Ancora una polemica per Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald, il film di David Yates in arrivo il 15 novembre.

Dopo le campagne a favore del licenziamento di Johnny Depp (in seguito alle accuse di violenza da parte di Amber Heard) e dopo la controversia relativa al fatto che l’omosessualità di Silente non avrebbe trovato spazio nella storia del secondo film (un aspetto che in parte sembra essere comunque smentito dal trailer finale), l’ultima polemica è di carattere razziale.

Uno dei colpi di scena dell’ultimo trailer approdato in rete è il momento in cui scopriamo che Maledictus, il personaggio interpretato da Claudia Kim, è in realtà Nagini. I fan di Harry Potter la conoscono come il serpente fidato di Voldemort trasformato in un Horcrux e ucciso da Neville in Harry Potter e Doni della Morte.

La rivelazione è stata accolta con gran clamore dagli appassionati della saga; altri, invece, si sono riversati su Twitter per esprimere il proprio disappunto rivolgendosi alla scrittrice in persona. Come riportato anche dal Guardian, l’ondata di malcontento è dovuta alla decisione di aver scritturato un’attrice asiatica per interpretare Nagini, un personaggio sottomesso di proprietà di Voldemort.

Ascolta Joanne, lo abbiamo capito, hai inserito poca rappresentazione nei libri” ha scritto un’utente. “Ma rendere Nagini tutto a un tratto una donna coreana è spazzatura. La rappresentazione come aggiunta posticcia per qualche punto in più non è giusta“.

La risposta di J.K. Rowling è stata pronta:

Le “Naga” sono creature dalle fattezze di serpente appartenenti alla mitologia indonesiana, da qui il nome “Nagini”. A volte sono ritratte come alate, a volte come per metà umane e per metà serpenti. All’Indonesia appartengono qualche centinaio di gruppi di etnici tra cui i giavanesi, i cinesi e i batavi. Buona giornata 🐍

 

 

Qualcun altro ha colto l’occasione per far notare una punta di razzismo nei libri:

Non puoi essere ammesso ad Hogwarts a meno che tu non sia inglese e non sappiamo se ci sono scuole di magia in Asia, che ospita 4.4 miliardi di persone…eppure un uomo bianco (Voldemort N.d.R.) intrappola una donna asiatica nel corpo di un serpente e le fa il lavaggio del cervello.

Chiaramente non sappiamo ancora cosa condurrà Nagini sulla strada di Voldemort (a questo punto è probabile che l’attrice sia destinata a restare una parte fissa del cast fino alla fine della serie). Bisogna precisare, però, in risposta all’ultimo commento, che la scrittrice aveva parlato delle altre scuole di magia sparse nel resto del mondo alcuni anni fa su Pottermore. Lì spiegava, in effetti, che in Asia esiste una scuola di magia che risponde al nome di Mahoutokoro.

CZ70mkIWwAAzBDr

Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald sarà al cinema il 15 novembre 2018.

Le riprese sono partite il 3 luglio 2017 e sono terminate il 20 dicembre.

Nel cast confermato Eddie RedmayneKatherine WaterstonAlison SudolDan FoglerJohnny Depp e Jude Law. Credence, il cui destino non era chiaro alla fine del primo film, farà ritorno con il volto di Ezra Miller. Kevin Guthrie tornerà a vestire i panni di Abernathy, il capo di Tina al MACUSA, mentre Carmen Ejogo sarà il capo del MACUSA Seraphina Picquery.

Tra le nuove reclute: Zoë Kravitz nei panni Leta Lestrange dopo una comparsa nel primo film, Callum Turner in quelli di Theseus Scamander e Claudia Kim nei panni di una circense. Accanto a loro troviamo William Nadylam: sarà un mago di nome Yusuf Kama; Ingvar Sigurdsson sarà il cacciatore di taglie Grimmson; Ólafur Darri Ólafsson sarà Skender, proprietario del circo. David Sakurai sarà uno dei seguaci di Grindelwald e infine Brontis Jodorowsky sarà Nicholas Flamel, il creatore della Pietra Filosofale.

La sceneggiatura, ancora una volta scritta da J.K. Rowling, è ambientata nel 1927, alcuni mesi dopo che Newt ha collaborato allo smascheramento e alla cattura del celebre mago oscuro Gellert Grindelwald. Tuttavia, come da lui promesso, Grindewald è riuscito a evadere e ha iniziato a radunare seguaci uniti alla sua causa: il dominio dei maghi su tutti gli esseri non magici. L’unico capace di fermarlo è il mago che una volta chiamava amico: Albus Silente. Ma Silente avrà bisogno dell’aiuto del mago che aveva già ostacolato Grindelwald in passato, il suo ex-studente Newt Scamander. L’avventura ricongiungerà New con Tina, Queenie e Jacob, ma la missione metterà alla prova le loro lealtà costringendoli ad affrontare nuovi pericoli in un mondo magico sempre più diviso e pericoloso.

L’azione si concentrerà brevemente a New York, e poi a Londra e a Parigi: ci saranno anche alcuni richiami alle storie di Harry Potter che i fan dei libri e dei film adoreranno.

David HeymanJ.K. RowlingSteve Kloves e Lionel Wigram figurano come produttori mentre Tim Lewis, Neil Blair, Rick Senat e Danny Cohen come produttori esecutivi.

Nel cast tecnico il premio Oscar direttore della fotografica Philippe Rousselot; il tre volte premio Oscar scenografo Stuart Craig, il tre volte premio BAFTA montatore Mark Day, la quattro volte premio Oscar costumista Colleen Atwood, il premio Oscar supervisore degli effetti visivi Tim Burke e il candidato al premio Oscar supervisore degli effetti visivi Christian Manz.

1 risposta

  1. Roberto Improta

    Comunque è vero. Rowling sta rimaneggiando il proprio materiale non diversamente da come fece Lucas. Il principio è lo stesso, solo una è una scrittrice votata oggi al politically correct, l’altro un patito di grafica computerizzata.

    Rispondi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.