Manca poco più di un mese all’arrivo nei cinema di Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald, eppure già si pensa al terzo capitolo. A parlarne è stato Johnny Depp in una recente intervista durante il Zurich Film Festival.

È la prima volta che l’attore parla del ruolo: nel corso della chiacchierata ha anche svelato di aver parlato a lungo con J.K. Rowling del personaggio di Grindelwald e di esser stato commosso dalle parole della scrittrice.

Ecco quanto dichiarato:

È stato splendido, è saltato fuori dal nulla. Tutto a un tratto mi hanno detto che J.K. Rowling voleva parlare con me. Ho parlato con alcuni produttori, con il regista e poi con J.K. abbiamo chiacchierato a lungo sul personaggio di Grindelwald. Mi ha detto una cosa che non mi aspettavo di sentire da lei perché i dettagli dei suoi personaggi e dei suoi mondi magici sono sconvolgenti. Mi ha detto: “Non vedo l’ora di scoprire cosa farai con il personaggio”. Me lo ha consegnato con un certo grado di fiducia e la cosa mi ha commosso, sono rimasto allibito.

Così mi sono tuffato nella creazione del personaggio, mi sono fatto le mie idee, sono arrivato sul set e sembra sia piaciuto a tutti. Grindelwald è un personaggio interessante. Crede di agire per il bene superiore, ma ci sono state tante persone nel mondo della politica che la pensavano allo stesso modo. È fermo nelle sue convinzioni e non è un personaggio divertente, non è buffo.

Ho adorato interpretarlo perché c’è stato tanto spazio per provare cose diverse e avvicinarsi al personaggio con più libertà. È stato interessante lavorare su qualcuno che è praticamente un fascista, ma interpretarlo come un mago potente, manipolatore e al tempo stesso sensibile e caritatevole. Le possibilità in quel mondo sono enormi, perciò puoi sperimentare tanto. È stato bellissimo e non vedo l’ora di cominciare il prossimo film, dovremmo partire a metà dell’anno prossimo.

 

Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald sarà al cinema il 15 novembre 2018.

Le riprese sono partite il 3 luglio 2017 e sono terminate il 20 dicembre.

Nel cast confermato Eddie RedmayneKatherine WaterstonAlison SudolDan FoglerJohnny Depp e Jude Law. Credence, il cui destino non era chiaro alla fine del primo film, farà ritorno con il volto di Ezra Miller. Kevin Guthrie tornerà a vestire i panni di Abernathy, il capo di Tina al MACUSA, mentre Carmen Ejogo sarà il capo del MACUSA Seraphina Picquery.

Tra le nuove reclute: Zoë Kravitz nei panni Leta Lestrange dopo una comparsa nel primo film, Callum Turner in quelli di Theseus Scamander e Claudia Kim nei panni di una circense. Accanto a loro troviamo William Nadylam: sarà un mago di nome Yusuf Kama; Ingvar Sigurdsson sarà il cacciatore di taglie Grimmson; Ólafur Darri Ólafsson sarà Skender, proprietario del circo. David Sakurai sarà uno dei seguaci di Grindelwald e infine Brontis Jodorowsky sarà Nicholas Flamel, il creatore della Pietra Filosofale.

La sceneggiatura, ancora una volta scritta da J.K. Rowling, è ambientata nel 1927, alcuni mesi dopo che Newt ha collaborato allo smascheramento e alla cattura del celebre mago oscuro Gellert Grindelwald. Tuttavia, come da lui promesso, Grindewald è riuscito a evadere e ha iniziato a radunare seguaci uniti alla sua causa: il dominio dei maghi su tutti gli esseri non magici. L’unico capace di fermarlo è il mago che una volta chiamava amico: Albus Silente. Ma Silente avrà bisogno dell’aiuto del mago che aveva già ostacolato Grindelwald in passato, il suo ex-studente Newt Scamander. L’avventura ricongiungerà New con Tina, Queenie e Jacob, ma la missione metterà alla prova le loro lealtà costringendoli ad affrontare nuovi pericoli in un mondo magico sempre più diviso e pericoloso.

L’azione si concentrerà brevemente a New York, e poi a Londra e a Parigi: ci saranno anche alcuni richiami alle storie di Harry Potter che i fan dei libri e dei film adoreranno.

David HeymanJ.K. RowlingSteve Kloves e Lionel Wigram figurano come produttori mentre Tim Lewis, Neil Blair, Rick Senat e Danny Cohen come produttori esecutivi.

Nel cast tecnico il premio Oscar direttore della fotografica Philippe Rousselot; il tre volte premio Oscar scenografo Stuart Craig, il tre volte premio BAFTA montatore Mark Day, la quattro volte premio Oscar costumista Colleen Atwood, il premio Oscar supervisore degli effetti visivi Tim Burke e il candidato al premio Oscar supervisore degli effetti visivi Christian Manz.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.