ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SUL FINALE DI I CRIMINI DI GRINDELWALD

Nonostante si tratti a tutti gli effetti di una storia mai raccontata (se non tramite terzi e come sottotrama nei Doni della Morte) le critiche riguardo alla rivelazione finale ne I Crimini di Grindelwald non si fermano, tra le molte anche l’accusa che sia un’accozzaglia di elementi “messi a caso tanto per stupire“.

Non ci è dato sapere i piani della Rowling per i prossimi tre film – così come in passato non ci era dato sapere nulla sulle trame dei libri ancora in uscita – nè abbiamo la presunzione di affermare che questo elemento della trama potteriana sia stato originariamente pensato 20 anni fa (sarebbe ridicolo, dopotutto l’abilità di uno scrittore sta anche nel creare e nell’inventare riuscendo ad inserire nuovi elementi che vadano ad arricchire sempre di più la sua storia) ma siamo piacevolmente sorpresi di notare – e qui ancora consigliamo a chi NON ABBIA ANCORA VISTO IL FILM DI NON CONTINUARE NELLA LETTURA – come un indizio sull’identità di Aurelius Silente siano stati messi in circolazione dalla Rowling stessa ben due anni fa, prima ancora che il primo capitolo di Animali Fantastici approdasse nelle sale, una delle classiche mosse in pieno stile J.K. Rowling insomma.

Il sito Hypable ha infatti recentemente scovato uno di questi indizi nella pagina “Answers” direttamente dal sito ufficiale della scrittrice:

il colpo di scena in questione – di nuovo, se non avete visto il film evitate di continuare a leggere e SOPRATTUTTO NON DIFFONDETE LO SPOILER, #ProtectTheSecret – ossia la vera identità di Credence Barebone, scopertosi essere – stando a ciò che gli rivela Gellert GrindelwaldAurelius Silente, fratello di Albus, era stato accennato due anni fa da Jo stessa che aveva inserito l’immagine di un libro su Marco Aurelio (Marcus Aurelius) come banner della sezione “Answers del suo sito (ancora visibile) in data ottobre 2016.

Un ammiccamento e un dettaglio – come sempre quando si parla della Rowling – non casuale ma allo stesso tempo impossibile da indovinare prima della visione del finale de I Crimini di Grindelwald.

Schermata 2018-11-18 alle 22.32.58

Dalla biografia Wikipedia dell’imperatore e filosofo troviamo non pochi punti in comune con l’ancora misteriosa e intricata storia del personaggio di Aurelius Silente; riportiamo e citiamo testualmente:

Marco Aurelio Antonino Augusto (in latino: Marcus Aurelius Antoninus Augustus; nelle epigrafi: IMP • CAES • M • AVREL • ANTONINVS • AVG; Roma, 26 aprile 121 – Sirmio, 17 marzo 180), meglio conosciuto semplicemente come Marco Aurelio, è stato un imperatore, filosofo e scrittore romano. Su indicazione dell’imperatore Adriano, fu adottato nel 138 dal futuro suocero e zio acquisito Antonino Pio che lo nominò erede al trono imperiale.

Nato come Marco Annio Catilio Severo (Marcus Annius Catilius Severus), divenne Marco Annio Vero (Marcus Annius Verus), che era il nome di suo padre, al momento del matrimonio con sua cugina Faustina, figlia di Antonino, e assunse quindi il nome di Marco Aurelio Cesare, figlio dell’Augusto (Marcus Aurelius Caesar Augusti filius) durante l’impero di Antonino stesso.

Impossibile non notare i collegamenti riferiti all’adozione, al cambio di nome e ai legami famigliari che si riflettono perfettamente nel personaggio di Credence/Aurelius.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.