• La melodia che canta il coro di Hogwarts è una variante di quella recitata da tre streghe in “Macbeth” di William Shakespeare, riadattata da John Williams e da Alfonso Cuaròn. Una frase – “Something Wicked This Way Comes” – fu addirittura usata per la promozione del film. Nel romanzo dell’autore inglese le battute sono pronunciate da tre streghe, definite”Weird Sisters”. Caso vuole, poi, che le  “Weird Sisters” siano anche una band molto popolare tra i maghi nei romanzi della serie (in italiano sono noti come Le Sorelle Stravagarie).
  • Quando Ron mostra ad Harry la foto di tutta la famiglia Weasley in Egitto è possibile vedere Charlie e Bill Weasley, mai mostrati nei film. Il ruolo di Bill Weasley nei Doni della Morte: Parte 1 fu poi affidato a Domhnall Gleeson.
  • Emma Thompson accettò il ruolo di Professoressa Sibilla Cooman per sua figlia di quattro anni, Gaia. Il ruolo era stato precedentemente offerto a Tilda Swinton.
  • Dopo la morte di Richard Harris, molti attori furono considerati per il ruolo di Silente. Tra questi Christopher Lee (Saruman nel Signore degli Anelli) e Ian McKellen (Gandalf nel Signore degli Anelli). La famiglia di Harris desiderava Peter O’Toole come attore per la sostituzione.
  • Dudley Dursley nel film non ha battute. Si limita a ridere e a guardare la Tv.
  • Il team degli effetti speciali impiegò sei mesi per creare i Dissennatori. Ad Alfonso Cuaròn inizialmente non piacevano le tecniche CGI, voleva utilizzare tecniche più tradizionali, come i burattini. Il regista si rivolse infatti al burattinaio Basil Twist che gli mostrò alcune tecniche con dei burattini immersi nell’acqua che in slow motion rendevano un bellissimo effetto. Ma sarebbe stato quasi impossibile e molto costoso da realizzare, così decisero di utilizzare la CGI.
  • Le riprese furono rallentate a causa di atti di vandalismo ai danni della locomotiva che funge da Espresso per Hogwarts.
  • Il set di Mielandia fu “riciclato” dal negozio di bacchette di Olivander in Harry Potter e la Pietra Filosofale e per il Ghirigoro in Harry Potter e la Camera dei Segreti.
  • David Thewlis (Lupin) fu considerato in origine come interprete del Professor Raptor
  • Il film fu offerto a Guillermo del Toro che dovette rinunciare a causa delle riprese di Hellboy.
  • Gary Oldman accettò il ruolo principalmente per motivi economici: aveva bisogno di un lavoro dato che non lavorava da più di un anno.
  • Una clausola nel contratto di Alfonso Cuaròn gli proibiva di dire parolacce davanti ai ragazzi sul set.
  • Poiché era troppo occupato con la post-produzione del film, Alfonso rifiutò di dirigere Harry Potter e il Calice di Fuoco che in seguito fu offerto a Mike Newell.
  • Per conoscere meglio i personaggi, Alfonso chiese a Dan, Rupert e Emma di scrivere un saggio su Harry, Ron e Hermione. Emma consegnò un saggio di 16 pagine, Daniel scrisse un riassunto di una pagina e Rupert niente. “È così che farebbe il mio personaggio” si giustificò.
  • Il set usato da Lupin per insegnare ad Harry l’Incanto Patronus è lo stesso utilizzato per l’Ufficio di Silente.
  • Sir Cadogan è stato completamente tagliato dal montaggio finale. È possibile, tuttavia, vederlo nei quadri subito dopo la scomparsa della Signora Grassa e nelle scene tagliate.
  • Ian McKellen non volle accettare la parte di Silente: “Ho già avuto abbastanza problemi a fare i conti con una leggenda (Gandalf), figuriamoci con due”.
  • Alfonso Cuarón pensò di inserire delle persone in miniatura che suonavano il piano nella Sala Grande, ma J.K. Rowling gli disse che tali creature non appartenevano a quel mondo.
  • Lo stesso regista pensò inoltre ad un cimitero come luogo in cui far avvenire l’esecuzione di Fierobecco, ma Jo glielo impedì altrimenti ci sarebbero stati problemi con il sesto libro.
  • Stando allo script, in una scena Hermione avrebbe dovuto schiaffeggiare Malfoy, non dargli un pugno. Durante le prove Tom Felton disse a Emma Watson di dargli uno schiaffo, ma intendeva uno ‘schiaffo da cinema’, non uno schiaffo vero. La giovane attrice però aveva frainteso, e lo colpì in faccia con tutta la sua forza. Emma ha poi dichiarato di esserci stata molto male: “Non ho idea di che cosa avessi in mente“.
  • Fu di Alfonso Cuarón l’idea di far indossare al trio abiti comuni invece delle divise, fuori dall’orario di lezione, per dare loro maggiore personalità. Diede inoltre agli studenti di Hogwarts la possibilità di indossare l’uniforme nel modo che ritenessero più opportuno: ecco perché alcuni si sciolgono la cravatta o si sbottonano la camicia.
  • Alfonso Cuaròn propose di mutare la pioggia in ghiaccio per la scena dell’arrivo dei Dissennatori durante la pre-produzione. A causa di un difetto di pronuncia del regista messicano, gli artisti scambiarono “ice” (ghiaccio) per “eyes” (occhi) e si presentarono dal regista con alcuni bozzetti ritraenti una pioggia di occhi. Cuaròn rimase di stucco.
  • Il regista volle rendere Hogwarts un posto più “coeso”, mettendo in connessione tutte le diverse parti del castello. “Abbiamo cominciato a collegare gli spazi. Capisci che c’è la Sala Grande, subito dopo un corridoio che conduce alle scale. Salite quelle scale arrivi al dormitorio di Grifondoro. Oppure quando cammini sul ponte di legno, esci e arrivi su un prato con dei monoliti. Se procedi oltre e percorri un sentiero in discesa, arrivi alla capanna di Hagrid“.
  • Sapendo che fosse un appassionato di musica, Gary Oldman si presentò al primo incontro con Daniel Radcliffe con un basso in dono.
  • Cuaròn non aveva né letto i libri né visto i film quando gli fu offerta la regia del film. Fu il produttore esecutivo Chris Columbus (regista dei primi due film) ad avanzare la proposta, colpito dal film La Piccola Principessa e dal modo con cui Cuaròn riuscisse a trattare con e dirigere i bambini.
  • Harry Melling aveva perso così tanto peso dopo la Camera dei Segreti che per Il Prigioniero di Azkban si pensò di affidare il suo ruolo ad un altro ragazzo. Fortunatamente ripiegarono su delle imbottiture al costume per farlo sembrare più grasso. 
  • Ultimo film di Harry Potter ad avere una colonna sonora di John Williams. Per i successivi ci furono solo alcuni rimandi al lavoro del leggendario compositore, come al Tema di Edvige.
  • La paura di Ron per i ragni fu spiegata da J.K. Rowling come conseguenza di un trauma infantile: quando era piccolo, Fred e George lo tormentavano con i ragni.
  • La traduzione dei simboli runici nei poster di RICERCATO di Sirius Black corrisponde a: “umano in parte”
  • J.K. Rowling creò i Dissennatori sulla base della sua battaglia contro la depressione
  • Nello script non era prevista la presenza del professor Vitious. Volendo lavorare comunque con Warwick Davis, Cuaròn lo fece diventare il direttore del coro cambiandogli aspetto. Per il film successivo Mike Newell decise di mantenere quel look e da allora Vitious assunse quelle fattezze
  • L’ultimo film di Harry Potter uscito in VHS
  • La nuova costumista Jany Temime decise di “aggiornare” il guardaroba degli studenti, modificando le divise di Quidditch e le divise di Hogwarts. L’unico personaggio a non aver ricevuto un restyling fu Piton.
  • L’unico film a non aver superato la soglia degli $800 milioni al botteghino
  • Il primo film del franchise a contenere scene di pioggia a Hogwarts
  • A causa di un incidente al braccio, Josh Herdman (Goyle) fu impossibilitato a partecipare ad alcune riprese. Al suo posto fu chiamato Bronson Webb per fare da seconda spalla a Tom Felton.
  • Alfonso Cuaron è celebre per i suoi pani sequenza/long shot: una tecnica di ripresa che consiste in lunghe scene senza stacchi di montaggio. Nel film ce ne sono vari esempi: il dialogo tra Harry e Arthur Weasley al Ghirigoro, quello con Lupin sul ponte sospeso e diversi raccordi interno/esterno attraverso la Torre dell’Orologio.
  • Quando Fred e George mostrano a Harry la Mappa del Malandrino nel castello si aggira…Newt Scamander! Si tratta dell’autore di Gli Animali Fantastici: Dove Trovarli interpretato da Eddie Redmayne nell’omonimo film.
  • Il circolo di monoliti sulla collina prima di arrivare alla capanna di Hagrid è ispirato, naturalmente, a Stonehenge. Le pietre furono create agli studi Leavesden e portate in elicottero in Scozia. Sembravano così realistiche che Emma Watson si avvicinò al regista, un giorno, per chiedergli se avesse scelto quella località scozzese perché attratto da quelle monumentali pietre.
  • Nonostante l’iniziale esitazione, Richard Harris era deciso a vestire i panni di Silente fino alla fine della saga. Poco dopo le riprese del secondo film, tuttavia, all’attore fu diagnosticato il morbo di Hodgkin. Durante la post-produzione del film, David Heyman gli fece visita in ospedale. Sebbene malato, Richard ribadì di voler continuare a interpretare il personaggio e chiese al produttore di non procedere con un recasting. Il 25 ottobre 2002, a meno di un mese dall’uscita di Harry Potter e la Camera dei Segreti, Harris morì.
  • Il design della torre dell’orologio è ispirato a un particolare orologio (l’Orloj, tipico di Praga) che segna non solo il tempo, ma anche il mese, il segno zodiacale, e la posizione di sole e luna.
  • J.K. Rowling ammise di aver avuto la pelle d’oca dopo aver assistito ad alcuni momenti del film che presagiscono gli eventi futuri della serie. L’autrice non è mai entrata nel dettaglio, ma i momenti potrebbero essere due: 1) Piton che cerca di proteggere i ragazzi a riprova della sua vera lealtà; 2) la battuta dei gemelli Weasley quando Harry è in infermeria: “Prova a cadere dalla Torre di Astronomia, vediamo che aspetto avrai” – che è naturalmente un riferimento alla morte di Albus Silente.
  • La prigione di Azkaban, seppur menzionata più volte, non è mai mostrata. L’artista Andrew Williamson e lo scenografo Stuart Craig avevano lavorato a un progetto che fu poi riutilizzato per il 5° film. Nella loro versione, tuttavia, la prigione non era situata in un’isola nel bel mezzo dell’oceano, ma al limite di una cascata infinita.
  • Lupin nel film dice di esser stato molto vicino alla madre di Harry. J.K. Rowling motivò la cosa dicendo che, non riuscendo a trovare lavoro a causa della sua condizione, Lupin riceveva sostegno economico dai Potter
  • Quando la Signora Grassa annuncia che Sirius Black è nel castello, i portoni vengono sigillati: in una sequenza, mentre vengono abbassati i cancelli, si nota la luna piena e un ululato: è Lupin.
  • Lucius Malfoy doveva apparire all’esecuzione di Fierobecco e restare oltraggiato dalla fuga dell’ippogrifo, ma Jason Isaacs non era disponibile per le riprese.
  • L’unico film di Harry Potter dove nessuno viene ucciso o muore.