.
    Ecco,forse dobbiamo intendere questo ultimo film come il punto di morte di questa saga,ma che non significa assolutamente che sia finita;in noi ci saranno sempre i ricordi,le memorie di questi magici e incredibili 14 anni,e inoltre rappresenta anche l’inizio di nuovi progetti,come ad esempio il Pottermore,che,certamente,non riuscirà a sostituire tutto ciò che è stato fino ad adesso,ma che magari potrebbe fare da ponte verso un nuovo libro,verso un nuovo punto d’inizio:la stessa Rowling ha affermato che se “vuole far uscire il suo bambino”,lo farà!
    Pertanto,mettiamo da parte la tristezza e cerchiamo di godere fino in fondo ciò che è e ciò che è stato,e gioiamo davanti alla consapevolezza di essere stati parte in prima persona di questo fenomeno che per sempre sarà ricordato e che mai potrà essere sostituito ed eguagliato.
    GRAZIE HARRY,SEI STATO LA STORIA D’AMORE Più LUNGA ED IMPORTANTE CHE ABBIA MAI AVUTO

    Rispondi
  62. PeppePotter93

    Dopo un pò di tempo posso finalmente dedicarmi a fare una recensione anche io XD
    Siamo giunti a quel che da tempo chiamata ” La fine di un era”.
    La saga Harry Potter mi ha affascinato da 10 anni,sia in termini di libri che di film, mi ha accompagnato sin da bambino e per tutta la mia adolescenza.
    Per tutto questo mese ero impaziente per vedere l’ultimo film della serie ma al tempo stesso triste poichè era l’ultimo film.Sarò specifico in alcuni punti , in altri no perchè ci sarebbè tanto da parlare e nn finirei mai XD
    Questo film è stato fenomenale nel vero senso della parola, grandioso e emozionante.
    Sin dall’inizio le inquadrature di Hogwarts e la scena dall’alto è stata STUPENDA e accompagnata dalle note di Lily’s theme in modo davvero bellissimo.
    Il dialogo con Unci-unci e Olivander è davvero ottimo , la scena della Gringott perfetta e davvero grande Bellatrix nei panni di Hermione,qui il nuovo effetto per indicare che Harry con Unci-unci era sotto il mantello l’ho trovato una bella sorpresa.
    La scena nella camera blindata davvero bella ,ero curioso di come avrebbero realizzato l’effetto in cui si moltiplicano i tesori della camera Lestrange.
    E poi arriva una delle scene che adoro in questo film ovvero il volo del trio a dorso sul drago ,è stata una scena EPICA e l’emozione è stata aumentata della colonna sonora della scena.Sono stato davvero colpito da come è stata presentata la scena quando Voldemort scopre che Harry era alla ricerca degli Horcrux , una scena piena di suspense che mette in risalto Voldemort preoccupato .
    Poi ci si sposta nel dialogo tra Harry ,Ron e Hermione che decidono di tornare a Hogwarts ,davvero ottimo e dinamico seguito da una scena terreficante e ottima in cui ho visto un Voldemort spietato, malvaggio e soprattutto terrorizzato , mi ha colpito pure in questa scena il volto pauroso di Narcisa .
    Dopo che il trio giunge ad Hogsmeade e per poi arrivare a casa di Aberfoth Silente sono stato soddisfatto del dialogo tra Harry e il fratello di Silente poichè ha riempito spazi lasciato nel film precedente come lo specchio di Sirius e il rapporto tra Albus e Abeforth Silente (anche se in minima parte)
    Finalmente ,quando Harry mette piede a Hogwarts con Ron e Hermione sotto la guida di Neville nel passaggio segreto sento la track Hedvige Theme , una scena emozionante nel vedere l’allegria e l’entusiasmo di tutti nel vedere e abbracciare Harry .
    Qui segue davvero un ottima scena sia ricca di suspense che di comicità nel momento che Harry incontra Ginny e Ron e Seamus si scambiano delle battute ottime XD
    Sorprendente la scena dove Piton raduna tutti in sala grande, ciò mi ha ricordato un vero regime totalitario, poi grande Harry quando accusa e lo sfida Piton di fronte a tutti i presenti. Bellissimo il duello tra la McGranitt e Piton anche se corto.
    Poi ci si sposta verso una scena riuscita alla perfezione a livello di paura secondo me, cioè quando Voldemort parla a tutti gli studenti, stupendo il momento in cui tutti si preparano alla battaglia, quando la McGranitt anima le statue e i momenti in cui i professori di Hogwarts lanciano gli incantesimi difensivi attorno alla scuola.
    Affascinate la scena seguente in cui si vede il dialogo tra Harry e la Dama Grigia , epica l’inquadratura dell’alto di Voldemort e dei Mangiamorte.
    Sebbene ho letto il libro posso dire che è stato davvero azzaccato il fatto di inserire come scena la distruzione della coppa di tassorosso ovvero l’Horcrux nella Camera dei Segreti e sono rimasto meravigliato dall’espressione di Voldemort quando sente il pezzo della propria anima distruggersi accompagnato dall’inquadratura di Harry che reagisce ugualmente grazie al collegamento tra lui e Voldemort.
    Grandioso e atteso il bacio di Ron e Hermione in seguito alla distruzione dell’Horcrux qui la sala compreso io ha applaudito .
    La scena della Stanza delle Necessità viene accompagnata dalla track The Diadem che fa aumentare l’emozione della scena fin quando Harry trova il diadema /Horcrux, e poi arriva una scena grandiosa dal punto di vista di effetti speciali cioè quella dell’Ardemonio, il volo del trio sui manici di scopa (davvero bello vedere Hermione volare mai visto fin ora XD) , dove viene messo in risalto l’altruismo di Harry .In seguito l’Horcrux viene distutto da Harry con una zanna di Basilisco,Ron cn un calcio lascia il diadema nelle fiamme e poi la scena si l’inquadratura si sposta in un Voldemort sofferenti in contemporanea con Harry che lo percepisce .In seguito viene colmato uno spazio lasciato dal sesto film , cioè si scopre che il serpente Nagini è un Horcrux, e temevo di come l’avrebbero spiegato ma il film mi ha soddisfatto sopratutto di come Ron da migliore amico aiuta Harry a capire dove si trova Voldemort e il serpente guardando nella sua mente.Bello il dialogo tra Voldemort e Lucius che spaventato evidentemente per il figlio chiede di annullare l’attacco ma la reazione di Voldemort è uno schiaffo su il signor Malfoy.
    Poi si giunge alla battaglia nel cortile , davvero GRANDIOSA DINAMICA TUTTO GIRA A 360 GRADI..l’attacco dei Mangiamorte i volo che lanciano incantesimi sulle torri di Hogwarts ,un gruppo in volo contro i Mangiamorte in cortile, i Giganti e le Acromantule in attacco contro gli studenti e avvincente il modo in cui trio va a combattere e terrificante il modo in cui muore Lavanda grazie a Greyback a sua volta schiantato da Hermione in maniera brillante .L’effetto dell’Incanto Patronus di Abeforth è bellissimo luminoso e poi si giunge in una delle scena più belle del film , quella della rimessa delle barche dove vediamo il trio sentire da fuori la rimessa Voldemort dialogare con Piton .Voldemort consapevole che la bachetta di sambuco nn li era fedele poichè apparteneva ad un altro padrone decide di uccidere Piton(credendo che ne fosse il possessore) in modo crudele in modo che la bacchetta di sambuco diventi sua , dopo che Voldemort si smaterializza con Nagini si vede il trio arrivare, Harry si china su Piton e cerca di aiutarlo ,una scena toccante soprattutto dal fatto che Piton piange e supplica Harry di prendere i suoi ricordi dalla lacrima (nn dai capelli come il libro ma va bene).
    Toccante e drammatico il modo in cui Piton chiede a Harry “GUARDAMI” come nel libro e per poi essere aggiunto una frase che richiama i film precedenti ma molto dolce “Hai gli occhi di tua madre”
    Poi dopo che Voldemort parla a tutti e in particolare dice a Harry che lo aspetta nella Foresta Proibita ,la scena il trio giunge in una sala grande distrutta in cui è prensente in modo forte il silenzio e il dolore per le morti dei presenti , toccante il modo in cui Ron si precipita sul fratello Fred morto durante la battaglia, Harry nella scena è davvero scioccato e dolente per la morte dei presenti (compresi Remus e Tonks)
    In seguito si giunge ad una delle scene pià aspettate , quella della “Storia del Principe” in cui Harry sul pensatoio vede i ricordi di Piton scoprendo che è lui è stato sempre dalla parte di Silente e innamorato di sua madre.Stupendo nel ricordo il modo in cui Lily parla al piccolo Harry, drammatico e TOCCANTE Piton quando parla con Silente
    Davvero bello è secondo me un altra tra le scene più belle del film , il modo in cui Piton si precipita su Lily morta.Molti dietro di me piangevano e io appresso nella sala.
    Fantastico il dialogo tra Silente e Piton ,soprautto quando si dice che Harry è il settimo Horcrux creato involontariamente da Voldemort .
    Quando Harry è consapevole di dover morire è una scena forte, qui si concretizza il passaggio di un ragazzo a un uomo .
    Bello il modo in cui Hermione saluta Harry prima che vada nella Foresta Proibita e come Harry stesso guardi Ron come se li dice prenditi cura di lei ..io ho immaginato questo.
    E si arriva poi in una delle scene che ero impaziente di vedere ..quella in cui Harry cammina per la foresta e trova nel boccino d’oro la Pietra della Resurrezione e appaiono i sui genitori ,Sirius e Lupin.
    .E’ STATO BELLO , TOCCANTE , è bello sentire le stesse parole del libro e ho pianto nel vedere Harry dialogare con i propri genitori , Sirius e Lupin.Forte il momento che Harry dice alla madre “Stammi vicino ” e lei risponde “Sempre” ..in quel momento ero commosso al massimo.Qui il tema dell’amore prevale sia amore in termine per gli amici , il valore della famiglia e il sacrificio per gli altri.
    Arriviamo al punto culmine della saga quando Voldemort lancia l’Avada Kedavra su Harry , uan scena forte soprattutto grazie alla colonna sonora .Al momento che Harry si risveglia in un luogo bianco sono rimasto davvero davvero soddisfatto nel vedere il feto di Voldemort come nel libro e per nn parlare poi del dialogo con Silente , bellissimo fedele al libro.
    Poi la scena si sposta ad un Voldemort debole poichè il settimo pezzo della sua anima che viveva in Harry si era distrutto , poi si segue ad una processione avanzata da Voldemort con dietro Hagrid che porta in braccio Harry ,creduto morto, e dietro tutti i Mangiammorte.
    Bellissimo il discorso di Neville che dice a tutti e contro Voldemort che Harry viveva nei loro cuori ,BELLISSIMO, poi il momento in cui Harry cada dalle braccia di Hagrid e lancia un incantesimo contro il serpente Nagini è STUPENDO tutti sono meravigliati che Harry è vivo , felicità dei presenti ,la paura dei Mangiamorte e la rabbia di Voldemort sono evidenziati benissimo.
    Poi si ci sposta verso un finale un pò diverso dal libro ma ottimo ,Harry combatte con Voldemort sulle scalinate , poi uno scontro fisico in volo molto bello tra i due.Ho apprezzato la scena della morte di Nagini (anche se un pò diversa dal libro) e il duello tra Molly e Bellatrix che viene sconfitta e disrutta, qui ho applaudito e tutti nella sala XD
    Poi ero curioso di come avrebbero presentato visto che ho letto il libro il duello finale e l’ho trovato bellissimo , EPICO quel momento Harry che metteva tutto se stesso in gioco e Voldemort pauroso e determinato .Mi ha colpito sopratutto come muore Voldemort (che per me è stata una sopresa visto che nel libro il suo corpo cade)si disintegra il corpo e l’ho trovato molto cinematografico , mi piaciuto.Qui tutti erano fissi allo schermo con attenzione era il gran finale.
    Dopo ci si sposta in sala grande e poi al ponte dove il trio dialoga sul perchè la bacchetta di sambuco nn aveva funzionato con Voldemort. Poi bellissima l’inquadratura del trio e di Hogwarts . In fine l’epilogo ero fermo impassibile nel vedere Harry e Ginny che attraversavano la barriera del binario 9 e 3/4 con i propri figli ,l’ho trovato MAGNIFICO sopratutto nel vedere Harry Ron e Hermione come genitori, dolce il modo in cui parla con il figlio Albus Severus(a l’emozione nel sensire le paroli del libro *_*) è bellissimo come lo abbraccia. Poi arriva il momento finale ,accompagnato dalle meravigliose note della track dei film precedenti Leaving Hogwarts ,e dalle scene deltreno parte , del trio in primo piano e il sorriso di Harry .Ero soddisfatto , sono soddisfatto , il film è BELLISSIMO sia in termini di fedeltà al libro anche se con alcuni cambiamenti , come effetti speciali, come colonna sonora , GRANDIOSA LA PERFOMANCE di Daniel Raddclife , di Emma Watson , di Rupert Grint , di Alan Rickman , Ralph Fiennes ,e di Maggie Smith in questo film , sono stati grandi e tutti hanno dato il massimo nel film.Ho visto il film tre volte e merita sempre .LA SAGA DI HARRY POTTER NN CI LASCIERA MAI SARA’ SEMPRE CON NOI QUI DENTRO , SEMPRE ! GRAZIE HARRY SEMPRE NEL MIO CUORE ! E GRAZIE J.K. ROWLING PER AVERMI FATTO SOGNARE IN QUESTI ANNI CON QUESTA SAGA!

    Rispondi
  63. Claudia

    Mi sono appassionata ai libri e ai film di harry potter da poco: una mia amica fan sfegatata dei romanzi della Rowling, mi ha assillato per un anno intero, così ho visto l’ultimo film. Poi ho deciso di leggere i libri, nonostante conoscessi già la fine. E’ dal momento in cui ho iniziato il primo libro di HP, che mi sono follemente innamorata. E’ un amore che mi ha spinto a non uscire con i miei amici preferendo la lettura, che mi ha fatto rimanere sveglia fino alle 4 di mattina per leggere! Ho visto tutte le curiosità, gli attori (DRACO MALFOY…TOM FELTON…mmmmmmm :P)…e ora non posso più fare a meno di questo fantastico mondo che da poco tempo si è completamente impossessato di me! Ringrazio di cuore la Rowling per aver scritto queste meraviglie che mi hanno fatto conoscere un mondo del tutto nuovo, che mi ha rivoluzionato la vita…perchè in fondo credo tutti si siano sentiti, anche per un momento, come mi sento io in questi giorni!
    GRAZIE MILLE! <3

    Rispondi
  64. Kiara Vagge

    ma è proprio perché finisce che ne può iniziare qualcosa di nuovo non credete? :) bisogna essere positivi ^^

    Rispondi
  65. ste89

    Harry Potter e I doni della Morte parte 2 Soddisfazione e insoddisfazione convivono in questo “the end” insoddisfacente. Ci si aspettava di più e scene diverse che potevano starci benissimo. Il 3D non stona, anche se è praticamente tutta profondità e per di più le immagini vengono scurite parecchio. Nota impeccabile per le interpretazioni di Alan Rickman in uno straziato Severus Piton, e di Ralph Fiennes che da umanità e debolezze ad un Lord Voldemort mai visto. Il finale? Spettacolare a livello di effetti, ma scene e duelli troppo brevi con inquadrature asettiche. Vince la trama del libro, al quale mancano solo gli effetti visivi, cosa che al film, invece, mancano alcuni “effetti” del libro. Spiegazioni troppo furtive ed imbastite in malo modo per accontentare i soli esperti potteriani, tutti i non fans rimarranno con molte domande prive di risposta, se non addirittura con nuove che andranno inevitabilmente ad accavallarsi sulle vecchie. Non si poteva osare di raggiungere almeno la soglia delle 2 ore e mezza ed aggiungere emozioni in più? In definitiva, film da vedere e poi riflettere, magari rileggendo gli ultimi 14 capitoli del libro, epilogo incluso. Stefano Impilli

    Rispondi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.