Il nuovo scorcio sulle vite di Harry, Ron, Hermione e l’Esercito di Silente ha toccato il cuore di ogni potteriano che si rispetti. E se ci fosse qualcosa di ancora più emozionante in arrivo? Nulla è mai lasciato al caso quando si tratta di J.K. Rowling. Scopriamolo insieme…JKROWLINGHARRYjo

Quando qualche giorno fa J.K. Rowling ha condiviso con gli utenti di Pottermore un nuovo mini-racconto incentrato sui protagonisti della serie che tanto amiamo, il fandom potteriano è caduto nello scompiglio più totale.

E se si fosse trattato solamente della punta di un iceberg? E se in cantiere, per i fan di Harry Potter, ci fosse qualcosa di ancora più emozionante?

Passiamo in rassegna alcuni indizi che sembrerebbero indicare che qualcosa è in arrivo.

1) J.K. Rowling è impegnata a scrivere

Il mese scorso l’autrice ha voluto condividere su twitter quanto faticosa fosse stata la sua giornata dedicata alla scrittura. Per aggiungere carne al fuoco, notiamo che la scrittrice ci ha tenuto a ringraziare i suoi “meravigliosi fan”. E se avesse voluto dirci altro?

 2) Il fandom potteriano pronto a esplodere

L’espansione di Diagon Alley al Wizarding World di Orlando, l’imminente apertura del parco a tema giapponese, le notizie sempre più consistenti sulla trilogia di Animali Fantastici e ora la nuova mini-storia. Il fandom poteriano è vivo e brulicante come non lo era da tempo. Una scarica di linfa vitale sarebbe più che appropriata.

https://i0.wp.com/www.portkey.it/sito/wp-content/uploads/2014/07/diagonalleyfan.jpg?w=750

3) Una data indicativa

La nuova mini-storia svela quella che potrebbe essere una data molto importante: il 31 luglio 2014, data molto significativa trattandosi del compleanno di J.K. Rowling e della sua creatura, Harry Potter.

Stando alla realtà fittizia del racconto, Rita Skeeter pubblicherà la sua nuova biografia intitolata L’Esercito di Silente: Il Lato Oscuro della Rivolta proprio in tale occasione.

skeeter1

 4) Indizi nella nuova mini-storia

La nuova mini-storia, come già detto, è ambientata ai giorni nostri, nel 2014, 3 anni prima dell’Epilogo di Harry Potter e i Doni della Morte. Ma cos’è successo nel frattempo? L’estratto a seguire sembrerebbe far luce sul caso.

skeeter2

Potrebbe non significare nulla, ma non si può negare che l’idea di una nuova storia incentrata sulle imprese di un Harry auror è decisamente allettante.

5) Una ricorrenza molto importante

Il prossimo 21 luglio ricorrerà il settimo anniversario di pubblicazione di Harry Potter e i Doni della Morte. 7 anni dalla conclusione di una saga che ha stregato i cuori di milioni di persone.

6) Nostalgia di Harry

Erano anni che J.K. Rowling non scriveva di Harry e i suoi amici.  Chiaramente il fattore nostalgia avrà avuto il suo peso (l’autrice ha più volte detto che Harry avrebbe fatto parte della sua per sempre). Ma perchè proprio ora? Perchè tornare a smuovere le acque?

gazzettaprofeta

7) Importanza del numero 7

Nel corso dei sette romanzi della saga abbiamo imparato a capire la potenza dei numeri e in particolare del numero 7. Il prossimo 21 di luglio (7° mese dell’anno) 2014 (2+0+1+4) segnerà il settimo anno di pubblicazione di Harry Potter e i Doni della Morte. Entro la fine del mese, poi, Harry giungerà alla soglia dei 34 (3+4) anni.

Senza inoltrarci ulteriormente nei territori della coincidenza-non-credo, non possiamo fare a meno di pensare che J.K. Rowling non è il tipo da farsi scappare una ricorrenza simile.

harrypotterhagrid

Ricapitolando

Le date papabili sono due – come anche suggerito da Hypable.com21 luglio o 31 luglio. Nuovi romanzi di Harry Potter? L’annuncio di una trilogia di libri incentrata su Newt Scamandro in vista dei film? La pubblicazione della biografia di Rita Skeeter?

– Stasera su Pottermore si svolgerà la finale della Coppa del Mondo di Quidditch ed è probabile che riceveremo una seconda mini-storia con qualche altro indizio.

Tutta speculazione, ovviamente, ma sperare non fa mai male. Se poi le due date passeranno nel silenzio più totale, sarete liberi di scagliarci qualche fattura. Niente di troppo serio, almeno.

Cosa ne pensate? Potete esprimere il vostro parere qui di seguito o nei commenti di Facebook: