Alcuni giornalisti lo scorso dicembre hanno avuto la possibilità di visitare il set di Animali Fantastici e Dove Trovarli, lo spin-off prequel della saga di Harry Potter diretto da David Yates e scritto da J.K. Rowling.

A 10 mesi dalla visita, e in vista dell’uscita prevista per il prossimo novembre, la Warner Bros. ha sbloccato l’embargo di tutto il materiale raccolto ai Leavesden Studios, e così ecco una raccolta di tutte le nuove informazioni pervenuteci (grazie Collider).

***

  • C’è una grande varietà di creature magiche nel film, ma molte sono molto simili ad animali perché i produttori non volevano esagerare con l’aspetto fantasy. Tra le creature che ricordano animali esistenti citiamo l’Asticello (che ricorda un insetto stecco), lo Snaso (simile a una talpa), il Camuflone (simile a una scimmia), e l’Erumpent (simile a un rinoceronte).
  • Il Woolworth Building è stato scelto da J.K. Rowling per ospitare il MACUSA, il Ministero della Magia americano. Stuart Craig si è occupato di curare le scenografie dell’interno, a cui ha aggiunto un tocco più gotico perché la scrittrice non voleva che sembrasse troppo moderno.
  • I dipendenti del MACUSA indossano un braccialetto in modo che i loro spostamenti vengano sempre tenuti sotto controllo su un monitor magico.
  • Liverpool è l’unico posto che ha ospitato riprese esterne. Il resto è stato girato in teatro di posa o sul backlot dei Leavesden Studios. La St. George’s Hall della cittadina inglese, che nel film sarà la City Hall di New York, è stata poi in parte ricostruita in studio per le sequenze più movimentate.
  • Stuart Craig ha svelato che lo stile gotico è diventato sinonimo di mondo magico. Sono stati proprio gli elementi architettonici dell’ingresso del Woolworth Building a convincere J.K. Rowling che quella dovesse essere la sede del MACUSA.
  • Alcune scene sono ambientate nella metropolitana americana. Per ricostruirla in studio Stuart Craig ha richiesto il permesso di esplorare la vecchia linea di New York, ma non l’ha ricevuto per motivi di sicurezza. Alla fine ha dovuto fare affidamento su vecchi progetti e foto datate.
  • Alcune sequenze e idee tagliate dal film in fase di scrittura per motivi di budget potrebbero comparire in uno dei due sequel. J.K. Rowling tra l’altro ha già svelato ai produttori, durante le riprese del primo film, quale sarà l’atto iniziale del secondo.
  • Subito dopo la conclusione della serie di Harry Potter, i produttori stavano pensando di girare un documentario sulla vita di Newt Scamander. Quando sottoposero l’idea a J.K. Rowling, la scrittrice rispose di avere una storia sul magizoologo che poteva coprire più film.
  • Il film non rientra in un unico genere: ha umorismo, cuore, oscurità e avventura. Si tratta dell’inizio di una trilogia, quindi non sarà cupo come gli ultimi film di Harry Potter
  • Per soddisfare il desiderio di “varietà” da parte dei produttori, J.K. Rowling ha inserito alcune creature magiche tutte nuove: tra queste il Velenottero e il Tuono Alato.
  • A Yates piace tenere la cinepresa in azione tra un ciak e l’altro per permettere agli attori di restare nel personaggio il più possibile senza perdere la concentrazione.
  • David Yates era eccitato all’idea di costruire un mondo tutto nuovo a partire da zero piuttosto che saltare su un’auto già in corsa come nel caso dei film di Harry Potter.
  • La storia, ambientata, a Natale si svolge nel corso di un paio di giorni.
  • Quando Newt compare a New York per la prima volta è già sul campo da 1 anno.
  • Quando Ezra Miller, un grandissimo fan di Harry Potter, ha scoperto di aver avuto il ruolo di Credence, è caduto in ginocchio tra le strade di New York e ha cominciato a urlare.
  • Il MACUSA ha un presidente donna di origine non caucasica di nome Seraphina Picquery. La comunità magica americana degli anni ’20 non è tanto divisa dal genere e dalla razza come quella babbana.
  • Per il film sono state usate in tutto 11.000 comparse.
  • Al MACUSA si usa la posta pneumatica tipica del periodo, anche se in modo più…magico.
  • Nel film i protagonisti faranno la conoscenza del goblin interpretato da Ron Perlman in un club segreto noto come The Blind Pig
  • Nel film c’è un personaggio la cui magia è stata repressa. Sembra che si tratti di Credence Barebone, interpretato da Ezra Miller. Questi verrà manipolato da qualcuno (presumibilmente Graves) e finirà per assecondare la propria magia, scatenando un enorme potere.
  • Le sorelle Goldstein lavorano all’ufficio permessi per la possessione di una bacchetta. A differenza che in Inghilterra, in America bisogna infatti andare in giro con uno speciale permesso per praticare la magia. Secondo le leggi introdotte alla fine del XIX secolo, ogni membro della comunità magica americana deve portare con sé una “licenza di porto di bacchetta”, misura pensata per tener traccia di tutta l’attività magica e identificare i trasgressori dalla loro bacchetta.
  • Le due sorelle sono orfane, hanno perso i genitori quando erano molto piccole. Si sono cresciute a vicenda, anche se Tina ha fatto un po’ da madre per la sorellina Queenie.
  • Jacob (Dan Fogler) ha un passato molto turbolento. È un veterano di guerra e ha visto gli orrori della Prima Guerra Mondiale, quindi una volta tornato a New York aspira una vita tranquilla. Lavora come fornaio ed è molto povero.
  • La sua storia è molto triste. Si innamora perdutamente del mondo magico, ma essendo un Babbano (No-Mag) sa di non appartenere a quel posto.
  • Il personaggio si affeziona a una delle creature magiche di Newt, il Camuflone.
  • In una scena i quattro protagonisti cercheranno di catturare un Erumpent in fiamme scappato dalla valigetta usando una sostanza muscosa. Jacob finirà per esserne completamente ricoperto e l’Erumpent si getterà al suo inseguimento.
  • Quando Jacob vede Queenie per la prima volta si tratta di amore a prima vista. A causa delle leggi che regolano il mondo della magia americano, un Babbano non può stare assieme a una strega.
  • Graves, il personaggio interpretato da Colin Farrell, conosce il fratello maggiore di Newt, Theseus, un auror inglese molto potente.
  • Dalla visita al set si è appreso che nel film compariranno le seguenti creature: Snaso, Camuflone, Asticello, Velenottero, Occamy, Purvincolo, Fwooper, Streeler, Doxy, Nundo, Thestral, Kappa, Mooncalf, Celestino, Diricawl, Graphorn, Runespoor e Ippocampo.
  • David Heyman sui temi della saga di Harry Potter ha spiegato: “Ora che ci penso e riguardo ai film di Harry Potter mi rendo conto che J.K. Rowling è molto interessata agli outsider, agli esclusi. Credo che in un modo o nell’altro, tutti voi in questa stanza vi siate sentiti sentiti così, non importa quanti amici, amori o matrimoni abbiate avuto. Tutti ci sentiamo così nella vita. […] Credo che possa essere fonte d’ispirazione vedere questi personaggi alle prese con gli ostacoli e i problemi della vita. Ci sono personaggi femminili forti, personaggi maschili forti, che affrontano questioni come il supporto reciproco, il grigiore del mondo, la scelta giusta. Non esistono il bene e il male assoluto, sono le scelte delle persone alla base delle opere di Jo. E credo che quei temi – molti dei temi nei film di Harry Potter – troveranno espressione anche qui. Anche se in modo diverso: insomma, i protagonisti non sono più dei bambini che affrontano l’adolescenza per diventare adulti“.

ANIMALI FANTASTICI E DOVE TROVARLI – DAL 17 NOVEMBRE 2016 AL CINEMA

Ecco la trama ufficiale:

Animali Fantastici e Dove Trovarli ha inizio nel 1926, con Newt Scamander che ha appena concluso un viaggio in giro per il mondo per cercare e documentare una straordinaria serie di creature magiche. Fermatosi a New York per fare una breve pausa, tutto potrebbe filare liscio come l’olio… se non fosse per un Babbano (No-Maj in americano) di nome Jacob, una valigetta lasciata nel posto sbagliato, e la fuga di alcuni degli Animali Fantastici di Newt, che potrebbero causare molti problemi sia nel mondo magico che in quello babbano…

VISITA LA SEZIONE DEDICATA AL FILM

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.