Si intitola Voldemort: Origins of the Heir il nuovo fan film di Harry Potter dedicato a uno dei maghi oscuri più pericolosi di tutti i tempi.

Sul web si possono trovare numerosi esempi di opere dei fan ammaliati dal mondo creato da J.K. Rowling e desiderosi di raccontare con i propri mezzi una parte della storia esclusa dagli adattamenti cinematografici.

L’ultimo caso è decisamente il più clamoroso, non solo in termini di “numeri” visto che il teaser ha raggiunto quota 40 milioni di visualizzazioni in appena una settimana, ma anche alla luce di chi c’è dietro:Voldemort – Origins of the Heir è infatti frutto di un team tutto italiano, con Gianmaria Pezzato alla regia e Stefano Prestia alla produzione.

Grande appassionato di cinema sin da bambino, il regista ha iniziato a operare nel campo attraverso una serie di cortometraggi, tuffandosi al contempo nel mondo degli effetti visivi e frequentando un master in VFX a BigRock, la scuola di arti digitali più prestigiosa in Italia.

Con un budget di 15.000 euro, il progetto no-profit si concentra, come raccontatoci dal regista, sugli eventi fondamentali che hanno generato la trasformazione di Tom Riddle nell’iconico antagonista che tutti conosciamo.

Nel film di Harry Potter e il Principe Mezzosangue tutto questo è stato in gran parte tralasciato” ha spiegato, “negando a molti fan il piacere di vedere trasposte per il cinema alcune delle scene più peculiari della saga, una tra tutte l’incontro tra Tom Riddle ed Hepzibah Smith“.

Il film (che durerà circa 1 ora) è completo solamente al 70%: mancano ancora un paio di mesi di riprese, e poi subentrerà la fase di post-produzione: “Vista la mole di effetti visivi, bisognerà dedicarvi non poca attenzione“.

Le prime immagini del trailer ci regalano un assaggio di un panorama mozzafiato, che ricorda parecchio la Scozia, una delle principali ambientazioni dei film di Harry Potter. Eppure si tratta del Trentino: “Per ovvi motivi abbiamo logicamente optato per sfruttare i luoghi magnifici offerti dal nostro territorio. L’idea era quella di trasmettere attraverso le location quella stessa epicità che Peter Jackson ci ha donato con il Signore degli Anelli. Per gli attori invece, ci siamo appoggiati a due accademie teatrali di Trento, EstroTeatro ed Emitflesti, nostre collaboratrici di lunga data“.

Oltre ad attingere direttamente dai romanzi della saga, il film presenterà anche un personaggio inedito, erede di Godric Grifondoro: “Ogni personaggio inedito è stato scritto in modo tale da non generare alcun tipo d’incongruenza verso il materiale originale concepito da J.K.Rowling. Qualsiasi aggiunta, quindi, è stata inserita laddove era possibile farlo“.

 

 

CONTINUA A LEGGERE SU BADTASTE.IT

Rispondi